Vai al contenuto

INRS.Francia. Uso degli ascensori durante la pandemia Covid-19. Quali rischi? Quali misure preventive ?

Fonte INRS

Le cabine dell'ascensore sono potenzialmente utilizzate da tutti gli utenti di un edificio. Questi spazi chiusi e scarsamente ventilati possono favorire la trasmissione del coronavirus SARS-CoV-2. Alcune misure devono essere attuate per prevenire il rischio di contaminazione.

La SARS-CoV-2, responsabile del Covid-19, si trasmette principalmente inalando goccioline espulse dalla bocca o dal naso di una persona infetta che respira, parla, tossisce o starnutisce entro un metro. La trasmissione è possibile anche mettendo le mani in bocca, naso e occhi che sono entrati in contatto con superfici contaminate. Al momento, gli specialisti si stanno interrogando su un'altra via di trasmissione, che sarebbe l'inalazione di aerosol che si accumulano in una stanza scarsamente ventilata, in grado di ospitare diverse persone.
Pertanto, l' OMS raccomanda di indossare maschere per le persone che si riuniscono in uno spazio chiuso, confinato e scarsamente ventilato.

Le cabine degli ascensori possono essere assimilate a stanze chiuse, confinate e poco ventilate?

Secondo la norma NF EN 81-20 ("Norme di sicurezza per la costruzione e l'installazione di ascensori - Ascensori per il trasporto di persone e cose - Parte 20: ascensori e montacarichi"), la ventilazione di cabine avviene prevalentemente in modo passivo, attraverso aperture poste nella parte superiore ed inferiore, la cui superficie utile deve rappresentare per ciascuna parte almeno l'1% della superficie utile della cabina.

 

L'aria entrante attraverso queste aperture proviene dal condotto, a sua volta ventilato naturalmente dall'aria proveniente dalla sala macchine, posta nella parte inferiore del condotto (basamento) o sul tetto (Figura 1). Anche la sala macchine è ventilata naturalmente. Eccezionalmente, l'aria in questa stanza può essere estratta meccanicamente.

L'aria della cabina si rinnova quindi:

  • attraverso le aperture superiore e inferiore delle pareti divisorie della cabina quando viene spostata nel vano,
  • per infiltrazione d'aria attraverso porte non perfettamente ermetiche (questa superficie di fuga può anche far parte dell'1% della superficie dell'orifizio richiesta, fino ad una proporzione del 50%),
  • aprendo le porte durante le fasi di entrata / uscita dei passeggeri.

reclami riguardanti incidenti legati alla cattiva qualità dell'aria (anche se la serratura della cabina) sono molto bassi, o addirittura nulli. Il tempo di intervento generalmente breve consente probabilmente di non raggiungere livelli pericolosi di concentrazione di inquinanti (CO2) e temperatura in cabina.

La stima della velocità di rinnovo dell'aria in una cabina dell'ascensore (vedi tabella) mostra che durante il suo movimento il valore è piuttosto elevato (> 14 vol / h); ma se consideriamo un movimento di 30 secondi l'aria è finalmente poco rinnovata (0,12 volte in 30 secondi per un edificio di 10 piani).
Quando la cabina è ferma, il ricambio d'aria è prossimo a zero vol / h. Ciò rimane vero anche quando la cabina è ferma con le porte aperte al piano, perché l'assenza di una differenza di temperatura e pressione (flusso d'aria) tra la cabina e il piano limita il flusso d'aria.
Più,

Pertanto, una cabina dell'ascensore utilizzata da più persone, contemporaneamente o meno, è scarsamente ventilata e potrebbe trattenere una certa quantità di aerosol, potenzialmente trasportanti SARS-CoV-2, emessa da queste persone espirando, parlando, tossendo o starnutendo. Inoltre la cabina accoglie tutti gli utenti dell'edificio, un numero di persone notevolmente superiore a quello che può ospitare una grande sala di lavoro come un open space o una sala riunioni.

La cabina dell'ascensore può quindi essere assimilata ad una stanza molto frequentata, chiusa, confinata, non sufficientemente ventilata durante una pandemia di Covid-19.

Le raccomandazioni

Diagramma dei flussi di potenza che alimentano le carrozze dell'ascensore

In assenza di dati sulla proporzione di aerosol generati da una persona che respira, parla, tossisce o starnutisce e sulla dose virale infettante, si raccomanda pertanto:

  • evitare, per quanto possibile, di utilizzare gli ascensori e privilegiare le scale;
  • aerare il più possibile le trombe delle scale. Tenere aperte le porte di piano non dovrebbe andare a scapito delle norme di sicurezza antincendio;
  • quando l'uso dell'ascensore è essenziale:
    • Per ogni utente, anche da solo in cabina, mantenere nei locali l'uso consigliato della maschera e strofinare le mani con un gel idroalcolico prima di entrare in ascensore.
    • Limitare il numero di persone nell'ascensore in modo da mantenere una distanza maggiore di un metro tra ciascuna.

 

Stima del tasso di rinnovo dell'aria in una cabina dell'ascensore presente in due tipologie di edifici di lavoro.
Edifici di media altezza Grattacieli
Numero di piani, altezza 10 piani, 30 m di altezza 16 piani, 48 m di altezza
Carico nominale in cabina 1000 kg 1600 kg
Numero massimo di persone 13 19
Superficie utile 2,15 m² 3,00 m²
Volume cabina (superficie x altezza) 5,38 m³ 7,5 m³
Velocità di marcia nominale della cabina 1 m / s 1,6 m / s
Superficie disponibile per prese e uscite d'aria (1% della superficie utile) 0,022 m² 0,03 m²
Flusso d'aria fresca in cabina (velocità x area disponibile) 77 m³ / h 173 m³ / h
Tasso di ricambio aria in cabina (flusso d'aria fresca / volume cabina)
Mentre ti muovi 14 vol / h 23 vol / h
In movimento per 30 secondi (1) l'aria viene rinnovata 0,12 volte l'aria viene rinnovata 0,19 volte
Quando è fermo, anche le porte rimangono aperte vicino a zero vol / h vicino a zero vol / h

(1) 30 secondi: tempo di percorrenza generalmente osservato per raggiungere l'ultimo piano di un edificio di 10 piani con un ascensore che viaggia a 1 m / s, o un edificio di 16 piani con un ascensore che viaggia a 1,6 m / s.