mercoledì 16 aprile 2014
you are here: Home arrow Notizie arrow I Dossier di Diario Prevenzione arrow DOSSIER: " VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO, PROBLEMATICHE E CRITICITA'"
DOSSIER: " VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO, PROBLEMATICHE E CRITICITA'" Stampa E-mail
Inserito da Editor   
lunedì 11 gennaio 2010


DOSSIER: " VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO, PROBLEMATICHE E CRITICITA' "


L'obiettivo di questo Dossier è quello di offrire in forma dinamica una documentazione sull'apprendimento a gestire questa tematica. Dall'accordo europeo del 2004 ad oggi sono trascorsi sei anni e ancora non esiste in Italia un protocollo corretto che definisca metodologie e limiti nella valutazione e gestione del rischio stress lavoro correlato.

Nell'autunno del 2008 si è registrato  un improvviso fervore per redigere il DVR rispetto al rischio stress lavoro correlato entro la scadenza del 16 maggio 2009. In quel frangente si diffusero molte iniziative improvvisate da parte di medici competenti preoccupati e psicologi reclutati al momento per "mettere in sicurezza" le imprese da eventuali e improbabili sanzioni per omessa valutazione dei rischi. Un ulteriore rinvio delle scadenze interruppe questo fiorire d'iniziative più o meno abborracciate. Con la riscrittura del testo del d.lgs 81/08 tramite il d.lgs 106/09 il tema è rimasto al palo , in attesa che la Commissione Consultiva nazionale definisca un protocollo e standard operativi efficaci al fine della prevenzione dello stress lavoro correlato....
La crisi economica, produttiva e sociale ha sconvolto le agende e le priorità delle imprese, delle Associazioni impreditoriali e dei sindacati dei lavoratori. La questione della valutazione e della gestione del rischio stress lavoro correlato è nei fatti posta in secondo piano rispetto alle emergenze che derivano dalla crisi.
Proprio per questi motivi occorre che vi sia un impegno maggiore a presidiare la tematica dello stress lavoro correlato. Il rischio stress lavoro correlato in questa fase di crisi si presenta con forme diverse anche più gravi: la ricattabilità, la paura di perdere il lavoro porta molti lavoratori "risparmiati" dal licenziamento o dalla CIG ad accettare sovraccarichi di lavoro, turnazioni e orari insostenibili ...
In altri casi lo stress lavoro correlato si presenta come il risultato di politiche manageriali pericolose che pretendono l'impossibile dai lavoratori ( un esempio dei risultati disastrosi di tali politiche è quello dei suicidi correlati alle condizioni  lavoro  a Renault o a Telecom France ....)
Questo Dossier vuole essere un punto di riferimento per quanti ritengono che la gestione del rischio stress lavoro correlato è un compito che richiede competenze e conoscenze multidisciplinari , che l'obiettivo è quello della prevenzione e della rimozione delle cause che generano stress... cause che nella maggioranza dei casi stanno nelle modalità di organizzazione del lavoro.



________________________


I DOCUMENTI  FONDAMENTALI





_____________

work in progress
_____________


18/02/14 - STRESS LAVORO CORRELATO TRA NEGAZIONE DEL PROBLEMA E AUTOINGANNO...

leggi l'articolo



-------------------------------

LA PREVENZIONE DELLO STRESS LAVORO-CORRELATO PROFILI NORMATIVI E RESPONSABILITÀ DEL DATORE DI LAVORO. Autrice : Roberta Nunin
Casa Editrice : UT EDIZIONI UNIVERSITÀ DI TRIESTE

Un libro utile. L'autrice Roberta Nunin approfondisce gli aspetti giuridici della definizione dello stress lavoro correlato e ricostruisce un quadro delle esperienze europee in comparazione con quella italiana. Uno strumento di lavoro utile disponibile o line gratuito.

