Vai al contenuto

Coronavirus. Non c’è più tempo da perdere.Appello dei giornalisti francesi che lavorano in Italia….

12 marzo 2020

Da giornalisti che lavorano in Italia per mezzi d’informazione francesi e francofoni abbiamo seguito fin dall’inizio la crisi dell’epidemia del nuovo coronavirus nella penisola. Abbiamo potuto constatare la progressione folgorante della malattia e abbiamo raccolto le testimonianze del personale sanitario italiano. Molti di noi hanno raccontato la situazione tragica negli ospedali, i servizi di terapia intensiva al collasso, i pazienti che non ce l’hanno fatta e la carenza di respiratori artificiali.

Di conseguenza abbiamo il dovere di rivolgere un messaggio alle autorità pubbliche francesi ed europee affinché prendano finalmente atto della portata del pericolo. Osserviamo una lontananza notevole tra la situazione a cui assistiamo quotidianamente in Italia e la mancanza di preparazione dell’opinione pubblica francese per uno scenario che comporterà una diffusione consistente, se non massiccia, del nuovo coronavirus, come conferma la stragrande maggioranza degli esperti. Non c’è più tempo da perdere, anche fuori dall’Italia.

L'ARTICOLO SEGUE ALLA FONTE SU INTERNAZIONALE