Le ondate di caldo peggiorano le condizioni di salute mentale

Heatwaves worsen mental health conditions

 

Laurence Wainwright, University of Oxford and Eileen Neumann, University of Zurich

Heatwaves have a huge impact on our physical and mental health. Doctors usually dread them, as emergency rooms quickly fill up with patients suffering from dehydration, delirium and fainting. Recent studies suggest at least a 10% rise in hospital emergency room visits on days when temperatures reach or exceed the top 5% of the normal temperature range for a given location.

Soaring temperatures can also make symptoms worse in those with mental health conditions. Heatwaves – as well as other weather events such as floods and fires – have been linked to a rise in depressive symptoms in people with depression, and a rise in anxiety symptoms in those with generalised anxiety disorder – a disorder where people feel anxious most of the time.

There is also a link between daily high temperature and suicide and suicide attempts. And, roughly speaking, for every 1℃ increase in monthly average temperature, mental health-related deaths increase by 2.2%. Spikes in relative humidity also result in a higher occurrence of suicide.

Humidity and temperature – both of which are changing as a result of human-induced climate change – have been causally linked to a rise in manic episodes in people with bipolar disorder. This state of the illness causes significant harm and can result in hospitalisation for psychosis and thoughts of suicide.

Further problems are posed by the fact that the effectiveness of important drugs used to treat psychiatric illness can be reduced by the effects of heat. We know that many drugs increase the risk of heat-related death, for example, antipsychotics, which can suppress thirst resulting in people becoming dehydrated. Some drugs will work differently depending on the body temperature and how dehydrated the person is, such as lithium, a very potent and widely used mood-stabiliser, frequently prescribed for people with bipolar disorder.

Fuzzy thinking, aggressive behaviour

Heat can also affect the mental health and ability to think and reason of people without a mental health disorder. Research shows that areas of the brain responsible for framing and solving complex cognitive tasks are impaired by heat stress.

A study of students in Boston found that those in rooms without air conditioning during a heatwave performed 13% worse than their peers in cognitive tests and had 13% slower reaction time.

When people are not thinking clearly due to heat, it is more likely they will become frustrated, and this, in turn, can lead to aggression.

Driver gives the middle finger out of car window.
Frustration can lead to aggression.
Marian Weyo/Shutterstock

There is strong evidence linking extreme heat with a rise in violent crime. Even just a one or two degree celsius increase in ambient temperatures can lead to a 3-5% spike in assaults.

By 2090, it is estimated that climate change could be responsible for up to a 5% increase in all crime categories, globally. The reasons for these increases involve a complex interaction of psychological, social and biological factors. For instance, a brain chemical called serotonin, which, among other things, keeps levels of aggression in check, is affected by high temperatures.

Hot days can also exacerbate eco-anxiety. In the UK, 60% of young people surveyed said they are very worried or extremely worried about climate change. More than 45% of those questioned said feelings about the climate affected their daily lives.

There is still a lot we don’t understand about the complex interplay and feedback loops between climate change and mental health – especially the effects of heatwaves. But what we do know is that we are playing a dangerous game with ourselves and the planet. Heatwaves, and the effects they have on our mental health, are important reminders that the best thing we can do to help ourselves and future generations is to act on climate change.The Conversation

Laurence Wainwright, Departmental Lecturer and Course Director, Sustainability, Enterprise and the Environment, University of Oxford and Eileen Neumann, Postdoctoral Research Associate, Neuroscience, University of Zurich

This article is republished from The Conversation under a Creative Commons license. Read the original article.

===============

Traduzione in italiano tramite google translator. Per facilitare la lettura postiamo questa traduzione . Per un uso professionale dell’articolo fate riferimento al testo originale in lingua inglese

 

 

Le ondate di caldo hanno un enorme impatto sulla nostra salute fisica e mentale. I medici di solito li temono, poiché i pronto soccorso si riempiono rapidamente di pazienti che soffrono di disidratazione, delirio e svenimento. Studi recenti suggeriscono un aumento di almeno il 10% delle visite al pronto soccorso ospedaliero nei giorni in cui le temperature raggiungono o superano il 5% superiore dell’intervallo di temperatura normale per un determinato luogo .

