Strage di Viareggio: dalla Cassazione una sentenza politica, anche contro i lavoratori.

 

La sentenza della Corte di Cassazione sulla strage di Viareggio che ha ribaltato le sentenze di primo grado e dell’appello rappresenta un momento molto triste per la sicurezza sul lavoro nel nostro paese e per la stessa sicurezza dei trasporti.

Riteniamo fondamentale che i RLS che con generosità si sono esposti con la costituzione di parte civile non abbiano a pagare un prezzo economico pesantissimo questo ribaltamento della sentenza della Corte di Cassazione. Seguiremo con attenzione questa vicenda e invitiamo i lettori di Diario Prevenzione a dare il loro contributo materiale per aiutare questi lavoratori che da anni si battono per la sicurezza sul lavoro nelle ferrovie.

editor

 

*****

LA LETTERA DEI RLS

Cari amici,

dopo la sentenza di Cassazione dell’otto gennaio scorso, ci ritroviamo in sei a dover pagare circa 80.000 euro di spese legali e processuali.
Siamo i sei RLS riconosciuti come parte civile, in primo grado e in appello, nel processo per la strage di Viareggio.
La cassazione ha ribaltato la decisione con le conseguenze che potete leggere meglio qui sotto.
Vi chiediamo un impegno sia personale che collettivo per sostenere e divulgare questo nostro appello, in tutti gli ambienti di lavoro, ovviamente anche al di fuori del nostro settore. Chiediamo a partiti, sindacati, associazioni, lavoratori e cittadini singoli e associati, un sostegno solidale per respingere questo attacco frontale al mondo del lavoro che mira a estromettere le rappresentanze dei lavoratori (Sindacati e RLS) dai grandi processi.
Riteniamo che i lavoratori debbano essere informati nel dettaglio di quanto accaduto, sia per un eventuale aiuto diretto che, soprattutto, per la massima divulgazione di questo appello ai propri contatti.
La partecipazione e il coinvolgimento di tutti è essenziale poiché – come leggerete negli allegati – se non affrontata e risolta collettivamente, questa vicenda rischia di divenire un micidiale deterrente alla partecipazione civica dei lavoratori nella difesa dei diritti individuali e collettivi e per la tutela della salute nei luoghi di lavoro, nonché alle battaglie sociali per la sicurezza ferroviaria.

Un saluto a tutti

Vincenzo Cito (Torino), Filippo Cufari (Livorno), Dante De Angelis, (Roma), Maurizio Giuntini (Pisa), Alessandro Pellegatta (Milano), Beppe Pinto (Bologna)

ALLEGATI

1) Il dispositivo della sentenza

2)  Strage di Viareggio: dalla Cassazione una sentenza politica, anche contro i lavoratori. La sicurezza si paga: per noi semplici RLS quasi 80.000 euro di spese legali

 

 135 total views,  1 views today