Vai al contenuto

GB: I vigili del fuoco inglesi chiedono la revisione delle procedure di evacuazione per i grattacieli

 

FONTE FIREBRIGADESUNION

Mercoledì 12 dicembre il Sindacato dei vigili del fuoco inglese ha rilasciato la dichiarazione di chiusura per la prima fase dell'inchiesta sulla Torre di Grenfell. (1)
In una serie di raccomandazioni, il sindacato ha chiesto una revisione delle procedure e degli addestramenti dei vigili del fuoco, di pianificare il salvataggio o l'evacuazione dei residenti di tutti i grattacieli, nel caso in cui rimanere all'interno non sia più praticabile.

Matt Wrack, segretario generale, ha dichiarato: "Prima dell'inizio dell'incendio e dell'arrivo di qualsiasi vigile del fuoco, Grenfell era stato privato di tutte le misure di sicurezza antincendio di base, ma non abbiamo nemmeno iniziato a esaminare come ciò potesse accadere. Abbiamo detto fin dall'inizio che è stato un fatto di mala giustizia che l'inchiesta sia iniziata guardando la notte dell'incendio, piuttosto che le decisioni precedenti che l'hanno prodotta .

"Tutti rifletteranno su ciò che è stato appreso da quella notte. Possiamo essere certi che i vigili del fuoco deliberatamente mettono a rischio la propria sicurezza, per salvare vite umane. Siamo sconvolti dal fatto che siano morti così tanti e, come il lutto e la comunità locale, vogliamo vedere grandi cambiamenti per garantire giustizia e assicurare che questo non possa accadere di nuovo ".

Il sindacato sottolinea che è necessario intraprendere ricerche significative e esercitazioni su larga scala per testare e revisionare le procedure di evacuazione. I proprietari di edifici o i proprietari di appartamenti dovrebbero aiutare i residenti a comprendere la strategia di evacuazione e collaborare con le agenzie locali per valutare rigorosamente la sicurezza degli edifici residenziali molto elevati. I servizi antincendio e di salvataggio devono disporre delle risorse e dei fondi necessari per garantire che i vigili del fuoco locali possano effettuare visite di familiarizzazione in edifici residenziali molto alti e intraprendere la formazione necessaria. Il sindacato ha chiesto una revisione delle procedure e della formazione per i vigili del fuoco, includendo come identificare le gravi violazioni della compartimentazione e la fattibilità del "restare all'interno" quando un incendio si è diffuso in più aree o c'è il rischio reale che lo faccia .

Matt Wrack ha dichiarato: "Il fallimento dell'edificio di Grenfell è al centro di tutti i principali problemi affrontati dai vigili del fuoco durante la notte. Il terribile incendio di Grenfell non fu affrontato in modo pianificato perché non era previsto che accadesse. Senza una pianificazione anticipata e l'addestramento per incorporarlo, i vigili del fuoco e il personale di controllo sono stati posti in una posizione assolutamente impossibile.

"Questo non è chiaramente solo una questione di Londra - il governo centrale deve finalmente affrontare le sue responsabilità in materia di politica antincendio. In alcune circostanze chiediamo una revisione nazionale e una pianificazione nazionale per l'evacuazione. Tale pianificazione potrebbe quindi essere applicata localmente, per ogni edificio residenziale molto elevato (grattacielo) in tutto il Regno Unito. Non è un compito facile, ma se vogliamo davvero apportare cambiamenti dopo Grenfell, dobbiamo lavorare per raggiungere questo obiettivo.

"Dobbiamo rendere i nostri edifici più sicuri. È assolutamente vergognoso che nel XXI secolo stiamo permettendo alle persone di vivere in ambienti non sicuri. È responsabilità del governo fornire un sistema che assicuri che le case siano sicure, una responsabilità in cui hanno fallito ".
——————

(1) L'incendio della Grenfell Tower è un evento catastrofico avvenuto a Londra nella notte del 14 giugno 2017 nel grattacielo di 24 piani Grenfell Tower, situato nel quartiere di North Kensington, nel quale morirono 72 persone.

L'incendio è divampato poco prima dell'1:00 BST (UTC+1). 250 vigili del fuoco e 45 autopompe sono stati impiegati nelle operazioni di spegnimento e di soccorso, rese estremamente complesse dalla violenza dell'incendio e per il timore di cedimento strutturale dell'edificio, sono andate avanti sino al 16 giugno quando il capo delle operazioni di spegnimento Dany Cotton ha dichiarato che non c'erano più speranze di trovare superstiti.  PROSEGUE SU FONTE WIKIPEDIA