PFAS – PFOA Rassegna stampa fino al 14 maggio 2024

PFAS IN VENETO: C’È UN NESSO CAUSALE TRA CONTAMINAZIONE E MORTALITÀ

https://ilfattoalimentare.it/pfas-in-veneto-ce-un-nesso-causale-tra-contaminazione-e-mortalita.html

 

*****

Interrogazione sull’inquinamento da PFAS in Emilia-Romagna
La capogruppo Silvia Zamboni ha chiesto gli esiti del monitoraggio dell’acqua nelle reti degli acquedotti regionali

Interrogazione sull’inquinamento da PFAS in Emilia-Romagna

*****

Pfas in Veneto, uno studio di epidemiologia ambientale correla la causalità di oltre 4000 morti in 38 anni
di Cristiano Colalto

https://www.quotidianosanita.it/lettere-al-direttore/articolo.php?articolo_id=122070

*****

PFAS: valutazione del rischio nella filiera agroalimentare dalla produzione primaria al confezionamento

https://ilbolive.unipd.it/it/event/pfas-valutazione-rischio-filiera-agroalimentare

*****

Pfas, summit nazionale sulle linee guida sanitarie per le popolazioni esposte

https://www.ilpiacenza.it/blog/salute-e-medicina-on-line/pfas-summit-nazionale-sulle-linee-guida-sanitarie-per-le-popolazioni-esposte.html

*****

“In Veneto 4mila morti in più a causa dei Pfas”: la ricerca di Università e ISS punta il dito sullo studio mai realizzato dalla Regione

https://www.ilfattoquotidiano.it/2024/05/09/in-veneto-4mila-morti-in-piu-a-causa-dei-pfas-la-ricerca-di-universita-e-iss-punta-il-dito-sullo-studio-mai-realizzato-dalla-regione/7539299/

*****

L’endocrinologo: «Così i Pfas avvelenano il nostro corpo»

L’endocrinologo: «Così i Pfas avvelenano il nostro corpo»

*****

In Veneto sarebbero morte quasi quattromila persone a causa degli PFAS

In Veneto sarebbero morte quasi quattromila persone a causa degli PFAS

*****

Gli inquinanti eterni sono ovunque, pure dentro di noi: le PFAS e i rischi per la salute

https://www.cdt.ch/news/mondo/gli-inquinanti-eterni-sono-ovunque-pure-dentro-di-noi-le-pfas-e-i-rischi-per-la-salute-350898

*****

Pfas, il Tar respinge il ricorso di Legambiente sulla pericolosità del composto prodotto a Spinetta Marengo

https://torino.corriere.it/notizie/piemonte/24_aprile_25/pfas-il-tar-respinge-il-ricorso-di-legambiente-sulla-pericolosita-del-composto-prodotto-a-spinetta-marengo-11eb9f0b-dfb4-4e07-9ac1-d9c04f70cxlk.shtml

*****

Altissimi livelli di Pfas nel pesce: un rischio per la salute umana

https://www.cronacalive.it/2024/04/18/altissimi-livelli-di-pfas-nel-pesce-un-rischio-per-la-salute-umana/

Aggiornamento notizie su PFAS dal 10 aprile al giorno 15/04/24.

 I link riportati sono stati segnalati da una ricerca sul web effettuata con diversi motori di ricerca.

REACH

Entra in vigore la restrizione dei PFCA a catena lunga

La restrizione a livello dell’UE di alcuni acidi perfluorocarbossilici (C9-C14 PFCA) – un sottogruppo di sostanze per- e polifluoroalchiliche (PFAS) – si applicherà a partire dal 25 febbraio. Dopo tale data i PFCA non potranno essere immessi sul mercato o utilizzati nella maggior parte delle applicazioni. Per alcuni usi sono stati concessi periodi di transizione più lunghi.

La restrizione ridurrà o impedirà l’esposizione umana e dell’ambiente ai PFCA ed eviterà la sostituzione del PFOA, vietato a livello globale dal luglio 2020. Come indicato dalla strategia sulle sostanze chimiche per la sostenibilità l’UE aspira alla eliminazione graduale di tutti gli usi non essenziali delle PFAS.

