L’agenzia dell’Organizzazione Mondiale della Sanità dichiara a rischio cancerogeno la professione di vigile del fuoco

Fonte : Fire Brigades Union

L’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, un organismo dell’Organizzazione mondiale della sanità, ha dichiarato oggi che l’esposizione professionale come vigile del fuoco è stata classificata come cancerogena.

La decisione arriva in un contesto di ricerche in tutto il mondo che dimostrano che esistono legami tra la lotta agli incendi e il cancro, anche nel Regno Unito, dove una ricerca iniziale dell’Università del Central Lancashire (UCLan) ha scoperto che ai vigili del fuoco intervistati era quattro volte più probabile che venissero diagnosticati cancro rispetto alla popolazione generale .

Ora sappiamo che questi collegamenti derivano da problemi che includono contaminanti tossici da fuoco.

La decisione ha fatto seguito a una discussione durata una settimana a Lione, in Francia, da 25 scienziati di spicco provenienti da otto paesi.

Nel Regno Unito, la Fire Brigades Union (FBU) ha condotto la ricerca sui legami tra cancro e antincendio e sulle migliori pratiche che possono aiutare a mitigare i potenziali rischi derivanti dai contaminanti degli incendi. Ciò ha incluso l’incarico e la collaborazione con UClan sulla loro ricerca indipendente, che include un registro del cancro e delle malattie dei vigili del fuoco , e l’utilizzo di tale ricerca per produrre una formazione sulle migliori pratiche per i vigili del fuoco.

Riccardo la Torre, funzionario nazionale FBU, ha dichiarato:

“I vigili del fuoco sanno da tempo che la loro esposizione professionale a contaminanti tossici ha legami con il cancro e questo sviluppo è un passo avanti estremamente significativo e vitale per ottenere ai vigili del fuoco il riconoscimento e la protezione di cui hanno bisogno per svolgere il proprio lavoro in sicurezza. Questa classificazione dovrebbe essere un grande campanello d’allarme sia per il governo che per i servizi antincendio e di soccorso. Il governo ora deve riconoscere urgentemente che il cancro è un rischio professionale nell’ambito della lotta antincendio. Devono anche portare avanti miglioramenti urgenti per proteggere i vigili del fuoco dai contaminanti del fuoco utilizzando la formazione innovativa del sindacato. Riconosciamo anche che questa notizia sarà preoccupante per i vigili del fuoco e vogliamo rassicurare tutti i nostri membri che il sindacato si batterà per proteggere la vostra sicurezza sul lavoro”.

“Nessuno dovrebbe ammalarsi andando al lavoro e i vigili del fuoco meritano di tornare a casa alla fine del loro turno in modo sicuro e sano come hanno iniziato. La FBU continuerà il suo lavoro in quest’area per proteggere i vigili del fuoco, ma abbiamo già costantemente avvertito il Consiglio nazionale dei vigili del fuoco, i datori di lavoro dei vigili del fuoco e i ministri di questo rischio e finora abbiamo visto pochissime azioni dalla maggior parte di loro. È giunto il momento di sedersi, ascoltare e agire per proteggere i vigili del fuoco da questo rischio professionale pericoloso per la vita.

“La professoressa Anna Stec, ricercatrice del rapporto provvisorio sulle migliori pratiche del DECON, è un membro del comitato IARC e la FBU può essere orgogliosa del ruolo svolto dalla nostra ricerca in questa decisione”.

Le monografie IARC , in cui si svolge la classificazione, identificano i fattori ambientali che rappresentano rischi cancerogeni per l’uomo ed è un elenco di fama internazionale. Le agenzie sanitarie nazionali possono utilizzare queste informazioni come supporto scientifico per le loro azioni volte a prevenire l’esposizione a potenziali agenti cancerogeni.

Nelle monografie l’antincendio era stato precedentemente ritenuto “possibilmente cancerogeno”, nel 2007. Ora è stato aggiornato a “cancerogeno per l’uomo”, il più alto livello di certezza.

I tumori identificati in relazione a questa riclassificazione includono il mesotelioma e il cancro alla vescica.

I risultati del gruppo di scienziati sono stati pubblicati oggi su Lancet. Puoi leggere l’articolo completo del diario qui .

DECONE

Il progetto DECON del Sindacato Vigili del Fuoco si propone di:

  • Comprendere il legame tra i contaminanti del fuoco e il cancro
  • Proteggere i vigili del fuoco e le famiglie da questo rischio

Ad oggi è composto da vari elementi tra cui:

 700 total views,  1 views today