Vai al contenuto

Copyright UE: una Direttiva scritta male che creerà più problemi di quelli che intendeva risolvere

Oggi 5 giugno 2018 il Parlamento europeo in seduta plenaria deciderà se accelerare l'approvazione della direttiva sul copyright. Tale direttiva, se promulgata, limiterà significativamente la libertà di Internet.
La proposta di direttiva se verrà approvata per Diario Prevenzione potrebbe divenire impossibile segnalare o condividere un link ad un articolo ad una rivista.

Ad ogni link Diario Prevenzione verosimilmente dovrebbe ottenere il permesso del sito linkato e pagare una "tassa" al sito che contiene il contenuto. La stessa tecnologia RSS potrebbe essere bandita: in tal modo Diario Prevenzione dovrebbe cancellare tutti i collegamenti RSS con i quali ogni lettore può visualizzare i titoli degli ultimi 5 articoli apparsi sul sito o sulla Rivista che abbiamo selezionato per voi. Quando segnaliamo il link ad un articolo apparso su di un altro sito noi facciamo un favore e non un danno a quel sito , a quella Rivista on line.
In queste condizioni molti siti di Associazioni, di volontariato culturale e scientifico come Diario Prevenzione rischieranno di chiudere.
Questa proposta ha già incontrato la ferma disapprovazione di oltre 70 studiosi informatici, tra i quali il creatore del web Tim Berners-Lee, 169 accademici, 145 organizzazioni operanti nei campi dei diritti umani, libertà di stampa, ricerca scientifica e industria informatica e di Wikimedia Foundation.

Chiediamo perciò a tutti i deputati del Parlamento europeo di respingere l'attuale testo della direttiva e di riaprire la discussione vagliando le tante proposte delle associazioni a partire dall'abolizione degli artt. 11 e 13, della Direttiva in esame.
editor