IL LIBRO IN FORMATO .PDF  115 PAGINE


---------------------------------------------------------

8/10/12 - strumenti di lavoro da INRS.FR

Risques psychosociaux

Risques psychosociaux : outils d'évaluation

Des outils d'évaluation

De nombreux outils sont utilisés dans les démarches de diagnostic et de prévention du stress et des risques psychosociaux au travail. Cette série propose aux préventeurs une aide pour choisir l’outil d’évaluation le mieux adapté à leur démarche.


L’article « Les questionnaires dans la démarche de prévention du stress au travail » (TC 134, Doc Méd Trav. 2011 ; 125 : 23-35) présente la méthodologie d’analyse de ces questionnaires.


Chaque fiche donne des renseignements pratiques sur son utilisation, son objectif précis, sa structuration, ses qualités psychométriques…

Les derniers articles
 
 

Inventaire d'anxiété État-Trait Forme Y [State-Trait Anxiety Inventory (STAI-Y)]

 
FRPS 27 | 2012

Cet outil évalue les atteintes à la santé physique et mentale par l'analyse de l'anxiété en tant que trait de personnalité et en tant qu'état émotionnel lié à une situation particulière

Maslach Burnout Inventory (MBI)

 
FRPS 26 | 2012

Cette échelle permet l'évaluation de l'atteinte psychologique au travail en étudiant les conséquences du stress chronique.

Item unique de mesure des symptômes de stress

 
FRPS 25 | 2012

Cet outil évalue le niveau des symptômes de stress par l'analyse du vécu du stress en général indépendamment de tout contexte de travail.

Échelle visuelle analogique (ÉVA)

 
FRPS 24 | 2012

Cet outil d'auto-évaluation permet une estimation de l'état de stress perçu.

The nursing stress scale (NSS)

 
FRPS 23 | 2012

Cette échelle permet l'évaluation des principales sources de stress pour les infirmières en milieu hospitalier.






---------------------------------

18/07/12 - Rischio stress: partire dall'analisi organizzativa del sistema impresa

In questi anni è cambiata la relazione tra lavoro e salute e la ricerca dello stress nel mondo del lavoro non produce di per sé cambiamenti positivi. Il sistema aziendale è in grado di fare fronte alle domande dei lavoratori per lavorare bene?

l'articolo segue su puntosicuro.it


-----------------------------------------------

24/04/12 - IL REPORT DELLA RICERCA SU IL RISCHIO DA STRESS-LAVORO NELLE AZIENDE PUBBLICHE E PRIVATE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA
 
 

Ecco il Report della Ricerca  sulle modalità di valutazione del rischio da stress-lavoro all'interno delle aziende pubbliche e private del territorio provinciale, realizzata secondo un progetto promosso e sostenuto dalla Provincia di Bologna con il coordinamento tecnico dell'ente di formazione professionale Futura SpA. Partner fondamentali per la sua realizzazione sono stati l'INAIL di Bologna, l'Azienda USL di Bologna e di Imola, l'Università degli studi di Bologna (Facoltà di Medicina ), le organizzazioni sindacali e le associazioni di categoria (in particolare tutte le aderenti all'Osservatorio per la Prevenzione).

Nella ricerca sono state coinvolte 13 aziende pubbliche (per un totale di 34.800 addetti) e 144 private (di cui 98 appartenenti al settore manifatturiero) con l'intento di monitorare le modalità e lo stato di avanzamento delle imprese del territorio nel compito di valutazione del rischio da stress lavoro-correlato - a fronte del disposto normativo che ne ha introdotto l'obbligo - individuando anche le principali difficoltà che incontrano nello svolgimento.

IL REPORT 

vedi anche  l'articolo 
23/04/12 - STRESS DA LAVORO: ETÀ, TURNOVER E ORARI TRA LE CAUSE PIÙ SCATENANTI




---------------------------------------


Aggiornamenti bibliografici e sitografici  01/02/2012

Un autore interessante è Yves Clot psicologo della CNAM, la mutua che corrisponde ad Inail.
Yves Clot ha scritto un libro interessante  ancora non tradotto.

