Fonte Newsletter ECHA 

ECHA / PR / 18/12

I Paesi Bassi hanno preparato una proposta a sostegno di una possibile restrizione per affrontare i rischi derivanti da otto idrocarburi policiclici aromatici (IPA) presenti in granuli e pacciami utilizzati in campi sintetici di erba sintetica, o in forme libere nei parchi giochi e in altre strutture sportive.

Helsinki, 16 agosto 2018 - La proposta, elaborata dall'Istituto nazionale olandese per la salute pubblica e l'ambiente (RIVM) in cooperazione con l'ECHA, afferma che i limiti di concentrazione generali fissati da REACH per otto IPA cancerogeni in miscele sono insufficienti per proteggere coloro che entrare in contatto con i granuli e i pacciami mentre si gioca in impianti sportivi e campi da gioco.

Nella sua valutazione, RIVM esamina il rischio per la salute umana per i giocatori professionisti di calcio (compresi i portieri), i bambini che giocano nelle piazzole e nei campi da gioco, così come i lavoratori che installano e mantengono le piazzole ei campi da gioco.

La proposta suggerisce un limite di concentrazione combinato per gli otto IPA di 17 mg / kg (0,0017% in peso). Gli attuali limiti di concentrazione applicabili per la fornitura al pubblico sono fissati a 100 mg / kg per due degli IPA e 1 000 mg / kg per gli altri sei.

La proposta dei Paesi Bassi, disponibile sul sito Internet dell'ECHA, sottolinea che la riduzione del limite di concentrazione suggerita:

  • assicurare che il rischio di cancro derivante dall'esposizione all'APP rimanga molto basso per coloro che entrano in contatto con i granuli e i pacciami;
  • ridurre le preoccupazioni della società per gli impatti negativi sulla salute causati dagli IPA;
  • non comportare gravi oneri amministrativi aggiuntivi per le autorità pubbliche in termini di costi per l'attuazione del limite di concentrazione inferiore; e
  • causare costi sociali relativamente limitati ed economicamente accessibili.

I comitati dell'ECHA verificheranno ora se il fascicolo di restrizione è conforme ai requisiti di REACH. In tal caso, inizierà una consultazione di sei mesi a settembre 2018. I comitati scientifici dell'ECHA valuteranno la proposta e formuleranno le loro opinioni, che saranno presentate alla Commissione.

Oltre a elaborare la proposta dei Paesi Bassi, l'ECHA valuterà, come richiesto dalla Commissione europea, i rischi per la salute di altre sostanze che possono essere contenute in granuli e pacciami utilizzati come intaso in campi sportivi sintetici. È possibile che l'ECHA valuti anche i rischi ambientali.

sfondo

Nel 2017, sia l'ECHA che il RIVM hanno valutato i rischi per la salute associati al praticare sport su campi in erba sintetica in cui i granuli di gomma sono utilizzati come materiale di riempimento.

L'ECHA ha concluso nel 2017 che al massimo vi era un livello di preoccupazione molto basso a causa degli IPA presenti in tali materiali. Tuttavia, l'ECHA ha anche fornito una serie di raccomandazioni da prendere in considerazione per il futuro, la prima delle quali consisteva nel considerare una restrizione ai sensi del regolamento REACH per garantire che i granuli da utilizzare come materiale di riempimento nei campi sportivi ricevessero solo concentrazioni molto basse di IPA e di qualsiasi altra sostanza pericolosa pertinente.