Vai al contenuto

CANADA: RISCHIO DI VIOLENZA SUL POSTO DI LAVORO IN AUMENTO TRA LE DONNE NEL SETTORE DELL’ISTRUZIONE IN ONTARIO

( Traduzione assistita da Google Translator )

I diversi rischi di violenza sul posto di lavoro tra donne e uomini dipendono dal settore e dal tipo di violenza, secondo due recenti studi dell'Istituto per il lavoro e la salute

30 agosto 2018 (Toronto, Ontario) - Le donne che lavorano nel settore dell'istruzione in Ontario hanno dalle quattro alle sei volte più probabilità delle loro controparti maschili di richiedere un periodo di assenza dal lavoro a causa di un'aggressione fisica sul posto di lavoro.

Questo è quanto emerge da uno studio dell'Istituto per il lavoro e la salute di Toronto (IWH), pubblicato ieri online su Medicina occupazionale e ambientale ( do: 10.1136 / oemed-2018-105152 ). Lo studio ha attinto a due fonti di dati basate sulla popolazione. Uno era il numero di richieste perse a causa di assalti accertati dal Consiglio dell'Ontario per la sicurezza e l'assicurazione sul lavoro tra il 2002 e il 2015; l'altro era il numero di visite di pronto soccorso in tutti gli ospedali dell'Ontario dal 2004 al 2014 a causa di aggressioni sul lavoro.

Lo studio mostra anche che gli uomini che lavorano nel settore sanitario dell'Ontario hanno quasi il doppio delle probabilità di avere un risarcimento per il tempo di lavoro perso a causa di aggressioni. Tuttavia, il numero annuale di casi è in calo più marcato tra gli uomini rispetto alle donne in questo settore. Di conseguenza, il divario tra sesso e genere nel rischio di violenza sul posto di lavoro si sta riducendo tra gli operatori sanitari. Al di fuori dei settori della sanità e dell'istruzione, i rischi di violenza sul posto di lavoro sono simili per uomini e donne.

 

"Quando si parla di violenza sul posto di lavoro, la nostra ricerca suggerisce che i diversi rischi tra uomini e donne dipendono dal settore e dal tipo di violenza", afferma il direttore scientifico associato di IWH Dr. Peter Smith e investigatore principale di questo progetto di ricerca. "La nostra ricerca ha anche rilevato che le percentuali di violenza sul posto di lavoro tra uomini e donne stanno cambiando nel tempo, i dati dei risarcimenti dei  lavoratori del dipartimento di emergenza suggeriscono che la violenza sul posto di lavoro è in aumento tra le donne, ma rimane stabile tra gli uomini." Lo affermano i nove presidenti di ricerca del Canadian Institutes of Health Research (CIHR) in materia di genere, lavoro e salute.

Sebbene gli sforzi per la prevenzione della violenza sul luogo di lavoro si siano concentrati sugli operatori sanitari, il rischio di subire violenze è aumentato da oltre un decennio tra le donne nell'istruzione, superando i livelli di rischio sia per gli uomini che per le donne nell'assistenza sanitaria, osserva Smith.

Durante il periodo di studio, le percentuali annue di richieste di risarcimento per infortunio sono aumentate da circa 89 per 100.000 equivalenti a tempo pieno (FTE) nel 2002 a 247 per 100.000 FTE nel 2015. In confronto, le percentuali di richieste di risarcimento tra gli uomini nell'istruzione sono aumentate da circa 18 per 100.000 FTE nel 2002 a 47 nel 2015. I tassi delle richieste di assistenza sanitaria tra gli uomini sono diminuiti da 185 su 100.000 FTE nel 2002 a 175 nel 2015; hanno anche diminuito per le donne in assistenza sanitaria, da 105 per 100.000 FTE a 99 nello stesso periodo.

LE DONNE SPERIMENTANO QUATTRO VOLTE PIÙ VIOLENZA SESSUALE SUL LAVORO

I risultati di questo studio supportano quelli di uno studio canadese correlato, condotto anche da Smith e pubblicato online a luglio negli Annals of Work Exposures and Health ( do: 10.1093 / annweh / wxy066 ). Sulla base delle statistiche generali sulle indagini sociali condotte in Canada, con un campione totale di circa 30.000 persone intervistate, lo studio ha rilevato che le donne hanno il 60% di probabilità in più rispetto agli uomini di sperimentare un qualche tipo di violenza sul lavoro segnalata. Più interessante, lo studio ha rilevato che le donne hanno quattro volte più probabilità rispetto agli uomini di subire violenze sul posto di lavoro di natura sessuale, ma non più probabilità di subire violenze  di  natura non sessuali. Questo dopo aver preso in considerazione le caratteristiche socioeconomiche (come età, stato civile, istruzione, ecc.) E le caratteristiche del lavoro (ore di lavoro, occupazione, industria e orario di lavoro).

Le informazioni sul sesso della persona che commette la violenza erano disponibili anche in questo studio, con tassi di violenza sul posto di lavoro commessi da uomini 4,7 volte più alti dei tassi da parte delle donne.

"Non si può guardare alla violenza sul posto di lavoro senza considerare le differenze di sesso e di genere", afferma Smith. "Queste differenze influenzano chi è più incline a commettere violenza, chi ha maggiori probabilità di lavorare in settori occupazionali in cui la violenza è più alta e il tipo di violenza sperimentato".

INFORMAZIONI SULL'ISTITUTO PER IL LAVORO E LA SALUTE

IWH è un'organizzazione di ricerca indipendente senza fini di lucro con sede a Toronto, in Canada, che mira a proteggere e migliorare la salute dei lavoratori. Riconosciuto come uno dei primi cinque centri di ricerca sulla salute e sicurezza sul lavoro nel mondo, l'Istituto fornisce risultati pratici e pertinenti sulla prevenzione delle ferite e delle disabilità lavorative ai responsabili delle politiche, ai lavoratori, ai datori di lavoro, ai medici e alla gestione della salute, della sicurezza e della disabilità professionisti:  www.iwh.on.ca