TUC denuncia : Macchinisti costretti a usare prodotti per l’incontinenza

 

 

Il governo del Regno Unito e le compagnie ferroviarie stanno usando l'”emergenza sanitaria” pandemica come scusa per imporre cambiamenti che significano che la sicurezza e la dignità dei macchinisti vengono ignorate. Nel 13 giugno prove ai parlamentari, il sindacato ferroviario ASLEF ha affermato che alcuni macchinisti erano così a corto di pause che hanno dovuto fare affidamento sui prodotti per l’incontinenza. Eddie Dempsey, l’assistente segretario generale senior dell’RMT, ha detto al comitato ristretto dei trasporti della Commons che il governo stava “usando l’emergenza sanitaria” per imporre modifiche dannose alle condizioni di lavoro. E Mick Whelan, il segretario generale dell’ASLEF, ha detto ai parlamentari che alcuni conducenti, confinati ai taxi per lunghi periodi senza interruzioni, era stata costretta a utilizzare i “prodotti Tena” – un marchio per l’incontinenza”. Ha aggiunto: “Le persone stanno usando la pandemia come scusa per decimare termini e condizioni e forzare le cose”.
Audizione del comitato ristretto dei trasporti sugli scioperi ferroviari , 13 luglio 2022. The Guardian .

 

 

 107 total views,  2 views today