GB. TUC newsletter . Gli operatori sanitari a bassa retribuzione mettono a rischio la propria vita

 

Fonte Risks Newsletter Numero 1037 – 25 marzo 2022

Gli operatori sanitari hanno “messo in gioco la propria vita” per £ 8,72 l’ora durante la pandemia di Covid-19, ha affermato UNISON. I delegati alla conferenza del gruppo di servizi alla comunità dell’UNISON hanno affermato che è “vergognoso” che, durante la pandemia, gli assistenti sociali siano stati esposti a rischi mortali senza DPI appropriati. Il funzionario nazionale UNISON per la comunità Andrew Dobbie ha dichiarato: “I delegati alla nostra conferenza hanno espresso rabbia per il modo in cui gli operatori sanitari erano stati trattati durante il Covid-19, ma anche orgoglio per l’ottimo lavoro svolto da tanti membri per prendersi cura di coloro che dipendevano da loro durante il crisi. Gli operatori sanitari devono essere trattati come professionisti qualificati che sono e pagati di conseguenza. Lavoreremo il più duramente possibile per realizzare una trasformazione del settore che lo renda possibile. Il sindacato ha affermato che salari bassi e condizioni di alta pressione hanno creato una cultura della “porta girevole” nel lavoro di cura, dove il turnover del personale è elevato. I dati della Care Quality Commission nell’ottobre 2021 hanno mostrato un tasso di posti vacanti di oltre il 10% nelle strutture di assistenza regolamentate in Inghilterra. I risultati dell’indagine CIPD pubblicati a febbraio hanno indicato che oltre la metà delle aziende ha riferito di avere personale colpito da lungo tempo da Covid negli ultimi 12 mesi (Rischi 1034 ).
Comunicato stampa UNISON . Maggiori informazioni sui rischi della bassa retribuzione .

 432 total views,  2 views today