Ai sensi della Convenzione di Stoccolma le autorità canadesi hanno inoltre proposto di elencare i PFCA a catena lunga come inquinanti organici persistenti (POP).

https://www.mase.gov.it/pagina/echa-e-news-22-febbraio-2023

°°°°°°

Gli Stati Uniti contro i PFAS: limiti ridotti al minimo nell’acqua potabile

Giro di vite sui PFAS! L’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente degli Stati Uniti (EPA) ha preso una decisione che tutelerà la salute di quasi 100 milioni di persone.

Gli Stati Uniti contro i PFAS: limiti ridotti al minimo nell’acqua potabile

°°°°°°

Gli Stati Uniti provano a eliminare i Pfas dall’acqua potabile
L’Agenzia statunitense per la protezione dell’ambiente ha varato nuove regole per ridurre sensibilmente la presenza degli “inquinanti eterni” e tutelare la salute dei cittadini

https://www.wired.it/article/pfas-acqua-potabile-stati-uniti-nuove-regole/

°°°°°°

Leggi tutto

Polluants éternels : le milieu marin n’échappe pas à la contamination par les PFAS

Per leggere l’articolo tradotto in italiano clicca l’icona blu google translate  (la quarta da sinistra in fondo all’articolo)   . Per un uso professionale e/o di studio raccomandiamo  di fare riferimento al testo originale.
Les PFAS peuvent voyager sur de très longues distances. Produits principalement dans les régions industrialisées en Europe, Amérique et Asie, ils se retrouvent jusque dans les organismes marins de l’Océan Indien (ici un banc de thons albacores).
Taquet Marc / Ifremer, CC BY

Wilfried Sanchez, Ifremer et Yann Aminot, Ifremer

En février 2023, le journal Le Monde a publié une vaste enquête sur la contamination de l’environnement par les PFAS, ces substances chimiques qualifiées de polluants éternels.

Les composés perfluoroalkylés et polyfluoroalkylés (PFAS) forment un groupe de plusieurs milliers de substances chimiques ayant la particularité d’être très persistantes dans l’environnement. En raison de leurs propriétés tensio-actives, de leur grande inertie thermique et de leur stabilité chimique, ils font l’objet d’un grand nombre d’usages domestiques et industriels, notamment dans les revêtements et enduits protecteurs, l’ameublement, l’habillement, les emballages alimentaires, les poêles antiadhésives, la cosmétique et les mousses extinctrices.

Un récent rapport de l’Inspection générale de l’environnement et du développement durable (IGEDD) fait un bilan de la contamination dans les eaux de surface et souterraines, mais aussi dans l’air et le sol. Le milieu marin, bien qu’il soit l’ultime réceptacle des contaminations terrestres, n’est pas abordé.

La question mérite donc d’être posée : l’océan et les organismes marins sont-ils contaminés par les PFAS ? Les données acquises par l’Ifremer (Institut français de recherche pour l’exploitation de la mer) permettent de commencer à répondre à ces questions.

Leggi tutto

PFAS, le sostanze chimiche eterne con effetti cancerogeni sull’uomo

Fonte Dors che ringraziamo 

Le sostanze perfluoroalchiliche (PFAS) rappresentano una famiglia di sostanze ampiamente prodotte e utilizzate anche in Italia che desta preoccupazione per i possibili effetti sulla salute e sull’ambiente. Sono definite “eterne” per la loro persistenza e la loro alta resistenza alla degradazione ambientale. I PFAS sono utilizzati da decenni in rivestimenti antiaderenti, tessuti impermeabili, pesticidi, schiume antincendio, materiali per l’edilizia, prodotti per la pulizia e l’igiene personale. Si rimanda ad un precedente articolo per una descrizione più approfondita.

Ora occorre riparlarne per una recente valutazione della IARC, l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, che riconsidera e riclassifica 2 sostanze appartenenti alla famiglia dei PFAS: l’acido perfluoroottanoico – PFOA e l’acido perfluoroottansolfonico – PFOS.

 

La valutazione IARC

Un gruppo di lavoro di 30 esperti internazionali provenienti da 11 Paesi è stato convocato dal programma delle Monografie IARC e, dopo aver esaminato a fondo la vasta letteratura pubblicata, ha classificato il PFOA come cancerogeno per l’uomo (Gruppo 1) e il PFOS come possibile cancerogeno per l’uomo (Gruppo 2B).

