NUOVO SONDAGGIO: I LAVORATORI DI AMAZON IN 8 PAESI AFFERMANO CHE IL MONITORAGGIO INTRUSIVO LI STA RENDENDO MALATI E ANSIOSI

 

 

 

 

Fonte : Uniglobalunion che ringraziamo 

Il testo che postiamo è una traduzione automatica dall’inglese effettuata con google translator. Per un utilizzo professionale di questo articolo raccomandiamo di fare riferimento al testo originale alla fonte . editor

 

Il sistema di monitoraggio delle prestazioni di Amazon fa sentire i suoi lavoratori ” stressati, sotto pressione, ansiosi, come uno schiavo, un robot e inaffidabile “, secondo un nuovo studio internazionale sui dipendenti Amazon nei principali mercati per UNI Global Union, il primo in assoluto nel suo genere. Oltre la metà dei lavoratori di Amazon intervistati afferma che i sistemi di monitoraggio di Amazon hanno avuto un impatto negativo sulla loro salute (51%) e sulla loro salute mentale (57%).

Lo studio, commissionato da UNI Global Union e condotto da Jarrow Insights , ha raccolto 2.000 risposte da magazzinieri, autisti e impiegati autoidentificati di Amazon provenienti da paesi , tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Italia, Francia, Germania, Polonia , Spagna e Australia.

“Amazon non può voltarsi dall’altra parte quando i lavoratori di tutto il mondo dicono che andare a lavorare li fa sentire male e ansiosi”, ha dichiarato Christy Hoffman, Segretario Generale di UNI Global Union. “Questa società ha i dati e le risorse per rendere i propri luoghi di lavoro più sicuri, sta semplicemente scegliendo di ignorare i lavoratori che vogliono una voce per migliorare il proprio lavoro e soluzioni comprovate come i comitati sindacali per la salute e la sicurezza”.

Risultati chiave:

  • Oltre il 57% degli intervistati afferma che il monitoraggio di Amazon ha avuto un impatto negativo sulla loro salute mentale. 
  • Oltre il 51% afferma che il sistema di monitoraggio di Amazon ha un impatto negativo sulla loro salute generale.
  • Il 59% dei lavoratori ritiene che il monitoraggio di Amazon sia eccessivo.
  • Il 53% teme di perdere il lavoro a causa delle tecnologie di monitoraggio di Amazon,
  • Il 78% dei fattorini ritiene che gli obiettivi di Amazon siano difficili o molto difficili da raggiungere.
  • Il 58% ha affermato che Amazon non spiega chiaramente come utilizza i dati che raccoglie sui lavoratori.
  • Il 65,7% dei conducenti di furgoni, in particolare, ha riportato un impatto negativo sulla propria salute fisica derivante dal monitoraggio della produttività.

 

Studiando le risposte nella loro interezza, emerge un quadro chiaro a livello di paesi e ruoli. La maggior parte dei lavoratori intervistati ha espresso la convinzione che il monitoraggio da parte di Amazon delle proprie prestazioni lavorative sia eccessivo e opaco , che le sue aspettative siano irrealistiche e che sforzarsi di soddisfare queste aspettative irrealistiche abbia effetti negativi sulla loro salute fisica e, ancor più acutamente, sulla loro salute mentale .

Nonostante l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia e strutture all’avanguardia, la ricerca ha dimostrato che i tassi di infortuni nei magazzini di Amazon sono significativamente più alti rispetto alla media del settore. I risultati dell’indagine fanno luce su questa apparente contraddizione. La testimonianza dei lavoratori indica che spesso è proprio questa tecnologia all’avanguardia che spinge i lavoratori a lavorare di più e più velocemente, a scapito della loro salute fisica e mentale.

Diversi lavoratori che soffrono di condizioni come la sindrome dell’intestino irritabile (IBS ), che richiedono loro di trascorrere più tempo in bagno, hanno riferito di conflitti con le famigerate politiche di assenza dal lavoro (ToT) dell’azienda e la mancanza di una sistemazione da parte del azienda.

 

  • ” Mi sento come se stessi annegando tutto il giorno, costringendomi a guidare in modi non sicuri per soddisfare aspettative irragionevoli”, ha spiegato un automobilista statunitense .
  • “Oggi ho ricevuto un resoconto per – tempo di inattività non giustificato – a causa del mio IBS. Sono costantemente molestato per la mancanza di lavoro o per le interruzioni del bagno a causa della mia malattia. – Magazziniere statunitense
  • “Ho avuto un’infrazione perché stavo avendo un attacco d’asma in autostrada e avevo bisogno di infilare la mano nella mia borsa per prendere il mio inalatore. Lo ha registrato come guida distratta. – Corriere statunitense
  • “Ho subito due interventi chirurgici ai polsi e dopo essere tornato al lavoro sono stato molestato per non aver raggiunto i miei obiettivi, feedback negativi quotidiani e ho dovuto spiegare perché non riesco a raggiungere gli obiettivi anche con le raccomandazioni dei medici di non affaticare eccessivamente le mie mani. Ora sono di nuovo assente dal lavoro perché il mio tunnel carpale è tornato e si è esteso all’intrappolamento del nervo nel gomito. – Lavoratore di magazzino nel Regno Unito 
  • “Come rebinner in Outbound Sort Flow, la mia quota era quasi fisicamente impossibile da raggiungere. Il rebinding richiede una camminata veloce durante l’intero turno per raggiungere la quota minima, ho sviluppato una tendinite a causa dell’improvviso riassorbimento / camminata improvvisamente veloce ogni turno per l’intero periodo. Questa tendinite mi ha impedito di presentarmi, il che mi ha portato al licenziamento per abbandono del lavoro. – Magazziniere statunitense
  • Avere molti problemi alla schiena che sono peggiorati enormemente a causa loro. Ho raccontato loro del dolore e non hanno mai preso nulla sul serio …” – Magazziniere francese
  • “Capisco che vogliono assicurarsi che tutti seguano le regole di violazione, ma ho un problema medico e questo richiede una pausa bagno un po’ più lunga. La maggior parte [della] mia pausa è in attesa di uno stallo nel bagno. – Magazziniere statunitense

