INRS. ” Plateformisation 2027 Consequences de l’uberisation en santé et securité au travail”

 

Rendiamo disponibile il documento di base sul quale si è sviluppata il confronto tra esperti nel Convegno: ” Plateformisation 2027 Consequences de l’uberisation en santé et securité au travail” promosso dall’Istituto francese INRS. Il Convegno si è celebrato nel gennaio 2018.
Il convegno aveva come obiettivo coinvolgere i partecipanti nell’esercizio di immaginare  gli effetti futuri che le trasformazioni organizzative e sociali del lavoro avranno sulla vita delle persone che vivono del loro lavoro. Come costruire contesti di lavoro più sicuri, meno rischiosi per la salute e la sicurezza dei lavoratori quando le forme tradizionali d’impresa vengono sostituite da piattaforme come Uber Amazon e le innumerevoli altre che recapitano a casa pizze o altri oggetti di consumo acquistati online ? Come si possono riaggregare per darsi forme di rappresentanza questi lavoratori subordinati il cui lavoro viene organizzato tramite app aziendali installate nei loro smartphone ? Dagli stessi smartphone i lavoratori di solito ricevono gli ordini di lavoro e quando non servono più anche la notifica del licenziamento. A quel punto l’app viene disattivata da remoto dall’azienda e il lavoratore diviene un altro dei tanti in cerca di un nuovo lavoro, di una nuova app da installare sul telefono …

Su quali principi si basano gli algoritmi che fanno funzionare queste piattaforme, quali sono gli effetti sulla salute e sulla sicurezza nel lavoro dei tanti che alla guida di mezzi più o meno precari portano pizze e stufati nelle case dei clienti ? Nel documento si prospettano per il futuro quattro tipologie di scenari. Scenari differenti in relazione al grado di partecipazione dei lavoratori e delle lavoratrici.
Invitiamo i lettori e le lettrici di Diario per la Prevenzione a leggere e studiare questo documento qui allegato perchè, sia pure con le necessarie cautele, a nostro parere, esso rappresenta un’importante traccia per sviluppare le iniziative di autotutela nel prossimo futuro.

IL DOCUMENTO

VI Convention Nazionale dei Direttori del Dipartimenti di Prevenzione Ospedale San Gallicano Sala Benedetto XIII Roma – Via San Gallicano, 25/a venerdì 20 aprile 2018

VI Convention Nazionale dei Direttori del Dipartimenti di Prevenzione
Ospedale San Gallicano Sala Benedetto XIII
Roma – Via San Gallicano, 25/a

venerdì 20 aprile 2018 – ore 08:45–14:30

Organizzata da SItI, SNOP, SIMeVeP. e FSK

Programma

08.45 Welcome coffee – Registrazione Partecipanti

09.00 Saluto introduttivo del presidente SitI
Fausto Francia
Saluti dei Direttori di Dipartimento di Prevenzione delle ASL di Roma

PRIMA SESSIONE:
La salute di tutti gli esseri viventi

MODERATORI :
Giorgio Di Leone – Antonio Ferro

09.30 Dalle precedenti Convention all’oggi e verso il futuro – relazione introduttiva a cura delle Società scientifiche
Antonio Sorice

09.45 La 833 nel nuovo secolo: attualità, criticità e adattamenti necessari
Claudio Calabresi

10.00 Igiene pubblica, Medicina del lavoro, Veterinaria, insieme per la prevenzione: Esperienze, criticità, punti di forza e possibili sviluppi:

  • Emergenza Chikungunya nel Comune di Anzio
    Roberto Gianmattei, Donatella Varrenti
  • La fragilità come elemento di pianificazione degli interventi in prevenzione
    Paolo Pandolfi
  • Il caso ILVA a Taranto: un approccio intersettoriale
    Michele Conversano
  • Il Modello One-Health nel dipartimento di prevenzione
    Luca Sala
  • L’azione dei Dipartimenti di Prevenzione nella maxi emergenza: l’esperienza del terremoto del centro Italia 2016-2017 nelle Marche
    Giuliano Tagliavento
  • Il nuovo Codice della Protezione Civile e i nuovi LEA: un rinnovato approccio dei Dipartimento di Prevenzione alle emergenze non epidemiche
    Antonio Tocchio

11.45 INTERVALLO

12.00 Una riflessione comune e una discussione sulle modifiche culturali ed organizzative da mettere in campo nei Dipartimenti di Prevenzione per favorire un approccio maggiormente integrato alle problematiche di salute
Discutono:
Enrico Di Rosa, Aldo Grasselli, Fulvio Longo, Angelo Tanese

