Aiutare i lavoratori dell’elettronica a migliorare le condizioni

Il progetto Restart ha intervistato Omana George, il coordinatore del monitoraggio di Electronics Watch , su Covid-19, l’impatto sui lavoratori dell’elettronica e le tendenze attuali. Ha parlato dell’attuale situazione dei lavoratori dell’elettronica sotto Covid-19. Omana ha detto che sotto Covid-19 ciò che era già brutto è già peggio ora. Le produzioni e l’occupazione sono più flessibili. I recenti disordini a Wistron, uno dei fornitori di Apple, hanno mostrato questa situazione esatta.

Nella seconda parte dell’intervista, Omana ha raccontato i pericoli per i lavoratori elettronici. Uno dei rischi maggiori sono i prodotti chimici. I lavoratori lavorano senza alcuna formazione sul tipo di sostanze chimiche, su come usarle, sul pericolo e sugli impatti. Cita Amanda Hawes “Se sei incinta, ogni giorno porti tuo figlio al lavoro”.

Omana ha chiuso l’intervista con un’osservazione su cosa possiamo fare come individuo. Possiamo essere consapevoli delle condizioni di lavoro dei lavoratori che hanno realizzato il prodotto che utilizziamo. Possiamo anche esercitare maggiori pressioni sugli acquirenti pubblici affinché siano più consapevoli dei fornitori da cui acquistano i loro prodotti, e quindi potrebbero esercitare pressioni sui fornitori per migliorare le condizioni di lavoro.

L’intervista in sintesi

Omana George si dedica da anni a sostenere la sicurezza dei lavoratori. Ora è il coordinatore del monitoraggio per Electronics Watch, un’organizzazione che monitora la produzione e le catene di fornitura al fine di supportare gli “acquirenti pubblici” nel prendere decisioni più etiche e informate.

L’impatto di Covid sui lavoratori

George ci informa che molti dei problemi esistenti da tempo nelle catene di approvvigionamento stanno solo peggiorando durante la pandemia Covid. Le sollecitazioni sulla catena di fornitura stanno rendendo gli impatti della “contrattualizzazione” – il subappalto del lavoro, in cui l’azienda che possiede la fabbrica non sta tecnicamente impiegando i lavoratori in essa – più devastanti. E il rischio di Covid significa che le fabbriche stanno diventando sempre più pericolose. Il crescente stress sui lavoratori, la mancanza di misure di salute e sicurezza e l’incapacità delle aziende di pagare adeguatamente i lavoratori stanno portando a disordini. George fa luce su ciò che ha provocato i recenti disordini in una fabbrica indiana nella catena di fornitura di iPhone per il fornitore Wistron.

“Questo settore funziona davvero in questo modo da molti decenni. E non è solo in Asia, ovunque lavorino, è così che hanno lavorato … È un settore che in realtà non pone molta enfasi o si concentra sulla salute e sicurezza sul lavoro e i lavoratori devono davvero lottare per i propri diritti “.

Pericoli per la salute sul lavoro

Sebbene Covid possa renderli più visibili, questi problemi non sono nuovi. George ci spiega in dettaglio i vari pericoli del lavoro nella catena di fornitura dell’elettronica.

Uno dei maggiori rischi per i lavoratori dell’elettronica sono i prodotti chimici e i progressi per ottenere la protezione dei lavoratori sono stati lenti. Ciò che sembra essere la chiave per creare un ambiente di lavoro più sicuro è l’accesso alle informazioni. George condivide alcune storie scioccanti sui produttori che non hanno informato i lavoratori delle sostanze che stanno manipolando.

Diamo anche uno sguardo specifico ai pericoli che sono specifici per le donne nell’industria elettronica. George riassume sinteticamente molti di questi rischi citando l’avvocato e sostenitore, Amanda Hawes: “se sei incinta, ogni giorno porti tuo figlio al lavoro”. I lavoratori non sono solo male informati sui pericoli per la propria salute, ma anche per la salute dei propri figli.

Andando avanti con Electronics Watch

Ascoltare le circostanze dei lavoratori può farci sentire impotenti ad aiutare, ma ci sono state alcune vittorie. Discutiamo di un caso di lunga durata che coinvolge i lavoratori Samsung in Corea del Sud. George dice che è uno dei primi casi in cui un importante produttore è stato ritenuto responsabile delle malattie e dei decessi dei lavoratori causati dall’esposizione chimica.

Più speranza arriva anche nell’espansione del lavoro di Electronics Watch. Supportano anche coloro che lavorano negli appalti del settore pubblico producendo orientamenti e istituendo il proprio gruppo di esperti per la salute e la sicurezza sul lavoro.

Il panorama della produzione di elettronica sta cambiando e molte aziende stanno spostando le catene di approvvigionamento in altri paesi. Non sappiamo quali cambiamenti porterà, ma George ha speranza per il futuro. Nel frattempo, dobbiamo continuare a sostenere i lavoratori attraverso l’attivismo degli appalti pubblici e amplificare le loro voci.

Collegamenti:

 544 total views,  2 views today