La Scozia si muove verso il “diritto alla disconnessione”

 

Fonte : Risks 1026 – dicembre 2021 

Il governo scozzese è diventato il primo nel Regno Unito ad annunciare il sostegno a un “diritto alla disconnessione” per il personale che lavora per i dipartimenti governativi e le agenzie decentrate. Accanto alla dichiarazione di bilancio del 9 dicembre, il governo scozzese ha annunciato che ci si aspetta che gli organi responsabili dei ministri scozzesi abbiano discussioni significative sul diritto alla disconnessione. Prospect ha detto che la decisione è stata una vittoria per la sua campagna. Ha affermato che, in qualità di sindacato leader del servizio pubblico, ha esercitato pressioni sul governo scozzese per fare la mossa come parte della sua più ampia campagna in tutto il sindacato. Prospect ha aggiunto che desidera che le conversazioni tra sindacati e datori di lavoro mettano in atto le regole giuste per ciascun luogo di lavoro, piuttosto che un approccio unico per tutti. Il futuro segretario nazionale Richard Hardy ha dichiarato: “Questo è un importante passo avanti nella nostra campagna per ottenere il diritto alla disconnessione per i lavoratori del settore pubblico in Scozia. Riceviamo costantemente segnalazioni di un aumento del burn out, dello stress e dell’offuscamento dei confini tra la vita domestica e quella lavorativa. Questa è una tendenza che esisteva prima della pandemia, ma che è stata accelerata a causa di essa”. Ha aggiunto: “Ora cercheremo di impegnarci con i datori di lavoro e i nostri membri per progredire in ogni luogo di lavoro”.
Prospetto comunicato stampa e ricerca e guida sul diritto alla disconnessione .

 639 total views

Londra. La Società dei Trasporti di Londra  accoglie con favore il divieto di portare i monopattini elettrici  sui mezzi pubblici di Londra 

 

 

Fonte RISKS . TUC

La decisione di Transport for London (TfL) di imporre il divieto di utilizzo di scooter elettrici (e-scooter, monopattini elettrici) sulla rete è stata accolta con favore dall’unione dei trasporti e dei viaggi TSSA. Il regolamento, entrato in vigore il 13 dicembre, fa seguito alle richieste di intervento della TSSA a seguito di gravi incidenti alla metropolitana ( Risks 1020). In un incidente del 1 novembre, una batteria al litio di un e-scooter ha preso fuoco su un treno della metropolitana e ha continuato a bruciare sulla piattaforma. E il 26 ottobre a Stanmore, ai vigili del fuoco è stato richiesto di assistere a un incendio in una stazione negli alloggi del personale, a seguito dell’accensione di una batteria al litio di e-scooter contenuta in un oggetto smarrito. Il direttore organizzativo della TSSA Lorraine Ward ha commentato: “Il nostro sindacato mette sempre al primo posto la sicurezza dei nostri membri e del pubblico viaggiante. Quindi, è bello vedere che TfL è d’accordo con noi e vieta gli e-scooter (monopattini elettrici) attraverso la rete di viaggi di Londra. Questo dimostra che avevamo ragione a dare l’allarme sulla scia del grave incidente a Parsons Green perché una cosa è certa, era solo questione di tempo prima che le persone si facessero male gravemente, o peggio. Quindi oggi chiamo di nuovo Grant Shapps, il segretario ai trasporti: attuare senza indugio un ulteriore divieto su tutta la rete di viaggi più ampia. Dovrebbe essere un gioco da ragazzi.”
Comunicato stampa TSSA .

 1,090 total views