E ‘ online Connessioni 7

Connessioni 7

01 febbraio 2024

fatti, eventi, report di ricerca e dati per capire meglio cosa succede nel campo della prevenzione e della salute negli ambienti di vita e di lavoro.

°°°°

Il bisogno di ragionare sui cambiamenti sociali e del lavoro per ridefinire le strategie di prevenzione negli ambienti di lavoro e di vita.

La percezione di crescenti difficoltà nella operatività quotidiana è condivisa da molti operatori e operatrici della prevenzione che sentono il bisogno di confrontarsi per individuare le criticità e i possibili percorsi di trasformazione per rendere efficace il proprio lavoro.

Il bisogno di ricostruire il senso del proprio lavoro coinvolge trasversalmente le diverse professioni che operano nei Servizi pubblici di Prevenzione territoriale e i professionisti medici che lavorano come medici competenti per le aziende private.

In tal senso segnaliamo come primi materiali le presentazioni del Seminario: “Le Prospettive del Medico del Lavoro: 
Salute e Lavoro oltre il Giudizio di Idoneità.” che è stato celebrato a Milano il 29 gennaio u.s. Invitiamo per davvero a leggere quelle presentazioni che danno la misura della crisi della medicina del lavoro e al tempo stesso indicano percorsi possibili per fuoriuscire dalla crisi.

La crisi di sistema del SSN

Il primo passo è quello che la crisi del SSN sia riconosciuta in tutte le sue componenti che non sono soltanto di natura economica e di insufficienza delle risorse disponibili. Sono diminuiti gli operatori dei Servizi territoriali della Prevenzione delle USL e questo ha depotenziato le capacità d’intervento ma vi è anche una crisi derivante dalla mancanza  di strategie aggiornate rispetto ai cambiamenti sociali e delle strutture nelle quali si produce valore. Per un’analisi delle caratteristiche di questa crisi proponiamo la lettura di diversi documenti importanti. Segnaliamo sul sito della SNOP
” La prevenzione nel SSN: riflessioni della SNOP sulle criticità. La sintesi e i materiali del seminario del 6 maggio 2023 “

Un punto di vista con modulazioni e articolazioni differenti  viene poi espresso da questo articolo : ” Appunti su crisi e prospettive della Prevenzione di Mauro Valiani” che genera una risposta del Dott. Graziano Maranelli
“Altri appunti sulla prevenzione: riflessioni a proposito di un contributo di Mauro Valiani”…
Queste pluralità di documenti e di riflessioni dai quali emerge anche qualche sporgenza sono la riprova che non vi è, per ora,  una fuga disordinata dal campo della prevenzione, sia pure con difficoltà,  si manifesta la voglia di costruire con un percorso adeguato una rielaborazione di strategie all’altezza di questa fase.

La misura delle difficoltà da affrontare ogni giorno, ad esempio, nel campo della prevenzione nei luoghi di lavoro può essere tratta dalla lettura del saggio di Francesco Carnevale : “Il lavoro di domani”
Le rappresentazioni di salute e malattia che si formano con le esperienze di lavoro e di vita in questa epoca non sono neppure lontanamente comparabili con le esperienze dei boomers degli anni 60 e 70.

Le frammentazioni delle esperienze di vita e di lavoro plasmano una miriade di rappresentazioni di salute e malattia che sarà sempre più difficile riportare a sintesi. Per esemplificare: negli anni ’70 nei cortei di operai e studenti la parola d’ordine era :” la salute non si vende “, ora nella pratica quotidiana in molti casi la salute si regala. La “costruzione” di una rappresentazione condivisa del valore della salute, individuale e collettivo,  è uno dei lavori faticosi da affrontare e questo non riguarda solo gli ambienti di lavoro ma anche quelli di vita.
E’ con queste differenze che chi si occupa di prevenzione , per elaborare nuove strategie efficaci, dovrà misurarsi. Buona lettura dei documenti che con la rubrica Connessioni abbiamo “connesso” per voi .

a cura di Gino Rubini

—/ alla prossima / —–