Vai al contenuto

Nuovo aeroporto di Istanbul: il rifiuto della Turchia di rispettare gli standard lavorativi sta costando la vita a molti lavoratori

FONTE  ITUC
GOOGLE TRANSLATOR

 

Un nuovo rapporto ITUC ha rivelato un abuso su larga scala degli standard lavorativi nella costruzione del nuovo aeroporto di Istanbul, con la conseguente morte di almeno 52 persone. Il governo ha ignorato i molteplici segnali di allarme, consentendo al consorzio principale del progetto di costruzione di minare sistematicamente gli standard lavorativi.

"L'impunità con cui i magnati della costruzione sono stati autorizzati a operare è scioccante. E 'in netto contrasto con il trattamento pesante dei lavoratori ", ha detto Sharan Burrow, segretario generale della ITUC.

Nel settembre del 2018, ben 10.000 lavoratori hanno tenuto una manifestazione pacifica per protestare contro le condizioni di lavoro non sicure del cantiere. Tuttavia, invece di coinvolgere i lavoratori e i loro rappresentanti su come migliorare le condizioni, la direzione ha invitato le forze di sicurezza private. Questi sono stati raggiunti dalla gendarmeria per rompere l'assemblea e portare a termine arresti di massa di lavoratori, alcuni dei quali continuano a subire accuse penali.

"C'era una promessa in questo progetto: la promessa della creazione di posti di lavoro e la promessa che l'investimento tanto necessario andrebbe a vantaggio delle persone di questa storica città globale. Molte famiglie lavoratrici ci hanno creduto, ma le decisioni del governo hanno avuto conseguenze disastrose. Gli standard lavorativi sono stati violati, non come eccezione, ma come regola. Il reclamo dopo il reclamo è stato ignorato fino a quando i lavoratori non potevano più accettarlo e hanno preso posizione per la loro sicurezza e dignità. Il governo ha reagito con repressione e incarcerazione ", ha spiegato Burrow.

I lavoratori e i loro sindacati hanno ripetutamente messo in risalto dormitori malsani, condizioni di lavoro insicure, furto di salari e mancato pagamento della sicurezza sociale. Il rapporto dell'ITUC rileva che Istanbul Grand Airport (IGA), l'appaltatore principale per la costruzione dell'aeroporto, ha agito in grave violazione delle norme internazionali sul lavoro e della legge internazionale sui diritti umani in generale.

"Il rifiuto del governo di rispettare i suoi obblighi come membro dell'Organizzazione internazionale del lavoro è costato molte vite, distruggendo le speranze e le aspirazioni di dozzine di famiglie delle vittime e di coloro che hanno semplicemente chiesto il loro diritto a posti di lavoro sicuri e dignitosi. Il nuovo aeroporto di Istanbul è diventato un santuario per l'avidità delle imprese e per la cattura dei governi da parte di potenti interessi commerciali ", ha detto Burrow.

L'ITUC chiede ai contraenti coinvolti di reintegrare tutti i lavoratori licenziati. L'IGA deve immediatamente dialogare con i rappresentanti dei lavoratori nello svolgimento di un audit indipendente per garantire la sicurezza, condizioni di vita igieniche e che i salari e i diritti siano interamente pagati.

Il governo turco deve porre fine alle azioni penali dei lavoratori che hanno aderito alla protesta e ritirare tutte le accuse penali e adempiere ai propri obblighi di rispettare la libertà di associazione e i diritti alla contrattazione collettiva.

Leggi il rapporto completo

Istanbul Istanbul New Airport Report  Download della Brochure