Leggi tutto

PFAS – Rassegna stampa aggiornata al 3 aprile 2024 –

Articoli apparsi su diverse fonti d’informazione aggiornamento al 2 aprile 2024

Ecco come 3M ha chiuso la storia dei Pfas nell’acqua potabile

https://www.startmag.it/economia/ecco-come-3m-ha-chiuso-la-storia-dei-pfas-nellacqua-potabile/

°°°°°°°

Cosa contengono le nuove norme dell’Ue per ridurre le emissioni nocive dell’industria

https://economiacircolare.com/emissioni-industriali-ue/

°°°°°°°

Così la pressione dell’industria ha convinto Bruxelles a una marcia indietro sul divieto ai Pfas

https://ilsalvagente.it/2023/07/12/lo-scoop-del-guardian-la-pressione-dellindustria-sta-spingendo-lue-a-vietare-solo-il-10-dei-pfas/

°°°°°°°°

Regolamento sui gas fluorurati

Emendamenti del Parlamento europeo, approvati il 30 marzo 2023, alla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio sui gas fluorurati a effetto serra, che modifica la direttiva (UE) 2019/1937 e che abroga il regolamento (UE) n. 517/2014 (COM(2022)0150 — C9-0142/2022 — 2022/0099(COD)) (1)

(Procedura legislativa ordinaria: prima lettura)

(2023/C 341/07)

Il TESTO WORK IN PROGRESS

 

°°°°°°°°°

 

I “Forever chemicals” tra salute pubblica, lobbies e industria bellica. Speciale PFAS

 

 

 

&&&

 

Documentazione Istituzionale

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA

sulle attivita` illecite connesse al ciclo dei rifiuti

e su illeciti ambientali ad esse correlati – 2018

COMMISSIONE PLENARIA:

Sulla pubblicità dei lavori …………………………………………………………. 3

Seguito dell’esame della proposta di relazione di aggiornamento sull’inquinamento da sostanze perfluoroalchiliche (PFAS) in alcune aree della regione Veneto (Relatori: sen. Orellana, on. Palma) (Seguito dell’esame e conclusione) ……………………….. 4

ALLEGATO 1 (Relazione di aggiornamento sull’inquinamento da sostanze perfluoroalchiliche (PFAS) in alcune aree della regione Veneto) ………

Il Documento

 

Aggiornamento settimanale su articoli apparsi sul tema dei PFAS.

Fonte immagine WIKI

Come si può dedurre dagli articoli che segnaliamo anche in questo fine settimana di Pasqua 2024 vi è una pluralità di azioni pubbliche per restringere la produzione e l’utilizzo di PFAS per la loro pervasività e permanenza negli habitat e dall’altra parte un “fiume sotterraneo” di azioni di lobbing e di pressioni per frenare iniziative normative da parte delle autorità sanitarie nazionali ed europee. E’ difficile scorgere in questa epoca di “venti di guerra” un percorso razionale che abbia inizio dalla domanda : “ quali sono i settori produttivi e le tipologie di prodotto solo per i quali al momento non si può fare a meno dei PFAS ?” La risposta non può essere che non si può rinunciare in nessun settore a questi prodotti… Il secondo quesito riguarda la restrizione di campo dei PFAS segnalati dalla ricerca come più pericolosi per la salute umana e ambientale. Sono oltre 4700 sostanze impiegate in tanti processi produttivi diversi: si tratta di avviare un pesante ma ineludibile percorso di mappazione e di selezione che deve essere affidato dalla Commissione europea ad Enti di Ricerca qualificati che si interroghino anche sulle possibili tecnologie sostitutive in collaborazione con le industrie interessate …. Nessuna illusione che tutto ciò sia un lavoro facile con soluzioni a portata di mano, occorrono anni di lavoro, una strategia, poteri e risorse ingenti per liberarci da ciò che abbiamo seminato nell’ambiente e nei corpi dei viventi nel corso di molti decenni. editor

