Vai al contenuto

Inghilterra . Dichiarazione del Sindacato Unite sulla morte per coronavirus tra i conducenti degli autobus di Londra

 

FONTE UNITE  THE UNION

Commentando la tragica notizia che cinque lavoratori di autobus di Londra sono morti a causa dell'infezione da coronavirus per il segretario regionale del sindacato Unite, Peter Kavanagh ha dichiarato:
“Ognuna di queste morti è una terribile tragedia e il pensiero di tutti in Unite va alle famiglie dei lavoratori di autobus che sono morti di coronavirus.
“Unite assisterà le famiglie dei nostri membri in ogni modo possibile durante questo periodo terribile.
“Unite ha lavorato ininterrottamente con Transport for London (TfL) e gli operatori per garantire la sicurezza dei conducenti e di altri operatori del settore che svolgono un lavoro eroico nel portare il servizio sanitario nazionale e gli operatori sanitari nei luoghi di lavoro.
Queste misure comprendono la pulizia profonda degli autobus, la pulizia aggiuntiva dei punti di contatto, la sigillatura degli schermi attorno al conducente, la fornitura di disinfettante per le mani per tutti e l'allontanamento del sedile del passeggero più vicino al conducente.


“Sono stato in contatto diretto con il sindaco di Londra, che condivide la nostra opinione secondo cui i conducenti di autobus devono essere completamente protetti.
“I miei funzionari tengono incontri quotidiani con TfL, esplorando ulteriori miglioramenti della sicurezza e siamo assolutamente impegnati a fare tutto il possibile per rendere la guida degli autobus sicura durante questa crisi senza precedenti.
“Chiediamo inoltre al governo di prevedere disposizioni per i lavoratori dei trasporti in termini di dispositivi di protezione individuale (DPI).
"Se un conducente ha problemi di sicurezza, è indispensabile che informino immediatamente il proprio datore di lavoro e il rappresentante Unite. Il sindacato agirà immediatamente su tutte queste preoccupazioni. "