1) Le travail à cœur.
Pour en finir avec les risques psychosociaux
Yves Clot, Editions La Découverte, coll. "Cahiers libres", mai 2010

 http://www.sociologie-professionnels.com/offres/gestion/actus_331_7131-192/haro-sur-les-risques-psychosociaux-le-travail-a-coeur-yves-clot-2010.html
 
Spero che tu legga il francese , ma non è in ogni caso difficile...

In italiano si può leggere

2) La funzione psicologica del lavoro (Università) [Brossura]
Yves Clot (Autore), L. Scheller (Redattore)
 
http://www.amazon.it/dp/8843038788/ref=asc_df_88430387886?smid=A11IL2PNWYJU7H&tag=ciaoit-books-21&linkCode=asn&creative=23422&creativeASIN=8843038788
 
Sempre Yves Clot ha rilasciato questa intervista

3) Yves Clot : le travail souffre, c'est lui qu'il faut soigner !
par Claude Emmanuel Triomphe - 09 Septembre 2010

Suicides, souffrance au travail : alors que les risques psychosociaux sont devenus un enjeu dans les entreprises comme dans la société, Yves Clot, professeur de psychologie du travail au Conservatoire National des Arts et Métiers qui a publié récemment Le travail à cœur. Pour en finir avec les risques psychosociaux  revient sur ce qui lui apparaît comme une impasse dans un entretien exclusif pour Metis.>>> segue su questo link
 
http://www.metiseurope.eu/yves-clot-le-travail-souffre-c-est-lui-qu-il-faut-soigner_fr_70_art_28903.html
 

4) Serge Volkoff offre invece un importante punto di vista >>> vedi


Les conditions de travail, une question de politique

octobre 2002, par Serge Volkoff

"Citius, altius, fortius " ("Plus vite, plus haut, plus fort"), telle pourrait être, selon Serge Volkoff, la devise du travailleur moderne. Directeur du CREAPT (Centre de recherches et d’études sur l’âge et les populations au travail), analyste statisticien, il a tout particulièrement analysé les questions relevant des conditions de travail et de santé dans l’activité professionnelle, mettant en évidence la persistance des pénibilités et les difficultés ressenties par les salarié-e-s en raison de l’intensification du travail, et donc la nécessité d’inventer une véritable politique des conditions de travail.
 
segue su

http://ecorev.org/spip.php?article100

------------------------------
9 maggio 2011

Segnaliamo come strumenti di lavoro utili la rassegna di questionari pubblicati sulla Rivista Médicine du travail del 1° trimestre del 2011 (INRS.FR)

Les questionnaires « stress »
La revue Documents pour le Médecin du travail du 1er trimestre 2011 propose une synthèse sur l'utilisation des questionnaires dans la démarche de prévention du stress au travail. L'article présente notamment des pistes pour choisir les outils d'évaluation les plus pertinents en fonction des situations à traiter. La revue publie également les 4 premières fiches d'une nouvelle collection dont l'objectif est de décrire les 36 questionnaires les plus utilisés.
- Les questionnaires dans la démarche de prévention du stress au travail [PDF]
- Fiche 1 : Guide d'indicateurs de dépistage des RPS
- Fiche 2 : Questionnaire Karasek
- Fiche 3 : Questionnaire Siegrist
- Fiche 4 : Perceived Stress Scale (PSS)







----------------------------------------

07/04/11 - CONDIZIONI DI LAVORO E STRESS: MOLTE VOCI, MOLTA CONFUSIONE SU CHI FA CHE COSA, UNA GRANDE ASSENZA NEL DIBATTITO, I  LAVORATORI ...

Appunti a margine del Convegno Convegno promosso dal SIRS Emilia Romagna " Il ruolo del RLS nella valutazione dello stress lavoro-correlato "

leggi l'articolo


---------------------------------------

22/02/11 - Strumenti di lavoro per la valutazione dello stress lavoro correlato.


