Vai al contenuto

Ecoscienza 4/2018 -EMERGENZE, ALLERTE E PREVENZIONE

In questo numero:

EMERGENZE, ALLERTE E PREVENZIONE
Dalle previsioni alla comunicazione, l’impegno per cittadini più pronti

La cultura del rischio e della prevenzione non è ancora un patrimonio comune in Italia, nonostante il paese conviva sia con il rischio derivante dalle attività umane, sia con l’elevata vulnerabilità a fenomeni naturali potenzialmente catastrofici (rischio sismico e idrogeologico in primis). Il nuovo Codice della protezione civile (Dlgs 1/2018) dovrebbe contribuire a garantire una migliore risposta e un’omogeneizzazione delle procedure e dei livelli di intervento (sia a livello di prevenzione, sia per le attività in emergenza) sul territorio nazionale. Il nuovo Codice riconosce ufficialmente anche l’importante ruolo del Sistema nazionale di protezione dell’ambiente.

BONIFICHE, UN APPROCCIO OMOGENEO PER IL SOIL GAS
Un gruppo di lavoro del Sistema nazionale di protezione ambientale (Snpa) ha elaborato un approccio metodologico condiviso per il monitoraggio del soil gas nei procedimenti di bonifica. L’obiettivo è uniformare le modalità di esecuzione di indagini, campionamenti, analisi e utilizzo dei dati. Nel servizio gli esiti delle sperimentazioni in diverse aree del paese.

In questo numero parliamo anche di controllo delle acque nel cantiere del tunnel Santa Lucia sulla A1 Bologna-Firenze e di valori di fondo di metalli e metalloidi nei suoli del Veneto.

Altre novità nelle rubriche Legislazione news, Osservatorio ecoreati, Libri, Eventi

Vai a Ecoscienza 4/2018, versione sfogliabile

Scarica Ecoscienza 4/2018 (pdf)