Vai al contenuto

INRS: Atti della Conferenza sulla sicurezza dei sistemi industriali automatizzati
Organizzata dall'INRS a Nancy dal 10 al 12 ottobre 2018, la conferenza SIAS si è concentrata sull'industria del futuro e sugli usi delle nuove tecnologie. Gli atti della conferenza in inglese sono disponibili per il download.

5 marzo 2019 Salvatore Calandra, operaio di 50 anni di Santa Margherita di Belice (Ag) è morto in un incidente sul lavoro. L'escavatore che stava manovrando, durante le operazioni di movimentazione su un appezzamento dell'area artigianale del comune belicino, sì è improvvisamente ribaltato, facendolo rimanere incastrato.
—————

5 marzo 2019 Crolla la gru di una piattaforma in mare, un morto e due feriti

Un operaio dell'Eni morto e due della Bambini srl di Ravenna sono rimasti gravemente feriti, ma non in pericolo di vita. Questo è il bilancio di un incidente avvenuto stamane, poco prima delle 8, sulla piattaforma estrattiva di gas dell'Eni «Barbara F.», 32 miglia marine (circa 60 km) al largo di Ancona, in acque internazionali. Egidio Benedetto, 63 anni, nato a Montenero di Bisaccia (Campobasso), ma residente a San Salvo (Chieti), era al suo ultimo giorno di lavoro sulla piattaforma, domani avrebbe dovuto lasciarla.

—————
5 marzo 2019 - Rubiera - Infortunio sul lavoro verso le 14 in una torneria di via Milano a Rubiera. Un uomo dipendente di una impresa di trasporti, deve aver perso l’equilibrio, cadendo dal pianale su cui si trovava per sistemare il telone al termine delle operazioni di scarico avvenute in azienda.
Nella caduta ha battuto la testa, procurandosi uno stato di choc. E' stato trasferito all'Ospedale di Reggio per valutare la gravità del trauma cranico.

Fonte Coldiretti.it

pubblicato il 5 marzo 2019

 

Il caldo ha anticipato la maturazione dei raccolti che rischiano di rimanere nei campi senza il via libera all’ingresso in Italia dei lavoratori stagionali extracomunitari. E’ quanto afferma la Coldiretti che chiede l’immediata approvazione del Decreto Flussi 2019 che regola l’arrivo di manodopera dall’estero. Si tratta – sottolinea la Coldiretti – di una esigenza per l’agricoltura italiana dove i dipendenti stranieri offrono oltre ¼ della forza lavoro necessaria al settore.

Sono molti i “distretti agricoli” dove i lavoratori immigrati sono una componente bene integrata nel tessuto economico e sociale come nel caso – aggiunge la Coldiretti – della raccolta delle fragole nel Veronese, della preparazione delle barbatelle in Friuli, delle mele in Trentino, della frutta in Emilia Romagna, dell’uva in Piemonte fino agli allevamenti da latte in Lombardia dove a svolgere l’attività di bergamini sono soprattutto gli indiani.

L’andamento climatico – prosegue la Coldiretti – aggrava il preoccupante ritardo che si registra rispetto allo scorso anno quando il via alla presentazione delle domande di ingresso on line, con il cosiddetto click day, scattarono il 31 gennaio. Nel 2018 – continua la Coldiretti – era stato autorizzato l’ingresso di 18 mila lavoratori stagionali provenienti da Albania, Algeria, Bosnia-Herzegovina, Corea (Repubblica di Corea), Costa d’Avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia, Ucraina. La maggioranza – conclude la Coldiretti – ha trovato lavoro in agricoltura che, insieme al turismo, è il settore che ha offerto maggiori opportunità occupazionali.

La prima Conferenza del Sistema nazionale a rete per la protezione ambientale (Snpa) si è svolta a Roma il 27 e 28 febbraio 2019.

Tre gli eventi preparatori a Ferrara (20 settembre 2018), a Roma (19 ottobre 2018) e a Palermo (5-6 dicembre 2018). Un percorso lungo sette mesi per presentare le attività di un Sistema al servizio del paese e ascoltare tutti gli interlocutori.

SUL SITO SNPA I MATERIALI DELLA CONFERENZA