 

Il costo mentale di lavorare in Amazon , che abbiamo visto chiaramente espresso dai lavoratori sia in numeri che in parole, può essere spiegato in parte da quella che sembra essere una notevole assenza di rinforzi positivi da parte della direzione, in particolare nel magazzino. I lavoratori descrivono una cultura manageriale priva di empatia di base, che riflette l’algoritmo spietato e fondamentalmente non umano che ne costituisce il fondamento.

  • “Sono stato segnalato il giorno in cui sono tornato dalla perdita di mio figlio” – magazziniere statunitense
  • “Quando si raggiungono i tassi non c’è nessuno che viene a congratularsi con te… D’altra parte, un giorno in cui sei stanco e la tua prestazione non è al top, sono i primi a venire da te a chiederti una ragione.” – Magazziniere francese 
  • “A volte posso essere un po’ al di sotto del tasso previsto perché è fisicamente estenuante lavorare in amazon, e quando dico al mio capo perché sono più lento quel giorno , non gli importa affatto e dicono solo di lavorare di più”. – Magazziniere polacco 
  • “Ho ricevuto una recensione per la mia performance senza un avvertimento verbale o coaching. Un brutto giorno e mi hanno scritto per questo. – Magazziniere  statunitense
  • “Come possono venire a chiederti perché sei lento quando un giorno sei peggio del normale, e sei sempre super bravo? La cosa più piccola e mordono ” – Magazziniere spagnolo

 

I dispositivi di monitoraggio consentono ad Amazon di quantificare la produttività dei lavoratori e quindi di fissare obiettivi misurabili, comunemente chiamati “tariffe” nel contesto del magazzino. I risultati del sondaggio indicano un sentimento diffuso tra i lavoratori che gli obiettivi di Amazon sono irragionevoli. Statisticamente parlando, il 54,2% dei lavoratori Amazon intervistati ha affermato che gli obiettivi di produttività di Amazon sono difficili o molto difficili da raggiungere.

  • “ I tempi di pausa sono molto severi e applicati . Se hai superato di 2 minuti o più, il tuo tempo di pausa verrà inviato al manager. Inoltre, i tempi di pausa iniziano da quando esegui la scansione del tuo ultimo oggetto e terminano quando esegui la scansione del tuo primo oggetto dopo la pausa, la tua pausa non inizia da quando ti siedi effettivamente fuori ecc., quindi perdi qualche minuto. dalla tua pausa. – Magazziniere australiano
  • “Il software del computer conta solo il numero di pacchi spediti. Non consente apparecchiature malfunzionanti , dimensioni di scatole errate, rifornimento delle postazioni di lavoro, ecc. – Magazziniere statunitense
  • “Il monitoraggio degli errori da parte del sistema elettronico non tiene conto delle condizioni tecniche e dei problemi con le macchine.” – Magazziniere polacco 
  • “Non c’è assolutamente alcun motivo per cui una telecamera dovrebbe essere puntata direttamente su di me tutto il giorno. Questa è una totale e chiara violazione del mio diritto alla privacy”. – Corriere statunitense

 

Gli intervistati hanno costantemente affermato che la sicurezza viene dopo la produttività in Amazon

  • “Amazon preferisce la produttività alla sicurezza. Non apporteranno modifiche alla sicurezza a meno che qualcuno non si faccia male se è davvero brutto. In caso contrario, lasceranno che accada più volte prima di apportare modifiche. Il loro primo obiettivo sarà incolpare la persona che si è fatta male ”. – Magazziniere statunitense
  • “ I tempi di pausa sono molto severi e applicati . Se hai superato di 2 minuti o più, il tuo tempo di pausa verrà inviato al manager. Inoltre, i tempi di pausa iniziano da quando esegui la scansione del tuo ultimo oggetto e terminano quando esegui la scansione del tuo primo oggetto dopo la pausa, la tua pausa non inizia da quando ti siedi effettivamente fuori ecc., quindi perdi qualche minuto. dalla tua pausa. – Magazziniere australiano
  • “Il software del computer conta solo il numero di pacchi spediti. Non consente apparecchiature malfunzionanti , dimensioni di scatole errate, rifornimento delle postazioni di lavoro, ecc. – Magazziniere statunitense
  • “Il monitoraggio degli errori da parte del sistema elettronico non tiene conto delle condizioni tecniche e dei problemi con le macchine.” – Magazziniere polacco
  • “Molti compiti che incontriamo nelle nostre postazioni non sono calcolati e quindi, a volte, il manager crede che non stiamo facendo nulla, anche se stiamo lavorando”. – Magazziniere francese 

UNI in precedenza ha dettagliato l’estensione dei sistemi di sorveglianza invadenti e onnicomprensivi di Amazon nel suo rapporto, The Amazon Panopticon .  

Rappresentando oltre 20 milioni di lavoratori in 150 paesi, UNI Global Union è guidata dalla responsabilità di garantire che le competenze e i lavori di servizio siano posti di lavoro dignitosi e che i diritti dei lavoratori siano protetti, compreso il diritto alla rappresentanza sindacale e alla contrattazione collettiva.     

 239 total views,  1 views today