Vai al contenuto

Svezia: “non più lavoratori edili morti”- messaggio del Congresso del Sindacato delle costruzioni svedese di Byggnad

Fonte Bwint.org

"Nessuno dovrebbe rischiare la propria vita semplicemente andando a lavorare", ha detto il primo ministro svedese Stefan Löfven nel suo discorso al Congresso della costruzione svedese Union Byggnads a Göteborg.
Molta attenzione al Congresso è stata rivolta alla salute e a alla sicurezza poichè nove lavoratori edili sono morti sul loro lavoro l'anno scorso. Il governo, rispondendo alle richieste del Congressoa di Byggnads ha promesso di dare più risorse all'autorità svedese dell'ambiente del lavoro per effettuare i controlli di lavoro ed introdurre i contratti collettivi come requisito di tutti gli appalti pubblici.

L'attuale leadership dell'Unione è stato rieletta per altri quattro anni con Johan Lindholm come presidente dell'Unione, Lars Hildingsson come secondo Presidente, Patrik Östberg come segretario dell'Unione e Torbjörn Hagelin, come segretario della contrattazione.

"Rappresentare i lavoratori edili è molto importante. Sono molto contento di quello che abbiamo fatto ", ha detto Johan Lindholm.
Karl Petter Thorwaldsson, Presidente della Confederazione dei sindacati svedesi LO ha parlato dell'importanza di battersi per i diritti degli immigrati e dei richiedenti asilo.
"il dibattito ora è interamente circa gli immigranti ed i rifugiati. Da dove viene questo stato d'animo? Il movimento dei lavoratori non mette le persone contro le persone! "ha detto.
Un certo numero di affiliati BWI, il sindacato mondiale delle costruzioni era presente a significare il loro sostegno per le campagne globali e di solidarietà. Byggnads ha contribuito alla "sostenibilità dei progetti e organizzazione campagna" (SPOC) fondo, che sta contribuendo a una serie di campagne organizzative da parte di BWI affiliati in tutto il mondo.