Vai al contenuto

Messico, cemento a basso costo importato dall’Egitto crea problemi di salute ai muratori.

FONTE YUCATECATANTIMES

I muratori di Yucatecan affermano che il cemento importato dall'Africa, in particolare dall'Egitto, utilizzato da alcune società di costruzioni per ridurre i costi, principalmente nel comune di Kanasín, sta generando un problema di salute tra i dipendenti che lo utilizzano.

Ci sono 20 lavoratori che apparentemente presentano un grave danno alla pelle causato da prodotti chimici contenuti in questo cemento.

Lo ha annunciato il leader del sindacato CTM in Yucatán, Bernabé Chan Herrera, che chiede alle compagnie di costruzioni di utilizzare marchi nazionali non dannosi

"Sono in uso due marchi di cemento egiziano, e la camera di costruzione e gli ingegneri locali hanno affermato che questi non saranno utilizzati perché, oltre al danno alla pelle, questi due marchi non soddisfano i requisiti di qualità standard", ha spiegato Bernabé Chan.

"Il materiale recentemente utilizzato nella zona di Kanasín per ridurre i costi è eccessivamente economico rispetto ai marchi nazionali regolarmente utilizzati dalle società di costruzioni in qualsiasi altro Stato dello Stato", ha proseguito Chan.

Va ricordato che a giugno 2017 il prezzo del cemento ha avuto un incremento di circa il 12%, quindi le imprese di costruzione hanno iniziato a cercare nuovi mercati in modo che l'impatto di questa situazione sarebbe minimo.

"Se le aziende hanno già acquistato il materiale necessario per completare il loro lavoro, dovranno buttarlo via, perché la nostra gente non rischierà la propria salute per loro di risparmiare denaro", ha concluso Bernabé Chan.

Da parte sua, Juan Moo Moo, rappresentante dei 20 lavoratori edili feriti che sono finiti all'ospedale per essere trattati di abrasioni e ustioni, ha assicurato che vi è stata una risposta immediata da parte della Delegazione del Ministero del Lavoro e della Salute per intervenire e verificare la qualità dei materiali con cui lavorano.

Secondo il presidente della Camera nazionale dell'industria dello sviluppo e della promozione dell'edilizia abitativa (Canadevi), Armando Valencia Castillo, il cemento egiziano era stato utilizzato nel settore edile nello Yucatan durante la prima metà dell'anno, specialmente nella costruzione di alloggi sociali e sviluppi residenziali di livello medio.

Valencia Castillo ha informato che il prezzo di un sacchetto da 50 chilogrammi di questo cemento made-in-Egypt è di 125 pesos, mentre i marchi messicani hanno un prezzo di 214 pesos, e ovviamente hanno un livello molto più alto di qualità.