Vai al contenuto

 

Una decina d'anni fa la direzione di France Telecom mise in opera piani e programmi per espellere migliaia di persone: secondo le decisioni prese dalla direzione 22 mila erano gli esuberi da espellere con strategie di mobbing verticale, molestie morali e umiliazioni programmate dalla Direzione aziendale. Queste pratiche aziendali tese a far dimettere i lavoratori consistevano in molestie tese ad umiliare le persone, con pressioni continue, con l'assegnazione di compiti impossibili o con l'isolamento senza alcun compito lavorativo o con altre angherie studiate e progettate a tavolino per fare pressioni perché i lavoratori si dimettessero.Queste pratiche violente procurarono all'inizio degli 2010-11 un'epidemia di suicidi tra lavoratori e quadri intermedi. I suicidi riconosciuti dal tribunale francese come originati dalle molestie morali sono stati 43.
il tribunale francese ha inflitto un anno di carcere, di cui otto mesi con la condizionale a Didier Lombard, amministratore delegato in quell'epoca  con l'accusa di  molestie "morali e istituzionali".
E' vero:  il dispositivo penale della sentenza appare troppo mite per dissuadere altre aziende dal ricorrere alle persecuzioni e alle molestie morali per espellere i lavoratori.
Però come afferma il cronista di cronaca giudiziaria di Le Monde questa sentenza condanna "una strategia aziendale" che ha provocato sofferenze fino a spingere diverse decine di lavoratori  a  togliersi la vita per disperazione. Prima di questa sentenza le molestie morali, le persecuzioni dei lavoratori, il mobbing verticale erano considerati reati ascrivibili ad una persona e non imputabili ad una strategia di una direzione aziendale. Se vi era un processo potevano essere condannati gli appartenenti agli ultimi gradini della scala gerarchica, i vertici aziendali erano fuori portata. Questa sentenza apre un varco: l'Amministratore delegato e il Consiglio di amministrazione possono essere chiamati in causa rispetto agli effetti disastrosi derivanti dalle strategie di gestione del personale. In altri termini le imprese francesi d'ora in avanti sanno che possono essere condannate fino ai massimi vertici se viene dimostrato il fatto che gli episodi di molestie morali sono parte di una strategia aziendale.Vedremo se questo importante principio sarà mantenuto nelle fasi successive dell'iter processuale.

Gino Rubini, editor di Diario Prevenzione

Alcuni riferimenti

Procès France Télécom : « Une stratégie d’entreprise a été condamnée, le pas franchi est majeur » Le Monde 20 dicembre 2019

Verdict du procès France télécom: Un interdit majeurdicembre 2019