Vai al contenuto

Coronavirus, il disaccordo pubblico tra esperti disorienta la popolazione e genera fake news

Riprendiamo l'appello alla massima diffusione dell'articolo del Presidente della Fondazione GIMBE che fa chiarezza sugli impatti negativi derivanti dalle continue esternazioni di medici e scienziati di diverse specialità  che spesso si contraddicono e generano confusione nella opinione pubblica. Concordiamo con quanto afferma il Presidente Gimbe Dott. Nino Cartabellotta: " «In questa fase dell’epidemia ricercatori, medici e scienziati che comunicano al grande pubblico hanno enormi responsabilità: ora che il pericolo non è più tangibile e la grande paura via via svanisce, il rischio di disorientare i cittadini è molto elevato. In particolare, affermazioni sostenute da studi preliminari o esperienze individuali alimentano un senso di falsa sicurezza che facilità comportamenti irresponsabili». Editor
" Chiedo a tutti gli amici massima condivisione, grazie."
CORONAVIRUS: spostare il dibattito sui risultati della ricerca di base e di studi clinici preliminari spesso nemmeno pubblicati oppure generalizzare le proprie esperienze sul campo deforma il puzzle delle evidenze scientifiche sulla pandemia, sostituendo la logica dell’ipse dixit al rigore metodologico della ricerca.
Dalla Fondazione GIMBE una sintesi per il grande pubblico delle ragionevoli (in)certezze della scienza.