Vai al contenuto

23/07/2018

FONTE OSHA.EU

On 19 and 20 July, the Austrian EU Presidency hosted an informal meeting of employment and social policy ministers (EPSCO), gathering several EU ministers, the European Commission and the European social partners. The second day event focused on “Robotics: impact on quantity and quality of work,” and EU-OSHA Director Dr Christa Sedlatschek contributed with a presentation on the “Impact of robotics on occupational safety and health (OSH).

Dr Sedlatschek emphasised that “a proper ethical framework for robotics and artificial intelligence will set a level playing field and guarantee health and safety standards.” She added the belief that “the EU can take the lead in this field.”

EU-OSHA continuously contributes to research on new and emerging risks, most recently with its Foresight project which looks at the potential impact on OSH of digitalisation and rapid developments in information and communication technologies, including artificial intelligence and robotics.

See the presentation on the Impact of robotics on occupational safety and health (OSH)

Explore all discussion papers on the future of work and digitalisation

Find out more about EU-OSHA’s foresight on digitalisation and OSH

Check out the photos from the event

 

A cura di Ministero della Salute

Abstract
La postura rappresenta la posizione assunta dalle varie parti del corpo le une rispetto alle altre e rispetto all'ambiente circostante e al sistema di riferimento del campo gravitazionale. Il Ministero della salute ha promosso, tramite un apposito Gruppo di lavoro, l'elaborazione di un documento per fornire alle diverse professionalità sanitarie coinvolte nella prevenzione, diagnosi e cura del disturbo posturale, indicazioni univoche, condivise e basate sulle migliori evidenze scientifiche disponibili.

Download

Linee guida nazionali sulla classificazione, inquadramento e misurazione della postura e delle relative disfunzioni (PDF 282.7 Kb)

 

Alcuni lavori espongono a rischi di aggressioni da animali domestici, in particolare cani. L’aggressione da parte di animali domestici riguarda i postini e i fattorini, tutti coloro che consegna a domicilio posta , merci, cibi. Dobbiamo tenere conto che con gli acquisti on line sono aumentate  in modo considerevole le consegne a domicilio. Quali sono le misure per evitare agli operatori di essere aggrediti a morsi dai cani.

Cominciamo da una notizia di un paese lontano, il Canada ove il Sindacato dei portalettere e le Poste canadesi hanno predisposto corsi di formazione sulle modalità per evitare il contatto con gli animali .

Ai postini canadesi sono state fornite bombolette spray al peperoncino che tuttavia non risolvono il problema , anzi se non hanno un risultato immediato di neutralizzazione dell’animale aggressore, rischiano di peggiorare la situazione. 

Ai proprietari di cani viene richiesto di chiudere i cani prima di aprire al postino o al fattorino. Se i proprietari non collaborano le Poste sospendono il servizio di consegna .

Abbiamo svolto una piccola ricerca sul web. Anche in Italia sono innumerevoli le aggressioni di cani ai postini e ai fattorini.

Riassumendo: per limitare i rischi occorre che i postini o i fattorini o riders debbono essere informati e formati su questi rischi e debbono avere un’adeguata copertura assicurativa.

Alcuni riferimenti

1)  Postal worker suffers dog attack

2)  Postini Orrore nel Siracusano: postino ucciso da tre cani

3) Quando il cane aggredisce il postino ne risponde il padrone.

4) Austria, troppi postini aggrediti da cani: ora porteranno con sé dei biscottini

5) Cani al cancello, croce dei postini inglesi