SECONDA SESSIONE:
Contributi programmati

MODERATORI:
Sandro Cinquetti – Massimiliano Di Domenico

12.45 I Tecnici della prevenzione
Vincenzo Marcotrigiano

13.00 Gli Assistenti Sanitari
Anna Fabbro

13.15 Osservatorio Italiano della Prevenzione Fondazione Smith Kline
Francesco Calamo Specchia

13.30 Discussione generale

14.00 Conclusioni del presidente SNOP
Anna Maria Di Giammarco

14.30 LIGHT LUNCH

Segreteria Organizzativa:
Fondazione Smith Kline Via Fleming, 2 – 37135 VERONA
Tel. 045 505199 – 335 477194 – 335 1436769
info@fsk.it  – www.osservaprevenzione.it

La partecipazione alla manifestazione è gratuita.

scarica il programma

R A Z I O N A L E

La intersettorialità e la multiprofessionalità si affermano sempre più come elementi cardine delle strategie di prevenzione sanitaria. L’approccio “One Health” che parte dal presupposto che la salute delle persone, degli animali e gli ecosistemi siano interconnessi, prevede una stretta collaborazione da parte di tutti gli attori che hanno un impatto diretto o indiretto sulla salute, sia interni che esterni al perimetro del mondo sanitario tradizionale, lavorando in maniera trasversale e ottimizzando le risorse e gli sforzi nel rispetto dell’autonomia dei vari settori.

Ciò è vero in maniera precipua all’interno dei Dipartimenti di Prevenzione, che hanno il compito di portare questa lettura dei problemi di salute e questa modalità di azione nei tavoli programmatori e nelle strategie operative dei vari settori della vita civile, contrastando le disuguaglianze e affrontando le fragilità. Non si può essere credibili però se noi per primi creiamo barriere verticali a processi trasversali, che invece rappresentano la maniera migliore per un approccio globale.

Partendo da una riflessione sul tragitto fatto, sulle criticità e sui risultati ottenuti, vogliamo ragionare insieme sui percorsi di miglioramento possibili, presentando alcune esperienze affrontate con ottica interdisciplinare. Inoltre vogliamo riflettere su come recuperare potenzialità operative attraverso un migliore

Convegno “FERRARA SENZA AMIANTO”: IL PIANO AMIANTO REGIONALE EMILIA ROMAGNA -13 APRILE 2018


La Camera del Lavoro CGIL di Ferrara con l’Associazione Familiari e Vittime Amianto Emilia Romagna, nell’ambito della “II ASSEMBLEA PUBBLICA DEI RLS-RLST E DELLE CATEGORIE TERRITORIALI DELLA CGIL DI FERRARA SUI TEMI DELLA SALUTE E SICUREZZA” organizzano il Convegno pubblico dal titolo:

FERRARA SENZA AMIANTO
RILANCIARE LA PREVENZIONE PUBBLICA IN ATTUAZIONE DEL PIANO REGIONALE AMIANTO
NEI POSTI DI LAVORO E NEL TERRITORIO PROVINCIALE
Venerdì 13 Aprile 2018 – Ore 9.00 – 12.30
Ferrara
Sala della Musica  – Via Boccaleone, 19


Per leggere tutta la notizia e scaricare la locandina ed il pieghevole invito col programma clicca qui

 

Idoneità fisica e capacità lavorativa Aspetti giuridici e organizzativi

FONTE  C.I.I.P

Convegno

Idoneità fisica e capacità lavorativa
Aspetti giuridici e organizzativi
Copernico Milano Centrale – Via Copernico 38, Milano
martedì 10 aprile 2018 – ore 14.30-18.30

14.30 – Presentazione e introduzione
Avv. Giuseppe Massimo CannellaStudio Legale Associato LCG
Dott. Norberto CancianiSegretario nazionale Associazione Ambiente e Lavoro

14.45 – La prestazione lavorativa subordinata. L’impossibilità sopravvenuta: dalla “inidoneità” alle mansioni alla “disabilità” del prestatore
Avv. Luigi ColantuoniStudio Legale Associato LCG

15.15 – Le prestazioni previdenziali e assistenziali nei casi di inidoneità lavorativa
Avv. Giuseppe Saia Vittorio ColomboINCA Lombardia