In questo periodo ferve il lavoro dei consulenti per "mettere in regola, assai spesso solo sulla carta, la questione dello stress lavoro correlato". Gli strumenti di base per questa attività "complilatoria" del DVR sono molteplici e molti di questi non soddisfano le esigenze dei lavoratori. Si tenga conto che in quasi nessuno di questi strumenti vi è un'analisi basata sul punto di vista dei lavoratori, nè viene richiesto se vi sono corrette relazioni sindacali per contrattare le prestazioni lavorative, orari, turni, carichi e ritmi di lavoro. Questi aspetti paiono essere temi che esulano dalla valutazione del rischio peraltro assegnata alla "soggettività dei tecnici delegati dall'impresa" e non alla soggettività dei lavoratori. Alcune Usl volonterose del Veneto hanno prodotto strumenti utili anche se non sufficienti per affrontare il tema, è un primo passo per cominciare a "maneggiare" il tema.



Provincia di Verona: Linee operative per le imprese con meno di 30 lavoratori


Questa linea operativa deriva dalla proposta metodologica per la valutazione del rischio stress del Network Nazionale per la Prevenzione Disagio Psicosociale nei Luoghi di Lavoro dell'ISPESL di aprile 2010. In linea con le indicazioni della Commissione Consultiva Permanente, ha lo scopo di assistere le imprese di piccole dimensioni nell’adempimento normativo della valutazione dello stress. La linea operativa è rivolta alle piccole imprese con meno di 30 lavoratori e prevede l’utilizzo della chekl list, revisionata per le realtà produttive a minor complessità organizzativa.


Vedi anche l'insieme della documentazione proposta


--------------------------------------


documenti e strumenti di lavoro

VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO,PROBLEMATICHE E CRITICITA '
di Gino Rubini

L'ARTICOLO





------------------------------------------------

 documenti e strumenti di lavoro


Rolf Satzer,
Geray, Max, Dr

The START procedure for the risk assessment and risk management of work-related  stress

Satzer, Rolf, psychologist, Cologne. Numerous publications about health and safety at the workplace and working conditions.
Geray, Max, Dr., head of the Institute for Health, Safety and Ecology at the workplace, Hamburg. Numerous publications about health and safety at the workplace.

IL REPORT






--------------------------------


24/08/10 - Stress lavoro correlato per gli infermieri


Tra le categorie professionali più a rischio da stress lavoro-correlato rientrano gli operatori del settore sanitario: una ricerca, effettuata dalla rivista trimestrale Assistenza infermieristica e ricerca, ha dimostrato che durante la notte vi è un sovraccarico lavorativo per gli infermieri.

Tra le categorie professionali più a rischio da stress lavoro-correlato rientrano gli operatori del settore sanitario, dai portantini agli educatori di comunità, dai medici agli infermieri.

segue su fonte diario-prevenzione.it


-----------------------------------



Atti del Convegno 7 luglio 2010 Verona 
 

LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO
E LA PROMOZIONE DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO
D.Lgs 81/08 e D.Lgs 106/09

 
Guida Operativa per la valutazione e gestione del rischio da stress lavoro-correlato. Coordinamento tecnico interregionale PISLL - Prof. Fulvio d'Orsi
 
La valutazione dello stress lavoro-correlato: la proposta metodologica dell'ISPESL - Prof.ssa Emanuela Fattorini
 
Il diritto e la prevenzione del rischio psico-sociale. Dilemmi interpretativi e intersezioni disciplinari necessarie - Prof.ssa Laura Calafà
 
Qualità del lavoro e responsabilità sociale dell'impresa - Prof. Nicola De Carlo
 
Prevenzione e contrasto dei fenomeni di mobbing e tutela della salute psico-sociale della persona sul luogo del lavoro: la legge 8 della Regione Veneto - Dr. Luciano Marchiori
 
Il percorso diagnostico per le psicopatologie professionali e la loro evoluzione - Prof. Luigi Perbellini
 
Psicoterapia breve: procedure ed esperienze del Servizio di Psicologia Territoriale Ulss 20 Verona - Dr.ssa Marcella Parise
 
 


-----------------------------------------


Materiali  Grigi & Documenti

Valutazione e gestione dello Stress Lavoro Correlato, il ruolo della rappresentanza dei lavoratori e del sindacato.