L’aumento delle temperature può anche peggiorare i sintomi in quelli con condizioni di salute mentale. Le ondate di caldo, così come altri eventi meteorologici come inondazioni e incendi, sono state collegate a un aumento dei sintomi depressivi nelle persone con depressione e a un aumento dei sintomi di ansia in quelle con disturbo d’ansia generalizzato, un disturbo in cui le persone si sentono ansiose per la maggior parte del tempo. volta.

C’è anche un legame tra la febbre alta quotidiana ei tentativi di suicidio e suicidio . E, in parole povere, per ogni aumento di 1℃ della temperatura media mensile, i decessi legati alla salute mentale aumentano del 2,2% . I picchi di umidità relativa determinano anche un maggior numero di suicidi .

L’umidità e la temperatura, che stanno entrambe cambiando a causa del cambiamento climatico indotto dall’uomo, sono state causalmente collegate a un aumento degli episodi maniacali nelle persone con disturbo bipolare . Questo stato della malattia provoca danni significativi e può comportare il ricovero in ospedale per psicosi e pensieri suicidi.

Ulteriori problemi sono posti dal fatto che l’efficacia di importanti farmaci usati per curare malattie psichiatriche può essere ridotta dagli effetti del calore . Sappiamo che molti farmaci aumentano il rischio di morte correlata al calore, ad esempio gli antipsicotici, che possono sopprimere la sete provocando la disidratazione delle persone . Alcuni farmaci funzionano in modo diverso a seconda della temperatura corporea e di quanto è disidratata la persona, come il litio, uno stabilizzatore dell’umore molto potente e ampiamente utilizzato , spesso prescritto per le persone con disturbo bipolare.

Pensiero confuso, comportamento aggressivo

Il calore può anche influenzare la salute mentale e la capacità di pensare e ragionare delle persone senza un disturbo di salute mentale . La ricerca mostra che le aree del cervello responsabili dell’inquadratura e della risoluzione di complessi compiti cognitivi sono danneggiate dallo stress da calore .

Uno studio condotto su studenti di Boston ha scoperto che quelli in stanze senza aria condizionata durante un’ondata di caldo hanno ottenuto risultati peggiori del 13% rispetto ai loro coetanei nei test cognitivi e hanno avuto un tempo di reazione più lento del 13% .

Quando le persone non pensano chiaramente a causa del caldo, è più probabile che diventino frustrate e questo, a sua volta, può portare all’aggressività .

L'autista dà il dito medio fuori dal finestrino dell'auto.
La frustrazione può portare all’aggressività. Marian Weyo/Shutterstock

Ci sono forti prove che collegano il caldo estremo con un aumento della criminalità violenta. Anche solo un aumento di uno o due gradi centigradi della temperatura ambiente può portare a un picco del 3-5% negli assalti .

Entro il 2090, si stima che il cambiamento climatico potrebbe essere responsabile di un aumento fino al 5% in tutte le categorie di criminalità, a livello globale . Le ragioni di questi aumenti implicano una complessa interazione di fattori psicologici, sociali e biologici. Ad esempio, una sostanza chimica del cervello chiamata serotonina, che, tra le altre cose, tiene sotto controllo i livelli di aggressività, è influenzata dalle alte temperature .

Le giornate calde possono anche esacerbare l’ansia per l’ambiente . Nel Regno Unito, il 60% dei giovani intervistati ha dichiarato di essere molto preoccupato o estremamente preoccupato per il cambiamento climatico. Più del 45% degli intervistati ha affermato che i sentimenti per il clima hanno influenzato la loro vita quotidiana.

C’è ancora molto che non capiamo sulla complessa interazione e sui circuiti di feedback tra il cambiamento climatico e la salute mentale, in particolare gli effetti delle ondate di caldo. Ma quello che sappiamo è che stiamo giocando un gioco pericoloso con noi stessi e il pianeta. Le ondate di caldo e gli effetti che hanno sulla nostra salute mentale sono importanti promemoria del fatto che la cosa migliore che possiamo fare per aiutare noi stessi e le generazioni future è agire sui cambiamenti climatici.

 357 total views,  1 views today