Documentazione di riferimento

Proposta di restrizione REACH sui PFAS . Osservazioni Confindustria Settembre 2023 – Position Paper

https://www.confindustria.it/wcm/connect/abc540ac-ed2b-4d80-a947-8c8814731564/Proposta+di+restrizione+REACH+sui+PFAS_PP+Confindustria.pdf?MOD=AJPERES&CONVERT_TO=url&CACHEID=ROOTWORKSPACE-abc540ac-ed2b-4d80-a947-8c8814731564-oLjcz-9

Petizione sulle sostanze PFAS: “Un’Europa libera da veleni!”

https://www.pressenza.com/it/2024/03/petizione-sulle-sostanze-pfas-uneuropa-libera-da-veleni/

Pfas nei contenitori alimentari: una presenza fuori controllo

https://ilsalvagente.it/2024/03/27/pfas-nei-contenitori-alimentari-una-presenza-fuori-controllo/

 

Che cos’è l’inquinamento idrico: comprendere e agire

https://www.lifegate.it/inquinamento-idrico

The Forever Pollution Project Journalists tracking PFAS across Europe

https://foreverpollution.eu

L’ombra «di Nato» e «Pentagono» sulla stretta ai Pfas: necessari per le «armi 4.0»

https://www.vicenzatoday.it/attualita/derivati-fluoro-industria-bellica-difesa-americana-lobby-pressioni-norme-stringenti-querelle-in-corso-21-dicembre-2023.html

PFAS, il Dipartimento della Difesa Usa: sono indispensabili

https://www.plastmagazine.it/pfas-dipartimento-della-difesa-usa-indispensabili-sicurezza/

 

EVENTI 

Save the date -Seminario SMIPS –  5 aprile 2024 – Le sostanze chimiche permanenti nell’ambiente:effetti e prospettive attuali e future

 

PFAS, le sostanze chimiche eterne con effetti cancerogeni sull’uomo

Le sostanze perfluoroalchiliche (PFAS) rappresentano una famiglia di sostanze ampiamente prodotte e utilizzate anche in Italia che desta preoccupazione per i possibili effetti sulla salute e sull’ambiente. Sono definite “eterne” per la loro persistenza e la loro alta resistenza alla degradazione ambientale. I PFAS sono utilizzati da decenni in rivestimenti antiaderenti, tessuti impermeabili, pesticidi, schiume antincendio, materiali per l’edilizia, prodotti per la pulizia e l’igiene personale. Si rimanda ad un precedente articolo per una descrizione più approfondita.

Ora occorre riparlarne per una recente valutazione della IARC, l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, che riconsidera e riclassifica 2 sostanze appartenenti alla famiglia dei PFAS: l’acido perfluoroottanoico – PFOA e l’acido perfluoroottansolfonico – PFOS.

 

La valutazione IARC

Un gruppo di lavoro di 30 esperti internazionali provenienti da 11 Paesi è stato convocato dal programma delle Monografie IARC e, dopo aver esaminato a fondo la vasta letteratura pubblicata, ha classificato il PFOA come cancerogeno per l’uomo (Gruppo 1) e il PFOS come possibile cancerogeno per l’uomo (Gruppo 2B).

PFOA è cancerogeno per l’uomo sulla base di prove sufficienti per il cancro prodotto negli animali da esperimento e per una forte evidenza ottenuta nei sistemi sperimentali (alterazioni epigenetiche e immunosoppressione). Questi elementi sono stati considerati sufficienti per inserire la sostanza nel Gruppo 1 anche se sussistono prove limitate per il cancro nell’uomo (carcinoma a cellule renali e carcinoma testicolare).

PFOS è un possibile cancerogeno per l’uomo (Gruppo 2B) sulla base di forti prove sul meccanismo d’azione, prove limitate per il cancro negli animali da esperimento e prove inadeguate per quanto riguarda il cancro nell’uomo.

Un riepilogo delle valutazioni finali è stato pubblicato online in The Lancet Oncology. La valutazione dettagliata sarà pubblicata nel 2024 (volume 135 delle Monografie IARC).

