Vai al contenuto

 

FONTE BALPA 

08/01/2019

traduzione assistita da Google Translator

La British Airline Pilots 'Association ha fatto una dichiarazione rispetto all'ultimo episodio di sorvoli di droni a Heathrow, che ha visto i voli temporaneamente bloccati.

Il segretario generale della BALPA, Brian Strutton, ha dichiarato:

"Questo secondo incidente con il drone in meno di un mese ha dimostrato quanto sia importante che gli aeroporti investano immediatamente nella tecnologia di protezione dai voli dei droni. Il governo dovrebbe garantire che ogni aeroporto lo faccia nell'interesse della sicurezza pubblica e dovrebbe accelerare e rafforzare la sua ulteriore legislazione sui droni prevista per la fine dell'anno. È tempo di agire in modo rapido e deciso.

"Un incidente aereo o in elicottero con un drone ha il potenziale per essere catastrofico e quindi è giusto che Heathrow sia stato chiuso fino a quando non è stato sicuro che i voli potevano decollare e atterrare di nuovo in sicurezza. Questo provvedimento può essere frustrante per i passeggeri che sono in ritardo ma  è la loro sicurezza che deve venire prima. "

 

FONTE EQUALTIME 

Nel dibattito sul futuro del lavoro, ci sono molti che considerano le arti e le scienze umane come reliquie del passato, una specie esotica sull'orlo dell'estinzione.

(Maria José Carmona)

Queste discipline hanno sempre lottato contro i pregiudizi che li tassano come inutili, ma oggi, agli albori della rivoluzione robotica che sta arrivando, sembrano ancora più obsoleti che mai. Sono tutti studenti che oggi si sporcano le mani con l'argilla, che rivedono le declinazioni latine o studiano le cronache di Erodoto che sostengono, contro ogni previsione, questa spericolata idea di voler vivere.

Nel fervore del dibattito sul futuro del lavoro , molte persone considerano già gli studi di arte, letteratura e umanità come reliquie del passato, un esemplare esotico che è sull'orlo dell'estinzione. È il caso del Giappone, ad esempio, in cui il governo ha raccomandato che le sue università eliminino questi studi e si concentrino su una formazione " più pratica ".

Nella maggior parte dei paesi del mondo, le arti, la letteratura e gli studi umanistici, che molti vedono come inutili oggetti decorativi, vengono rimossi " , ha avvertito Martha Nussbaum, un filosofo statunitense , nel 2016. Suonava principalmente l'allarme sulla situazione negli Stati Uniti dove, guidati dal fervore tecnologico, queste discipline avevano perso quasi il 10% dei laureati.

Dal 1960, la storia delle discipline delle Arti, Lettere e Scienze umane attraverso diverse crisi ," riconosce Jordi Ibáñez Fanes, autore di " El Dizionario de la historia: apuntes sobre las Humanidades in tiempos de crisi " ( o "Il rovescio della storia: note sulle scienze umane in tempi di crisi"). " Oggi vengono rimproverati per qualcos'altro, comunque. Sono accusati di essere improduttivi e superflui . E questa immagine è stata rafforzata a causa di un'altra crisi: la crisi economica. ...continua a leggere "Il volto umano dell’algoritmo: perché il futuro avrà bisogno di più arti e discipline umanistiche"

Fonte Saluteinternazionale

 

Autore : Gavino Maciocco

Lo smantellamento della riforma sanitaria voluta da Barack Obama è stato in testa alle promesse elettorali di Donald Trump. Un obiettivo che però nel tempo si è progressivamente allontanato, fino a diventare un miraggio. Ma una recente sentenza della Corte federale texana ha decretato l’incostituzionalità della riforma. Una sentenza non esecutiva, ma sufficiente a riaprire la battaglia sui destini della sanità americana. E anche l’occasione per fare un bilancio della riforma, le sue molte luci e anche le ombre.


Repeal Obamacare”. Lo smantellamento della riforma sanitaria voluta da Barack Obama è stato in testa alle promesse elettorali di Donald Trump e dopo la sua ascesa, nel 2016, alla presidenza degli USA un obiettivo prioritario che però nel tempo si è progressivamente allontanato, fino a diventare un miraggio. Alla base della promessa “mancata”, l’impopolarità della cancellazione di molte parti della riforma che riscuotono il consenso della maggioranza degli americani (come la norma che vieta alle assicurazioni la possibilità di negare la polizza a chi ha malattie pre-esistenti), ma soprattutto la mancanza di una proposta alternativa in grado di sostituire la tanto osteggiata riforma. I risultati delle elezioni di medio termine  dello scorso novembre che hanno rinnovato la Camera dei rappresentanti, consegnando la maggioranza ai Democratici, sembravano aver allontanato definitivamente ogni tentativo di abrogare la riforma (vedi post La sanità nelle elezioni americane di medio termine).

L'ARTICOLO PROSEGUE ALLA FONTE : SALUTEINTERNAZIONALE.INFO