Intervento svolto da Gino Rubini in un incontro seminariale con Rls  il giorno 28 maggio 2010 alla Cgil di Ferrara

L'intervento ( audio wma 55 minuti )


---------------------------------------------

19/04/10 - CON 110 EURO + IVA IMPARI ON LINE A MISURARE LO STRESS DEI TUOI DIPENDENTI... (HELP !)

Da un articolo del Sole 24 ore apprendiamo che alcune Agenzie formative offriranno on line Corsi  per apprendere  a misurare lo stress dei dipendenti ....
Come abbiamo già scritto temiamo molto l'inflazione delle attività di psicologia correlate al lavoro quando queste vanno a sostituire da una parte una corretta valutazione dei rischi derivanti dalle "miopie organizzative" dall'altra quando queste attività rischiano di surrogare corrette relazioni sindacali e di contrattazione delle condizioni di lavoro. L'impressione di chi scrive è che il fervore e lo zelo con il quale si mettono in cantiere queste iniziative non sia  proporzionale alla necessaria cautela e prudenza con la quale sarebbe necessario operare quando si va ad agire con la soggettività delle persone.
Vi è un limite oltre ilquale è bene non andare e riguarda "l'altra faccia della luna" che ogni lavoratore ha diritto di tenere per sè perchè fa parte della sua personalità.


l'articolo segue >>>> qui





----------------------------------

COORDINAMENTO TECNICO INTERREGIONALE DELLA PREVENZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO

Decreto Legislativo 81/2008 s.m.i.

VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO-CORRELATO GUIDA OPERATIVA

VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO DA
STRESS LAVORO-CORRELATO: GUIDA OPERATIVA
marzo 2010
Coordinatore: Fulvio d’Orsi1
Antonia Ballottin2, Maria Pia Cancellieri3, Francesco Chicco1, Domenico Cocomazzi4, Fabrizio
Franco5, Raffaele Latocca6, Maria Gabriella Mavilia7, Franco Pugliese8, Marco Renso2, Domenico
Sallese5, Dimitri Sossai7, Enzo Valenti1.
1Regione Lazio; 2Regione Veneto; 3Regione Marche; 4Regione Abruzzo; 5Regione Toscana; 6Regione Lombardia;
7Regione Liguria; 8Regione Emilia-Romagna;

il documento
-----------------------


R. Buselli, A. Cristaudo


Il medico competente e il rischio stress lavoro correlato: dalla collaborazione alla valutazione del rischio alla sorveglianza sanitaria


U.O. Medicina Preventiva del Lavoro, Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana, Via Santa Maria 110, Pisa

Il saggio   (fonte G Ital Med Lav Erg 2009; 31:3 )



.......................

30/03/10 Riflessioni controcorrente: stress lavoro correlato, sintomo di lavoro malato ?


E' da diversi mesi che si assiste ad un grande fervore d'iniziative, seminari, presentazioni di ricerche sul tema dello stress lavoro correlato.
Da una parte questa animazione sulla tematica è da attribuirsi alle aspettative professionali di psicologi, consulenti esperti d'organizzazione, medici  competenti: qualche possibilità di businees in tempi di crisi non guasta.
Vi è da interrogarsi se questa ampia agitazione sullo  "stress lavoro correlato" corrisponda ad una domanda reale o se non sia invece una "costruzione" sostitutiva di una rappresentazione più impegnativa  e drammatica della realtà.
In altre parole lo "stress" è l'effetto collaterale di un lavoro e di una organizzazione sociale del lavoro  malata di deregulation, decontrattualizzata che richiede performances non sostenibili a lungo dalle persone che lavorano.
>>> leggi tutto >>>
su dpmagazine

------------------------

23/03/10 - Lo stress lavoro correlato e le differenze di genere

I problemi dello stress lavorativo in un ottica di genere per l’elaborazione di future Linee Guida. Un libro dell’Inail disponibile on line che affronta la prevenzione partendo dall’attenzione alle differenze di genere, come indicato nel Testo Unico.

