Il 28 novembre 2019, diverse organizzazioni, tra cui la Confederazione europea dei sindacati (CES), hanno esteso la tabella di marcia dell'UE sugli agenti cancerogeni a Helsinki. L'obiettivo di questo schema di azione volontaria è sensibilizzare lavoratori e datori di lavoro sui rischi di esposizione agli agenti cancerogeni.

L'iniziativa è stata lanciata per la prima volta nel maggio 2016 ad Amsterdam sotto la presidenza olandese dell'UE e poi è stata proseguita sotto altre presidenze. Fu prima esteso dall'Austria a Vienna e ora dalla Finlandia a Helsinki. La tabella di marcia passerà quindi a Berlino, poiché la Germania (dopo la Croazia) manterrà la presidenza di turno del Consiglio dell'UE fino alla fine del 2020.

Secondo Per Hilmersson, vice segretario generale della CES responsabile della salute e della sicurezza sul lavoro, che ha firmato il nuovo patto in una conferenza tenutasi dalla presidenza finlandese dell'UE, "La tabella di marcia dell'UE sugli agenti cancerogeni mostra la volontà degli Stati membri, della Commissione europea, dell'Europa Agenzia per la sicurezza e la salute sul lavoro e le parti sociali a lavorare insieme per prevenire i tumori legati al lavoro. "

Le attività sviluppate dai numerosi partner della tabella di marcia mirano a fornire ai datori di lavoro informazioni sui metodi di valutazione e gestione dei rischi, per sensibilizzare le imprese sui rischi di esposizione agli agenti cancerogeni e per approfondire lo scambio di buone pratiche già esistenti in questo campo. Tutte queste iniziative sono elencate su un sito Web dedicato .

Con oltre 100.000 decessi ogni anno nell'UE, i tumori sul lavoro sono la principale causa di decessi dovuti a cattive condizioni di lavoro.

2019/11/28

COMUNICATO STAMPA