Vai al contenuto

La Commissione Europea  interviene per proteggere meglio i lavoratori dalle sostanze chimiche cancerogene

05/04/2018

Fonte Commissione Europea

Commission takes action to better protect workers against cancer-causing chemicals

( Testo pubblicato dalla Direzione Occupazione, Affari Sociali e Inclusione Sociale della Copmmissione Europea - segue la traduzione in italiano del testo assistita da Google )

The Commission proposes to limit workers' exposure to five cancer-causing chemicals, in addition to the 21 substances that have already been limited or proposed to be limited since the beginning of this mandate. Estimates show that today's proposal would improve working conditions for over 1,000,000 EU workers and prevent over 22,000 cases of work-related illness.

The proposed changes intend to limit exposure to five cancer-causing substances, in addition to the 21 substances that are already covered or have been proposed. In so doing, the Commission is pursuing its ongoing efforts to improve continuously the protection of workers from harmful chemicals in order to prevent further cases of workplace-related cancer as well as other health problems.

Commissioner for Employment, Social Affairs, Skills and Labour Mobility, Marianne Thyssen, said: "Today, the Commission has taken another important step towards fighting work-related cancer and other relevant health problems on the work floor. We propose to limit workers' exposure to five additional cancer-causing chemicals. This will improve protection for over 1 million workers in Europe and help create a healthier and safer workplace, which is a core principle of the European Pillar of Social Rights."

The Commission proposes to include new exposure limit values for five chemicals in the Carcinogens and Mutagens Directive. These limit values set a maximum concentration for the presence of a cancer-causing chemical in the workplace air. The following five carcinogens of high relevance for the protection of workers have been selected:

Cadmium and its inorganic compounds;
Beryllium and inorganic beryllium compounds;
Arsenic acid and its salts, as well as inorganic arsenic compounds;
Formaldehyde;
4,4'-Methylene-bis(2-chloroaniline) (MOCA).

The first three carcinogens listed above are extensively used in sectors as cadmium production and refining, nickel-cadmium battery manufacture, mechanical plating, zinc and copper smelting, foundries, glass, laboratories, electronics, chemicals, construction, healthcare, plastics and recycling.


La traduzione assistita da Google Translator

La Commissione Europea  interviene per proteggere meglio i lavoratori dalle sostanze chimiche cancerogene

La Commissione propone di limitare l'esposizione dei lavoratori a cinque sostanze chimiche cancerogene, oltre alle 21 sostanze che sono già state limitate o che sono state proposte come limitate dall'inizio di questo mandato. Le stime mostrano che la proposta odierna migliorerebbe le condizioni di lavoro per oltre 1.000.000 di lavoratori dell'UE e prevenirà oltre 22.000 casi di malattie legate al lavoro.

Le modifiche proposte intendono limitare l'esposizione a cinque sostanze cancerogene, oltre alle 21 sostanze già coperte o proposte. In tal modo, la Commissione sta proseguendo i suoi sforzi in atto per migliorare continuamente la protezione dei lavoratori dalle sostanze chimiche dannose al fine di prevenire ulteriori casi di cancro connessi al posto di lavoro e altri problemi di salute.

La commissaria per l'Occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità del lavoro, Marianne Thyssen, ha dichiarato: "Oggi la Commissione ha compiuto un altro importante passo verso la lotta contro il cancro correlato al lavoro e altri problemi sanitari rilevanti sul piano di lavoro. cinque ulteriori sostanze chimiche cancerogene, che miglioreranno la protezione di oltre 1 milione di lavoratori in Europa e contribuiranno a creare un ambiente di lavoro più sano e più sicuro, che è un principio fondamentale del pilastro europeo dei diritti sociali ".

La Commissione propone di includere nuovi valori limite di esposizione per cinque sostanze chimiche nella direttiva sugli agenti cancerogeni e mutageni. Questi valori limite stabiliscono una concentrazione massima per la presenza di una sostanza chimica cancerogena nell'aria del luogo di lavoro. Sono stati selezionati i seguenti cinque agenti cancerogeni di elevata rilevanza per la protezione dei lavoratori:

Cadmio e suoi composti inorganici;
Berillio e composti in berillio inorganico;
Acido arsenico e suoi sali, nonché composti di arsenico inorganico;
Formaldeide;
4,4'-Methylene-bis (2-cloroanilina) (MOCA).

I primi tre agenti cancerogeni sopra elencati sono ampiamente utilizzati in settori quali la produzione e la raffinazione del cadmio, la produzione di batterie al nichel-cadmio, la placcatura meccanica, la fusione di zinco e rame, fonderie, vetro, laboratori, elettronica, chimica, edilizia, sanità, plastica e riciclaggio.