Vai al contenuto

Dall’arsenico allo zinco: protezione dei lavoratori dalle sostanze pericolose con le schede internazionali di sicurezza chimica

FONTE OSHA.EU 

Molti lavoratori nell'UE si trovano ad affrontare sostanze pericolose su base regolare. In effetti, il 17% riferisce di essere esposto a prodotti chimici o sostanze per almeno un quarto del loro orario di lavoro giornaliero. I lavoratori a livello di officina dovrebbero avere accesso alle informazioni su ogni sostanza con cui sono in contatto, in modo che sappiano come prevenire i rischi per la salute o cosa fare in caso di incidente.

Articolo di notizie 26_image 4.png
OpenIcons - Pixabay

Le International Chemical Safety Cards (ICSC) sono un'iniziativa congiunta dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) edell'Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) , con il sostegno della Commissione europea. Possono aiutare le aziende a istruire e informare i propri lavoratori sulle sostanze pericolose. Ogni scheda è una scheda tecnica completa e sottoposta a peer review con una particolare sostanza, che offre ai datori di lavoro risorse per adottare misure preventive. Lo schema ICSC può essere utilizzato dai datori di lavoro per proteggere i lavoratori insieme ad altre misure tecniche e organizzative, come l'utilizzo del principio STOP e una formazione completa.

Cosa è incluso nelle ICSC e come possono essere utilizzate sul posto di lavoro?

Il database dedicato dell'ILO contiene 1.777 record ICSC, ciascuno dedicato a una diversa sostanza pericolosa. Le schede includono sostanze come mercurio, piombo, nichel e litio , oltre ad ampie informazioni su come mantenere i lavoratori al sicuro durante l'esposizione.

Ogni scheda mostra informazioni sulla sostanza, come il suo aspetto fisico, la formula chimica, la combustibilità, gli effetti ambientali e le istruzioni per la conservazione, compresa la classificazione e l'etichettatura. Le schede offrono anche informazioni sostanziali sugli effetti sulla salute a breve e a lungo termine delle sostanze, tenendo conto di alcuni fattori come i processi di lavoro o le temperature.

Oltre alle informazioni generali su ogni sostanza pericolosa, le schede contengono anche informazioni pratiche personalizzate che possono essere utilizzate dai lavoratori per prevenire rischi per la sicurezza e la salute a se stessi e agli altri colleghi. Ciò include cosa fare in caso di fuoriuscita, come conservare correttamente la sostanza , i sintomi da tenere a mente in caso di inalazione , ingestione o contatto con la pelle e come somministrare il primo soccorso nel caso in cui si verifichi un tale incidente.

Ogni scheda  include anche delle note pratiche che spiegano cosa fare durante o dopo il contatto con la sostanza. Ciò potrebbe includere il ricordo di utilizzare dispositivi di protezione respiratoria, assicurandosi che gli indumenti da lavoro non vengano portati a casa o che si lavino le mani prima di mangiare o bere.

Aumentare la consapevolezza tra i lavoratori

I datori di lavoro dovrebbero esplorare le schede e assicurarsi di aver distribuito le informazioni pertinenti ai propri dipendenti. I lavoratori possono anche usare le schede prima di essere esposti a una particolare sostanza chimica. Questo può contribuire a promuovere una cultura della prevenzione. Allo stesso tempo, può garantire che eventuali incidenti che coinvolgono queste sostanze siano trattati in modo rapido, sicuro e nel modo corretto.

Fondamentalmente, mentre le schede offrono molte informazioni utili, dovrebbero anche essere utilizzate in combinazione con altre fonti di orientamento pratico dell'UE-OSHA sulle sostanze pericolose . Questo perché ogni scheda tratta una singola sostanza, mentre in realtà i lavoratori usano spesso una miscela di sostanze nel loro lavoro quotidiano. L'utilizzo di altri strumenti e fonti di consulenza e le schede possono garantire che i lavoratori siano al sicuro, indipendentemente dalla combinazione di sostanze. L'ILO offre inoltre ulteriori indicazioni sul tema del lavoro pericoloso e sul più ampio campo della sicurezza e della salute sul lavoro .

Ulteriori informazioni sulle sostanze pericolose possono essere trovate anche su OSHwiki . Non dimenticare di tenerti aggiornato con le ultime notizie della campagna Healthy Workplaces seguendola su Facebook , LinkedIn e Twitter , utilizzando l'hashtag #EUhealthyworkplaces .