Vai al contenuto

Irlanda : il Sindacato SIPTU chiede migliori tutele per i marittimi in seguito alla tragedia di Europort

Fonte Siptu (traduzione assistita da google translator)

I rappresentanti del SIPTU hanno chiesto oggi migliori tutele per tutti i lavoratori portuali dopo la tragica scomparsa di giovedì (21 marzo) di un giovane marittimo lettone ad Europort a Rosslare, nella contea di Wexford.

SIPTU Ports, Docks and Harbor Organizer, Jerry Brennan ha dichiarato: "Ieri è stato un altro giorno estremamente triste per i navigatori irlandesi. Ciò che peggiora le cose è che questa tragedia, la quinta scomparsa degli ultimi 24 mesi nei porti irlandesi, è stata probabilmente evitabile. Rappresentanti della SIPTU hanno condotto campagne negli ultimi anni per mettere in evidenza le preoccupazioni dei nostri membri per l'ancoraggio e la messa in sicurezza delle navi. " 

Ha aggiunto:" L'unico modo per estirpare gli incidenti è assicurarsi che i marittimi siano in grado di riposare mentre le navi sono ormeggiate . Ciò che è necessario è che tutte le operazioni di ancoraggio e messa in sicurezza siano condotte da una squadra di lavoratori a terra addestrati, che lavorano regolarmente insieme e sono addestrati per questo lavoro particolarmente pericoloso. "

L'ispettore ITF, Michael Whelan, ha dichiarato: "Legare e assicurare è un lavoro duro e pericoloso che è stato a lungo oggetto di controversie. La Federazione internazionale dei trasporti (ITF) ha costantemente condotto una campagna per la regolamentazione e la certificazione di questo lavoro con personale di terra addestrato che svolge il compito. I proprietari e gli operatori delle navi hanno resistito e hanno invece insistito affinché i marittimi svolgessero il lavoro. L'ITF crede che i marittimi non dovrebbero fare questo lavoro. Dovrebbero poter riposare mentre sono in porto e prepararsi per il loro prossimo viaggio. " 

L'ITF e il SIPTU estendono le sue condoglianze più profonde e sincere alla famiglia del defunto marinaio, ai suoi colleghi membri dell'equipaggio e ai suoi amici.