Vai al contenuto

In un convegno a Roma il prossimo 5 marzo saranno presentati il Rapporto scientifico 2000-2019 e la banca dati contenente dettagliate informazioni sulla silicosi e sulle altre patologie connesse al rischio. Con un applicativo dell’Istituto sarà possibile evidenziare la pericolosità delle lavorazioni in relazione alle attività produttive

Nella medicina del lavoro, la silicosi è una delle malattie professionali più conosciute e studiate. Le informazioni più recenti su questa patologia e sulle altre legate all’esposizione a silice cristallina sono ora raccolte in una banca dati con oltre 8mila campioni raccolti dal 2000 al 2019, progettata e realizzata dalla Consulenza tecnica accertamento rischi e prevenzione (Contarp) e dalla Direzione centrale organizzazione digitale, consultabile nella sezione “servizi online” del sito Inail.

Rischio silice presente in edilizia e in altri settori. Anche se i livelli di esposizione a silice sono molto ridotti rispetto al passato, grazie a misure preventive adottate dalle aziende, sono stati riscontrati casi di questa patologia in settori produttivi inattesi e poco esplorati, come quelli orafo, odontotecnico e della lavorazione dei marmi. Essi si sono affiancati a comparti tradizionalmente più esposti, come quello delle costruzioni, in cui la numerosità degli addetti coinvolti, una sorveglianza sanitaria a volte non adeguata e una formazione carente ne accentua le criticità.

...continua a leggere "Esposizione a silice, dall’Inail una mappatura completa del rischio"

Ringraziamo Inca nazionale che ci ha reso disponibile il testo dell'accordo siglato fra la Direzione Regionale Inail Veneto e la Legacoop Veneto sulle attività che verranno poste in essere da tali strutture per la realizzazione del progetto “La prevenzione del rischio aggressività in contesti di assistenza sanitaria e di servizio al pubblico”, un manuale che contiene delle linee guida per riconoscere e gestire episodi di violenza fisica o verbale nei contesti lavorativi a diretto contatto con il pubblico. Queste linee guida possono costituire un valido strumento anche per il riconoscimento assicurativo degli eventuali danni da infortunio.

Ricordiamo che un analogo accordo è stato firmato lo scorso anno fra Legacoop e INAIL regionale Liguria

IL TESTO DELL'ACCORDO


Segnaliamo questa notizia pubblicata dal sito del Sindacato internazionale  BWI Building and Wood Workers 'International

La questione della sicurezza sul lavoro, in particolare nel settore delle costruzioni è un problema globale che non conosce confini e frontiere.  Solo la cooperazione e la ricerca internazionale possono migliorare le tecnologie , le pratiche e le norme  in uso  per la sicurezza. Editor


 

 

Il 31 gennaio 2020, durante lo smantellamento del complesso sportivo e concertistico (SCC) di San Pietroburgo, un lavoratore è stato ucciso a causa di gravi violazioni delle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

L'arena SCC è stata costruita quarant'anni fa ed è diventata una parte storica del paesaggio del quartiere. Tuttavia, l'anno scorso, disprezza le proteste pubbliche, il governo di San Pietroburgo ha deciso di distruggere l'arena e costruire la più grande arena di hockey su ghiaccio in Europa entro il 2023.

Il processo di demolizione di SCC è stato pianificato in modo affrettato, non con attenzione, con il coinvolgimento di numerosi subappaltatori. Secondo le indagini dello stato il giorno del crollo dell'arena, sul posto erano presenti quattro operai. Le autorità statali non hanno fornito dettagli su quale società fosse responsabile.

Uno degli operai ha messo una videocamera sul suo casco per filmare l'organizzazione del lavoro. Quando gli esperti di salute e sicurezza sul lavoro hanno visto il video, hanno riconosciuto che i processi tecnologici non sono stati utilizzati correttamente e che le norme di salute e sicurezza sul lavoro sono state gravemente violate. ...continua a leggere "Russia: le violazioni delle norme in materia di sicurezza sul lavoro hanno causato la morte di un operaio edile"

 

La Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP) è una associazione nata nel 1990 per volontà di alcune tra le più rappresentative Associazioni professionali e scientifiche che operano nei settori della medicina del lavoro, dell'igiene industriale, della prevenzione ambientale, della sicurezza del prodotto e dell'ergonomia. Si pone oggi come uno strumento per l'integrazione delle conoscenze e l'armonizzazione delle risposte alle problematiche della prevenzione e della sicurezza dei lavori

CIIP rappresenta circa 15000 operatori ed esperti del settore; possiede tutte le migliori competenze ed esperienze da mettere a disposizione dei professionisti associati, di tutti i lavoratori, nonché dei consumatori, del mondo delle imprese e delle istituzioni.

IL SITO WEB  DELLA CIIP