IL LIBRO

---------------------

04/03/10 - Documento Valutazione Rischio Stress Lavoro-correlato della CIIP

La Consulta Interassociativa per la Prevenzione (CIIP)  ha elaborato un documento, licenziato nel mese di febbraio 2010 che ha come scopo il fare chiarezza sulle metodologie di valutazione e gestione del Rischio Stress Lavoro correlato. Si tenga conto del fatto che la scadenza per l'integrazione del DVR con la valutazione del rischio stress lavoro correlato è fissata al 1° agosto 2010.La Commissione Consultiva nazionale  è in forte ritardo rispetto alla definizione di linee guida validate di valutazione del rischio stress lavoro correlato.

IL DOCUMENTO

---------------------------------

26/01/10 - Il metodo VIS per la valutazione dello stress lavoro correlato

In rete un documento che presenta il metodo VIS per la valutazione dello stress lavoro correlato, adatto anche alle piccole aziende: le caratteristiche, le schede, l’operatività. Come migliorare i processi lavorativi?

l'articolo segue su puntosicuro.it

 Il metodo VIS per la valutazione dello stress: come si migliorano i processi lavorativi?”, tratto da Ambiente & Sicurezza del Sole 24 ore, a cura di Franco Sarto, Liviano Vianello, Donata Zanella, Nicola A. De Carlo, Alessandra Falco, Laura Dal Corso e Giovanni Battista Bartolucci (formato PDF, 676 kB)

----------------------------------------------------------------------

18/01/10- La  elaborazione svolta in Lombardia

REGIONE LOMBARDIA
INDIRIZZI GENERALI PER LA VALUTAZIONE E
GESTIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORATIVO
ALLA LUCE DELL’ACCORDO EUROPEO 8.10.2004
(Art. 28 comma 1 D.Lgs. 81/08
e successive modifiche ed integrazioni

IL TESTO (PDF)

-----------------------------------------------------------

18/01/10 - ORDINE PSICOLOGI EMILIA-ROMAGNA

BUONE PRATICHE DI INTERVENTO SULLO STRESS LAVORO-CORRELATO
Orientamenti per gli Psicologi in merito alle valutazioni e agli interventi
previsti dal Dlgs. 81/2008

IL DOCUMENTO


------------------------------------------------------------

Strumenti di lavoro, Articoli,  Saggi

18/01/10  Una Guida Canadese per la prevenzione dei problemi di salute psicologica correlati al lavoro. I problemi dello stress e della fatica nervosa sono all'ordine del giorno.

Anche in Italia con molti ritardi e con improvvisazioni si è dato avvio alla stesura di valutazione del rischi stress lavoro correlato. Riteniamo che si opportuno utilizzare le esperienze di altri paesi su questo tema. Presentiamo oggi questa Guida Canadese: 

Guide pour une démarche stratégique de prévention des problèmes de santé psychologique au travail

ISBN : 978-2-9810483-4-9  LA GUIDA 
-------------------------------------------------------------------------------

26/11/09 . Francia: la prevenzione dei suicidi sul lavoro .Travail et Sécurité novembre 2009, n° 700

