Vai al contenuto

Australia: il sindacato australiano vuole pene detentive, multe multimilionarie per decessi sul posto di lavoro

Sintesi della notizia apparsa sul quotidiano australiano  WATODAY

..... Uno dei maggiori sindacati dello stato ha invitato il governo McGowan a seguire un impegno del partito laburista vittoriano e ad introdurre pene detentive di 20 anni e multe multimilionarie per i datori di lavoro che non riescono a prevenire la morte sul posto di lavoro.
Il sabato il premier vittoriano Daniel Andrews ha annunciato che introdurrebbe la legislazione sull'omicidio da omicidio industriale se fosse stata rimossa a novembre.
Gerard "Gerry" Bradley e Joe McDermott, dell'Irlanda del Nord, sono stati uccisi in un incidente sul lavoro a East Perth nel 2015.

La legislazione creerebbe reati per decessi sul posto di lavoro, permettendo ai datori di lavoro di essere multati per quasi $ 16 milioni per un decesso sotto la loro sorveglianza o incarcerati fino a 20 anni.
Il Queensland ha introdotto leggi simili all'inizio di quest'anno.
Il segretario di Stato CFMEU WA, Mick Buchan, ha invitato il governo di Washington a seguire la guida di Victoria e ad introdurre "urgentemente" la legislazione sul reato di omicidio industriale.
"Abbiamo visto azioni decisive dal premier Daniel Andrews e dal suo governo statale vittoriano che riconoscono che il tasso di morti sul posto di lavoro non può continuare e che i deterrenti attuali come le multe non hanno alcun effetto nel fornire luoghi di lavoro più sicuri o nella prevenzione di incidenti non necessari".
Secondo il Dipartimento delle Miniere, il regolamento dell'industria e le cifre sulla sicurezza, tra il 2006-07 e il 2016-17 ci sono stati 210 incidenti mortali.
Queste cifre includevano la morte di due compagni di lavoro nordirlandesi Gerry Bradley, 27 anni, e Joe McDermott, 24 anni, in un cantiere di Jaxon Construction East Perth nel 2015.
Gli operai erano schiacciati da enormi pannelli di cemento non protetti. La società di autotrasporti Axedale Holdings, che operava come Shaw's Cartage Contractors, è stata multata $ 160.000 all'inizio di questo mese per la morte.
Secondo la legislazione sulla sicurezza sul lavoro di WA, la maggior parte di un individuo può essere multata per una grave violazione della legislazione è stata di $ 250.000 per un primo reato e due anni di reclusione.
Un business può essere multato $ 500.000 per un primo reato o $ 625.000 per un reato successivo.
Buchan ha detto che le multe non hanno garantito che i trasgressori abbiano ristrutturato il loro posto di lavoro per conformarsi agli standard di salute e sicurezza sul luogo di lavoro e non abbiano avuto alcun impatto sul comportamento dei manager responsabili.
Ha detto che il governo dello stato dovrebbe rendere un omicidio colposo industriale un reato ai sensi del codice penale nel loro primo mandato.
Il ministro per il commercio e le relazioni industriali, Bill Johnston, ha respinto le richieste e si è detto più concentrato sulla riforma della legislazione sul posto di lavoro più ampia.
"Al momento il governo non ha alcun programma per perseguire cambiamenti legislativi", ha detto.
"Ci stiamo concentrando sull'ottenere la legge sulla salute e sicurezza del lavoro in Parlamento e vedremo altre questioni in seguito".
L'amministratore delegato della Camera di Commercio e Industria WA Chris Rodwell ha dichiarato che la sicurezza sul posto di lavoro è responsabilità di tutti e ha messo in discussione l'efficacia dei nuovi reati.
"La lezione chiave delle innovazioni di successo nella sicurezza sul lavoro negli ultimi anni è che dobbiamo trovare il giusto equilibrio e dobbiamo concentrarci sulla riduzione dei rischi e sulla prevenzione degli incidenti attraverso una responsabilità condivisa", ha affermato.
"Nessuna morte sul luogo di lavoro è mai accettabile, l'azione e l'azione giudiziaria dovrebbero essere intraprese quando le persone fanno la cosa sbagliata, ma la creazione di nuovi reati non renderà di per sé luoghi di lavoro più sicuri o ridurrà incidenti e decessi"