Leggi tutto

Aggiornamento Rassegna Stampa PFAS – 21 marzo 2024

 Rassegna Stampa PFAS – 21 marzo 2024

  • I fiumi della Toscana contaminati dai Pfas: a inquinare è anche il distretto cartario. “La Regione intervenga sugli scarichi industriali”  Fonte :il Fatto Quotidiano
  • PFAS: “Dalla infertilità, al cancro”: gli effetti degli ‘inquinanti eterni’ nello studio Unibo  Fonte : Bologna To Day
  • Ecco come il Pentagono svicola dalle cause legali legate alle sostanze chimiche Pfas Fonte : StartMag
  • Pfas, l’inquinante in acqua preoccupa anche in Lombardia: critica situazione tra Adda e Seveso            Fonte: DIRE

 

Rassegna stampa di articoli recenti su PFAS

 

Riteniamo utile pubblicare questo elenco, work in progress, di link ad articoli di stampa e online nazionali e locali selezionati sul tema dei Pfas. Per i link alle fonti scientifiche vai alla pagina Cosa sono i PFAS ?  I rischi per l’ambiente e la salute

 

18/03/24  RAI – PRESA DIRETTA
STOP AI VELENI , inchiesta dedicata ai Pfas  da vedere .
Per vederla in stream  su RAIPLAY clicca QUI 
***
Gli articoli più interessanti pubblicati questa settimana

 

13/03/24 – Fonte: Venezia.Orientale News

L’emergenza PFAS in Veneto. Bottacin, ‘È una battaglia lunga’

 

14/03/24 – Fonte: Economia Circolare

Forever chemicals. Il caso PFAS tra lobbies, industria bellica e salute pubblica

 

14/03/24 – Fonte Verona Sera :

Consiglio regionale vota l’adesione al “Manifesto Ban Pfas”: soddisfatti Bottacin e Greenpeace

 

15/03 / 24 ( Come fare soldi con le bonifiche PFAS – nde )  Fonte Investing.com  :

Leggi tutto

Save the date -Seminario 5 aprile 2024 – Le sostanze chimiche permanenti nell’ambiente:effetti e prospettive attuali e future

Venerdì, 5 aprile 2024 ore 20,45
Seminario interattivo in collaborazione con Associazione Amianto e rischi per la salute, Diario prevenzione, Istituto Ramazzini

 

Locandina_5aprile (1)

 

Le sostanze chimiche permanenti nell’ambiente: effetti e prospettive attuali e future

  • Effetti sulla salute dei PFAS: una priorità globale, Daniele Mandrioli, direttore scientifico del “Cesare Maltoni” Research Center, Istituto Ramazzini, Bentivoglio-Bologna
  • Effetti epigenetici, Marina Marini, Università di Bologna
  • La promozione delle conoscenze sui rischi chimici negli ambienti di vita e di lavoro, Gino Rubini, Diario prevenzione
  • Arrivare il giorno prima, Vito Totire, Associazione Amianto e rischi per la salute

Coordina: Leopoldo Magelli, medico del lavoro, Bologna

Segue rinfresco

Scarica la Locandina

Per approfondimenti vedi  la scheda : Cosa sono i PFAS ? I rischi per l’ambiente e per la salute

Il Veneto ha chiesto la messa al bando dei Pfas, gli inquinanti eterni

Fonte  Greenreport che ringraziamo

 

Greenpeace: «Che cosa aspettano le altre Regioni come il Piemonte e la Lombardia? Serve subito una legge nazionale che vieti uso e produzione»

Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato all’unanimità la risoluzione n. 79 – proposta da Cristina Guarda (Europa verde) ed emendata da Marco Zecchinato (Lega) –, con la quale la Regione aderisce al manifesto per l’urgente messa al bando dei Pfas (#BanPfas).

«Tra gli impegni contenuti nel testo – spiega Guarda – vi è quello di mettere, gradualmente seppure a tappe forzate, al bando la produzione di Pfas e la loro dispersione. Questo obiettivo è raggiungibili solo attraverso la completa sostituzione dei Pfas con sostanze certificate sicure per la salute umana e per l’ambiente».

I Pfas sono composti poli e perfluoroalchilici, noti come “inquinanti eterni”: sostanze chimiche di sintesi utilizzate in un’ampia varietà di applicazioni di uso comune grazie alle loro proprietà idro- e oleo-repellenti oltre che ignifughe, dai rivestimenti delle scatole dei fast food e delle pentole antiaderenti, alle schiume antincendio.

Leggi tutto