Vai al contenuto

Processo amianto Cemental: lunedì 18 dicembre la Cgil regionale e l’Associazione Familiari e Vittime Amianto (AFeVA ER) in aula a Reggio Emilia per chiedere giustizia

 

La CGIL ER e le Associazioni AFeVA ER (Associazione Familiari e Vittime Amianto Emilia Romagna) e AEAC (Associazione Esposti Amianto Correggio) invitano i propri Associati e tutti i cittadini ad essere presenti all’udienza del Processo Cemental che si terrà il giorno lunedì 18 dicembre 2017 alle ore 14.00 presso il Tribunale di Reggio Emilia in via Paterlini, 1 (appuntamento alle ore 13.30 davanti al Tribunale).

Si tratta di un appuntamento importante, per stabilire le responsabilità delle morti da amianto alla CEMENTAL di Correggio. A Correggio risultano circa 24 decessi per mesotelioma professionali (a cui andrebbero aggiunti i decessi per tumore al polmone da amianto) a cui si aggiungono altri 4 casi ambientali e familiari (Dati COR_RENAM).

Vogliamo onorare il carattere pubblico del processo, facendo entrare nell'aula la richiesta di giustizia e sostenere le parti civili del processo.
Una udienza importante, dove verranno ascoltati i periti delle parti, in un processo che vede alla sbarra Franco Ponti titolare della ditta Cemental di Correggio che produceva tubi di cemento-amianto accusato di avere causato la morte di Luciano Nanetti ex-dipendente dell’azienda.
CGIL ed AFEVA ER chiedono giustizia e non vendetta, ma ritengono che ci sia un grave problema che si è evidenziato in numerosi processi di amianto, ultimi in regione quello che ha riguardato le OGR di Bologna e la recente sentenza di cassazione sul processo ETERNIT che “spacchetta” il processo stesso in 4 processi (di cui uno a Reggio Emilia per l'ETERNIT di Rubiera) e derubrica l'imputazione in omicidio colposo (aggravato).

CGIL ER    AFeVA ER
Bologna, 15 dicembre 2017