Vai al contenuto

Il ‘Codice di prevenzione incendi’, nella sezione S ‘Strategia antincendio’, prevede dieci capitoli dedicati alle misure di riduzione del rischio di incendio.

Immagine La protezione attiva antincendio

Il capitolo S.6 del Codice è dedicato ai presidi e impianti che possono controllare lo sviluppo di un incendio (estintori, reti di idranti e impianti di controllo e spegnimento). Il capitolo S.7 agli impianti di rivelazione e allarme antincendio (IRAI). Il capitolo S.8 infine è rivolto ai sistemi per il controllo, l’evacuazione o lo smaltimento di fumo e calore.
Il quaderno qui pubblicato contiene esempi di selezione e progettazione di alcune tipologie di impianti e presidi di protezione attiva.

Prodotto: Volume
Edizioni: Inail - 2019
Disponibilità: Sì - Consultabile anche in rete
Info: dcpianificazione-comunicazione@inail.it

FONTE E'TV

2 morti sul lavoro nel giro di tre giorni, solo nel bolognese, ripropongono in modo drammatico la questione della sicurezza nelle fabbriche e nei cantieri. Ieri per protesta i lavoratori metalmeccanici si sono fermati per uno sciopero di 2 ore indetto da Cgil Cisl e Uil, ma è necessario, ci hanno detto oggi alla Fiom, un aumento dei controlli e una maggiore cultura della sicurezza.

22 luglio 2019

FONTE LKA BLOG 

Mai in memoria vivente sono comparsi articoli di amianto sulle prime pagine di due importanti quotidiani britannici nella stessa quindicina di giorni. Le caratteristiche intitolate Rivelato: il rischio di amianto in centinaia di scuole nella versione stampata di The Guardian il 5 luglio 2019 1 e le aziende britanniche che commerciano in mortale amianto nella versione stampata di The Sunday Times (Scozia) 2 il 14 luglio 2019 erano affiancati da altri pezzi online il 4, 7, 8 e 14 luglio. In questi articoli, le giornaliste Frances Perraudin e Carlos Alba hanno considerato il prezzo pagato dai cittadini britannici per l'incapacità dei governi successivi di affrontare l'eredità nazionale dell'amianto e le circostanze in cui il Regno Unito le società in accomandita per azioni hanno continuato a trarre profitto dalle vendite globali di amianto.

...continua a leggere "Vergogna amianto: a casa e all’estero"

La Commissione Europea ha deciso di mandare una lettera di messa in mora, il primo stadio della procedura di infrazione, all'Italia, perché avrebbe attuato in modo scorretto la direttiva sulle regole per il lavoro e i permessi di soggiorno dei lavoratori extracomunitari. La direttiva garantisce che i lavoratori di nazionalità non Ue che risiedono in un Paese membro beneficino di un trattamento analogo a quello dei lavoratori nazionali, per quanto riguarda le condizioni di lavoro, la libertà di associazione, l'educazione, la sicurezza sociale e i benefici fiscali.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SU EUROPATODAY

EU-OSHA in collaborazione con ENETOSH (Rete europea di istruzione e formazione in materia di sicurezza e salute sul lavoro) ha organizzato un seminario che affronta il problema dei disturbi muscoloscheletrici (DMS) tra i giovani e i lavoratori. Il seminario è stato organizzato nel quadro di un progetto di panoramica sulla SSL sui DMS e in vista dell'imminente campagna "Alleggerire il carico" dei luoghi di lavoro salutari, che inizierà a ottobre 2020. 
L'evento è servito come attività di sensibilizzazione sulla necessità di promuovere buona salute muscoloscheletrica in tenera età. I partecipanti hanno scambiato idee in piccoli gruppi guidati da esperti su quattro diversi aspetti: ricerca, politica (SSL - ergonomia), pratica (integrazione della SSL nell'istruzione) e comunicazione (percezione del corpo). 
Sul sito web dell'EU-OSHA, sono ora disponibili relazioni sulle principali conclusioni di ciascun seminario, nonché informazioni sulla prevenzione dei disturbi muscoloscheletrici, una guida pratica per le piccole imprese sui rischi psicosociali, stress e disturbi muscoloscheletrici e informazioni sull'integrazione della SSL nell'istruzione.

 

FONTE ARPAE CHE RINGRAZIAMO

Disagio bioclimatico e alte concentrazioni di ozono previste fino a venerdì 26 luglio

(24/07/19)

Allerta gialla per

 

Temperature elevate per mercoledì 24 luglio. Superata la soglia di informazione dell´ozono (180 µg/m3) in 4 stazioni della regione il 22 luglio. Previsto il perdurare di disagio bioclimatico per la presenza di anticiclone di origine africana fino a venerdì 26 luglio. ...continua a leggere "Allerta gialla per temperature elevate. Ozono oltre soglia"