Ore 16.00 – Coffee break

16.30 – La sorveglianza sanitaria e il giudizio di idoneità. Cenni sulle malattie professionali generate dall’esposizione alle polveri d’amianto
Dott. Carlo NavaClinica del Lavoro Milano
Avv. Giuseppe Massimo CannellaStudio Legale Associato LCG

17.15 – La Commissione medica ricorsi avverso il giudizio del Medico Competente
Dott. Battista MagnaServizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di lavoro, ATS Città Metropolitana di Milano

17.45-18.30 – Dibattito finale

Convegno gratuito con iscrizione obbligatoria online

Scarica la locandina

Le presentazioni del Convegno : ” Invecchiare al lavoro: proposte di gestione in sanità” celebrato a Milano il 31 gennaio 2018

Invecchiare al lavoro: proposte di gestione in sanità
Aula Magna Clinica Mangiagalli – Milano, Via Commenda 10
mercoledì 31 gennaio 2018 – ore 9:30-16:00

Convegno
sono disponibili le presentazioni

PROGRAMMA

9.30 Registrazione partecipanti

Saluti del Responsabile dell’UOC Medicina del Lavoro (Dr. Luciano Riboldi)

PRIMA PARTE
Moderatore: Prof. Paolo Carrer

INVECCHIARE AL LAVORO:
Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età

10.00 Aging-Ebook e campagna europea 2016-2017 (Tiziana Vai)

10.30 La gestione dei turni in un mondo che invecchia (Giovanni Costa)

11.00 Sanità: gestione dei rischi professionali per un invecchiamento attivo (Olga Menoni)

11.30 La sorveglianza sanitaria del lavoratore che invecchia e focus sulla sanità (Donatella Talini)

12.00 Impatto sull’idoneità alla mansione di patologie cronico-degenerative in una popolazione sanitaria che invecchia (Carlo Nava)

12.30 Discussione

13.00 – 14.00 Pausa Pranzo

SECONDA PARTE
Moderatore: Dr. Susanna Cantoni

PROPOSTE DI GESTIONE DEL LAVORATORE CHE INVECCHIA IN SANITA’:
la parola alle istituzioni

14.00 Lavori usuranti in Sanità (On. Maestri-Commissione Lavoro)

14.20 Criteri per l’accreditamento nel panorama delle Regioni italiane (Lanfredini Laura – Regione Lombardia)

14.40 Accreditamento: limiti o opportunità (Davide Rizzardi – Assolombarda)

15.00 Strategie Preventive Nella Gestione Aziendale -1- (Daniele Tovoli –  Fiaso)

15.20 Strategie Preventive Nella Gestione Aziendale -2- (Chiappa – Direzione Sanitaria Policlinico)

Ore 15.40 Discussione
Contributo Coordinamento RLS Sanità Milanese

scarica la locandina

Casa degli RLS: L’esternalizzazione del rischio

Casa degli RLS: L’esternalizzazione del rischio
Centro Cultura per la Prevenzione – V.le D’Annunzio 15 – Milano
Mercoledì 14 febbraio 2018 – ore 9.00-13.00

Seminario CCP Milano

Interventi

9.15 – Esternalizzazione del rischio
Flavio Acquati – Gruppo promotore “Casa degli RLS”

9.45 – Responsabilità amministrativa e sicurezza sul lavoro, DLgs 231/01
Angelo GerosaATS Milano – Gruppo promotore “Casa degli RLS”

10.15 – Applicazione del DUVRI e azioni di vigilanza negli appalti
Massimo AvosaniATS Milano Città Metropolitana
Calogera CampoATS Milano Città Metropolitana

10.45 – Il punto di vista degli RLS e dibattito
Coordina Claudia MoroGruppo promotore “Casa degli RLS”

Esternalizzazione dei rischi in sanità
Simona Di RosaCoordinamento RLS sanità milanese

Esperienze di intervento degli RLS nell’amministrazione pubblica
Modesto Prosperi e Antonella TarantoloRLS Funzione pubblica

13.00 – Chiusura dei lavori

scarica la locandina

“Amianto: altre neoplasie oltre al mesotelioma” Convegno a Bologna 22/01/2018

fonte Afevaemiliaromagna

Convegno scientifico a Bologna il 22 gennaio 2018

Cappella Farnese Comune di Bologna

E’ necessaria l’iscrizione > clicca qui per iscriverti

Un importante convegno dal quale ci attendiamo molto.

