Vai al contenuto

Importante calo della produzione mondiale di amianto

Fonte Etui.org

Le cifre mostrano un calo da circa 2,1 milioni di tonnellate nel 2012 a circa 1,4 milioni di tonnellate nel 2015.

Secondo i dati diffusi dallo United States Geological Survey (USGS), la produzione mondiale di amianto è diminuita drasticamente negli ultimi anni. La produzione di amianto è aumentata da 2,1 milioni di tonnellate nel 2012 a circa 1,4 milioni di tonnellate nel 2015. Secondo l'International Ban Asbestos Secretariat (IBAS), il calo è dovuto principalmente alla revisione dei livelli di produzione Russo per questo periodo.

Anche le stime della produzione di amianto cinese sono state riviste al ribasso (quasi il 50%) per gli anni 2014 e 2015. I cambiamenti per il Brasile e il Kazakistan sono stati meno spettacolari (circa il 15%).

Nel novembre 2017, la Corte suprema federale del Brasile ha dichiarato il divieto di estrazione, commercializzazione e distribuzione di amianto crisotilo in tutto il paese.

Con 300.000 tonnellate prodotte nel 2016, il Brasile è stato il terzo produttore mondiale di amianto dopo la Russia e la Cina.

I dati revisionati possono essere scaricati dal sito Web USGS.