Vai al contenuto

Rapporto settimanale-2018 / settimana 11
 
 
Rapid Alert System è il sistema UE per tutti i prodotti di consumo pericolosi, ad eccezione di alimenti, prodotti farmaceutici e dispositivi medici. La relazione include informazioni dettagliate sui prodotti interessati, i rischi, lo Stato membro notificante e le misure adottate in risposta. Il sistema di allarme rapido consente uno scambio rapido di informazioni tra 31 paesi europei e la Commissione europea in merito a prodotti non alimentari pericolosi che presentano un rischio per la salute e la sicurezza dei consumatori. Ogni settimana, un aggiornamento delle ultime segnalazioni inviate dagli Stati membri è pubblicato sul sito web. Questo servizio di messaggi consente agli abbonati di essere informati su questi avvisi ogni settimana.

Rapporto settimanale-2018 / settimana 11


by Joy Plemmons

Un articolo interessante da un consulente della Società Gallup sul rischio burnout nelle professioni sanitarie.

Traduzione parziale dell'articolo 

"Trascorro molto tempo negli ospedali come consulente sanitario. Di recente, però, ho sperimentato gli ospedali sotto una nuova luce quando mia zia ha dovuto affrontare problemi di salute terminali.

Durante la permanenza in ospedale di mia zia, sono stato profondamente commosso dal sostegno e dalla gentilezza dimostrata dai suoi operatori sanitari. Medici, infermieri, tecnici e altro personale medico erano estranei alla mia famiglia, eppure mostravano infinita compassione e determinazione nel fornire la migliore assistenza possibile.

Questa esperienza mi ha dato una nuova prospettiva sull'importanza di un problema a cui ho assistito molte organizzazioni sanitarie: il burnout tra i dipendenti. Se gli operatori sanitari si sentono esausti, distaccati e oberati di lavoro, come possono offrire un'assistenza olistica eccezionale a persone come mia zia?

Sfortunatamente, il burnout tra gli impiegati sanitari degli Stati Uniti è un problema crescente con conseguenze di vasta portata.

Il burnout può minare non solo il benessere dei dipendenti, ma anche i risultati dei pazienti, la sicurezza e la qualità delle cure. I dipendenti che sentono il burnout hanno tre volte più probabilità di andarsene e il 63% di probabilità in più di subire una giornata di malattia. Per le organizzazioni, il burnout si traduce in un aumento del turnover, in una perdita di produttività e in un aumento delle cause legali per negligenza.

Mentre i leader della sanità continuano ad affrontare il cambiamento e l'incertezza inesorabili, il burnout è un problema che non possono permettersi. Le seguenti strategie fondamentali sono strumentali per i leader del settore sanitario che cercano di arginare il burnout e, a loro volta, promuovere i risultati dei dipendenti, delle imprese e dei pazienti.

Fornire assistenza per i dipendenti olistici

Come i professionisti del settore medico che offrono un'assistenza olistica ai pazienti, i leader del settore sanitario hanno bisogno di strategie di benessere che si concentrino maggiormente sulla salute fisica dei dipendenti. Investendo in dipendenti come persone, non solo lavoratori, i leader del settore sanitario offrono un'assistenza eccezionale per i caregiver.

Gallup, in collaborazione con Sharecare, ha sviluppato un modello di benessere che considera il modo in cui i dipendenti si relazionano al loro lavoro e, a loro volta, si esibiscono sul lavoro. Definiamo il benessere come cinque elementi correlati: scopo, sociale, finanziario, comunitario e fisico. Le nostre analisi mostrano che quando i dipendenti prosperano in almeno quattro di questi elementi, hanno quattro volte meno probabilità di sentirsi burnout al lavoro.

Con solo il 6% degli operatori sanitari che prosperano in tutti e cinque gli elementi di benessere, vi è un serio margine di miglioramento nel benessere degli impiegati sanitari.
Infermieri che lavorano nel corridoio dell'ospedale.

I dipendenti sono la migliore risorsa dell'organizzazione sanitaria.
Scopri cosa hanno bisogno per avere successo.

Adottando un approccio globale al benessere dei dipendenti, i leader del settore sanitario possono dare ai lavoratori l'energia, la concentrazione e l'adattabilità di cui hanno bisogno.

L'ARTICOLO COMPLETO IN LINGUA INGLESE ALLA FONTE

Sostanze pericolose
L'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) sta conducendo una campagna su scala europea
2018 al 2019 per promuovere la prevenzione dei rischi da sostanze pericolose nei luoghi di lavoro. L'obiettivo è ridurre la presenza e l'esposizione a sostanze pericolose
nei luoghi di lavoro aumentando la consapevolezza dei rischi e dei modi efficaci per prevenirli.

Punti chiave
• Nell'Unione europea esiste un quadro legislativo completo per proteggere i lavoratori dai rischi di sostanze pericolose nei luoghi di lavoro.
• Gli atti legislativi più rilevanti a livello dell'UE sono la direttiva quadro sulla SSL, la direttiva sugli agenti chimici e la direttiva sugli agenti cancerogeni e mutageni. Queste direttive e il loro recepimento nella legislazione nazionale mirano a ridurre l'esposizione dei lavoratori a sostanze pericolose nei luoghi di lavoro.
• La legislazione in altri settori politici contribuisce alla riduzione dei rischi derivanti da sostanze pericolose nei luoghi di lavoro, come la legislazione UE sulle sostanze chimiche e le miscele e anche sulla legislazione specifica dell'UE e internazionale in materia di rifiuti, stoccaggio e trasporto.
• Raggiungere un livello elevato di attuazione della legislazione nella pratica è una sfida fondamentale, anche seguendo il principio dell'applicazione preferenziale delle misure di prevenzione più efficaci.

IL TESTO IN INGLESE DELLA CAMPAGNA OSHA.EU 2018-19

Riproduciamo dal sito del  Ministero della Salute

" E’ in via di finalizzazione la procedura di adozione del decreto concernente “Regolamento sulle misure e sui requisiti dei prodotti fitosanitari per un uso sicuro da parte degli utilizzatori non professionali”. Al fine di agevolare l’implementazione delle “misure transitorie” previste agli articoli 7 e 8 del suddetto decreto, in attesa della sua pubblicazione, si forniscono informazioni ed indicazioni applicative queste ultime rivolte, in particolare, alle imprese titolari di prodotti fitosanitari."

Consulta:

  • Indicazioni applicative
  • Allegato 1  (format per la presentazione dell’elenco dei prodotti per cui si richiede la modifica dell’etichetta)
  • Allegato 2 (modulo di istanza da utilizzare per richiesta di modifica dell’etichetta)

 

Consulta le notizie di Prodotti fitosanitari

Vai all'archivio completo delle notizie

Consulta l'area tematica: Prodotti fitosanitari