La Rivista del INRS francese ( INRS è simile per mission al nostro Ispesl)   riporta articoli di rilevante interesse. Il numero di novembre 2009 pubblica su tema delicato e importante dei suicidi sul lavoro un'intervista alla psicologa Valerie Langvin.Nell'articolo " L'impresa non si può accontentare di formare dei lavoratori salariati  a resistere sempre di più.
Nell'intervista la psicologa del lavoro dell' INRS afferma che i rischi psicosociali sono un problema molto importante che non va sottovalutato. Il fenomeno dei suicidi al lavoro appare in Francia alla fine degli anni'90. L'attenzione del fenomeno da parte dei media mette in evidenza che i rischi psicosociali non sono da trascurare: la crisi gioca poi un ruolo di moltiplicazione dei sentimenti di paura e preoccupazione per il futuro.La crisi ha portato ad una diminuzione dei lavoratori occupati, i lavoratori che rimangono vengono pressati per mantenere gli stessi volumi produttivi lavorando con gli effettivi ridotti.L'iniziativa, afferma Valerie Langvin, deve essere centrata sul lavoro e sulla sua organizzazione e non sulle persone: occorre intervenire sulle cause che generano fatica nervosa e stress.L'impresa non si può accontentare di formare i lavoratori alla resistenza ai ritmi e ai carichi di lavoro, offrendo qualche incontro con psicologi o qualche numero verde di servizi di sostegno piscologico...
La contrattazione di condizioni di lavoro sostenibili nelle aziende superiori ai 100 addetti è la via indicata anche da questa ricercatrice.

L'ARTICOLO 

INRS WEB SITE


--------------------------------------

16/10/09 - Protestano piloti e assistenti di volo di GB sugli orari di lavoro troppo stressanti

La durata dell'orario di lavoro per piloti e assistenti è troppo lunga.
I sindacati europei degli equipaggi dicono che le regole correnti che regolano le ore di volo sono pericolose. I piloti di linea aerea stanno dimostrando attraverso Europa perché dicono che le ore di volo lunghe “stanno mettendo le vite a rischio.

fonte BBC



----------------------------------------
30/03/2009

Ispesl: Guida al contesto europeo per la gestione del rischio stress psicosociale. Una risorsa per i datori di lavoro e per i Rls

Una guida europea per la gestione del rischio psicosociale

Disponibile on line una guida relativa al progetto PRIMA-EF per la gestione del rischio psicosociale rivolta ai datori di lavoro e ai rappresentanti dei lavoratori. Il progetto, il dialogo sociale e la gestione del rischio.

LA GUIDA
----------------------------------------

30/01/09 - La gestione dello stress nelle attivita' di pubblica sicurezza

Come gestire lo stress nelle attività a rischio? Forze di polizia, dell’ordine, vigilanza sono categorie ad alto rischio. L’OSHA presenta un esempio belga: una squadra anti-stress per la prevenzione, formazione, sostegno post-traumatico dei lavoratori.
segue su fonte puntosicuro.it



Ultimo aggiornamento ( martedì 18 febbraio 2014 )
< Prec.   Pros. >
Notizie Salute Sicurezza Lavoro Ambiente 2014
Podcast Ipad






Per ascoltare le puntate del Notiziario Podcast
di Diario Prevenzione
clicca qui 
Se usi ipad o iphone clicca qui







INCHIESTA


E’ in uscita il nuovo numero di “Inchiesta” gennaio-marzo 2014








Tsipras
 
"La sinistra di Tsipras"

D.LGS 81 AGGIORNATO


Min.Lavoro: l'ultima versione aggiornata del TU in materia di salute e sicurezza sul lavoro
dicembre 2013
 

Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali ha pubblicato sul proprio sito intranet la versione aggiornata del TU in materia di salute e sicurezza sul lavoro (D.L.vo n. 81/2008).
 

IL T.U. AGGIORNATO DICEMBRE 2013




Newsletter


Vuoi ricevere la newsletter

di diario prevenzione 

gratuita nella tua email ?



Iscriviti


La newsletter è gratuita: riceverai al tuo indirizzo e-mail una rassegna stampa quindicinale contenente le principali novità pubblicate sui maggiori siti che di prevenzione dei rischi sul lavoro. La newsletter di diario prevenzione è il mezzo migliore per aggiornarsi.
L'iscrizione alla newsletter consente ai lettori e alle lettrici di proporre tematiche sulle quali saranno svolti approfondimenti e pubblicati dossier 









news rassegna.it



I contenuti di diario prevenzione sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 2.5 Unported