Nei processi per amianto assistiamo alla grande difficoltà di vedere il “nesso causale” che lega la malattia (e spesso purtroppo la morte) alle condizioni di lavoro dove l’amianto veniva utilizzato senza nemmeno le precauzioni previste dalle leggi. Se la difficoltà riguarda il Mesotelioma Pleurico e il Mesotelioma Peritoneale dove è scientificamente dimostrato che la causa unica scatenante è la respirazione delle fibre di amianto, più difficile è la dimostrazione quando si tratta di carcinoma polmonare che può essere imputato a varie cause “fra cui” l’amianto. Eppure è assolutamente dimostrato che fra i lavoratori che hanno operato con l’amianto il tumore al polmone è direttamente correlato all’amianto.

Ancora più difficile nel caso di tumori con diversi organi bersaglio, fra questi il “colangiocarcinoma” (tumore dei dotti biliari del fegato). Questo tema, il nesso causale fra insorgenza del colangiocarcinoma ed esposizione ad amianto, sarà al centro della comunicazione di Giovanni Brandi   “genoma del colangiocarcinoma e potenziale firma da amianto”.

Questo Convegno non può che destare un grande interesse per le associazioni delle vittime dell’amianto, dei medici, dei patronati sindacali, ma anche di chi ha la responsabilità di assumere decisioni politiche, a questo proposito sarà interessante assistere al dibattito del pomeriggio, riservato alla politica, vedremo se saprà onorare il proprio ruolo, con rigore e competenza o se viceversa sarà solo l’occasione di una passerella pre-elettorale.

Scarica il programma completo (.pdf)

Dalla valutazione del rischio da sovraccarico biomeccanico alla riprogettazione ergonomica: un confronto con le aziende

FONTE C.I.I.P

Aula Magna Clinica del Lavoro Milano, Via San Barnaba 8
venerdì 16 febbraio 2018 – ore 9:45-16:30

Seminario

PROGRAMMA

9.45 Registrazione partecipanti

Saluti del Responsabile dell’UOC Medicina del Lavoro
Dr. Luciano Riboldi

PRIMA PARTE:
Moderatore: Prof. Matteo Bonzini

10.00 Le opportunità offerte dal Programma Industry 4.0
Mariarosaria Spagnuolo

10.30 Risorse normative già disponibili nel campo ergonomico
Natale Battevi

11.00 La sinergia fra Politecnico e Clinica del Lavoro
Francesco Ferrise

11.30 Interventi organizzativi: un’esperienza di Job Rotation
Mauro Aliverti

12.00 Utilizzo di manichini virtuali per progettazione di postazioni di lavoro in una azienda di lavorazione di polli
Italo Rinaldini

12.30 Discussione

13.00 – 14.00 Pausa Pranzo

SECONDA PARTE:
Moderatore: Prof. Angela Pesatori

14.00 Dalla VDR alla riprogettazione ergonomica nel settore della raccolta dei rifiuti
Luca Galinotti

14.30 Dalla VDR alla riprogettazione ergonomica in una Fonderia di ghisa
Paolo Pizzardo

15.00 Il contributo del MC alla VDR e alla verifica delle soluzioni di miglioramento
Giulia Stucchi

15.30 RLS: una figura su cui investire?
Aldo Giammella

16.00 Discussione

scarica la locandina

 

Processi d’Amianto, un’Odissea Infinita

Per riflettere sull’andamento ed i problemi riscontrati nei processi penali per amianto, la CGIL di Reggio Emilia assieme alla CGIL Emilia Romagna, alla CGIL Nazionale e ad AFeVA Emilia Romagna, hanno promosso un Convegno Nazionale dal titolo:

 “Processi d’Amianto, un’Odissea Infinita”
Il Convegno si terrà il giorno Venerdì 1° Dicembre 2017 dalle ore 9.00 alle ore 17.00
presso la Camera del Lavoro di Reggio Emilia
Via Roma, 53 a Reggio Emilia

Il Convegno sarà concluso da Maurizio Landini per la Segreteria Nazionale CGIL

Parteciperanno: nella sessione antimeridiana, Guido Mora, Ciro Maiocchi, Federica Riccò, Laura D’Amico, Carmine Pinto, Corrado Magnani, Leopoldo Magelli, Luca Masera, Nicola Mezzina, Andrea Caselli.

Alla Tavola rotonda del pomeriggio, coordinata da Giorgio Mottola, parteciperanno: Camilla Fabbri, Laura D’Amico, Nicola Mezzina, Nicola Pondrano, Alberto Zolezzi, Luca Masera, Bruno Giordano.

  Guarda la Locandina

 Scarica il programma