VIDOC :AMBIENTE E SALUTE A TARANTO: STUDI EPIDEMIOLOGICI E INDICAZIONI DI SANITÀ PUBBLICA

AMBIENTE E SALUTE A TARANTO: STUDI EPIDEMIOLOGICI E INDICAZIONI DI SANITÀ PUBBLICA  
Inserito da Editor
giovedì 29 novembre 2012

Ringraziamo il Dott. Pietro Comba per le informazioni e le segnalazioni che ci ha gentilmente fornito

Ambiente e salute a Taranto: studi epidemiologici e indicazioni di sanità pubblica
Environment and Health in Taranto, Southern Italy: epidemiological studies and public health recommendations

Pietro Comba1,
Roberta Pirastu2,
Susanna Conti3,
Marco De Santis1,
Ivano Iavarone1,
Giovanni Marsili1,
Antonia Mincuzzi4,
Giada Minelli3,
Valerio Manno3,
Sante Minerba4,
Loredana Musmeci1,
Ivan Rashid5,
Eleonora Soggiu1,
Amerigo Zona1

Dipartimento ambiente e connessa prevenzione primaria, Istituto superiore di sanità, Roma
Dipartimento di biologia e biotecnologie Charles Darwin, Sapienza Università di Roma
Ufficio di statistica, Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute, Istituto superiore di sanità, Roma
Settore attività registro tumori e studi epidemiologici, Azienda sanitaria locale di Taranto
UO statistica ed epidemiologia, IRCCS Oncologico, Bari

Corrispondenza: Roberta Pirastu
Cosa si sapeva già

Nell’area di Taranto indagini ambientali ed epidemiologiche hanno documentato una compromissione dell’ambiente e dello stato di salute dei residenti. Sono stati osservati eccessi di mortalità, a livello comunale, per malattie dell’apparato respiratorio, cardiovascolare e per diverse sedi tumorali. Nella coorte dei residenti, nei quartieri più vicini alla zona industriale, anche al netto dei differenziali sociali, sono stati misurati eccessi della mortalità e delle ospedalizzazioni per malattie dell’apparato respiratorio, cardiovascolare e per tumori.

Cosa si aggiunge di nuovo

L’aggiornamento dei dati di mortalità del Progetto SENTIERI (2003- 2009), l’analisi dei trend temporali della mortalità (1980-2008) e l’analisi dell’incidenza oncologica hanno confermato un quadro sanitario compromesso per i residenti nel SIN di Taranto e, tra questi, in particolare per i bambini. 
La coerenza dei risultati ottenuti usando indicatori differenti, insieme alle evidenze epidemiologiche e ambientali disponibili per il SIN, permettono di formulare raccomandazioni di sanità pubblica.

L’ARTICOLO COMPLETO IN FORMATO PDF  SEGUE SUL SITO DELLA RIVISTA  EPIDEMIOLOGIA E PREVENZIONE


Scarica l’articolo integrale (240KB)
Scarica l’Appendice tecnica (90KB)
Scarica le tabelle aggiuntive (150KB)


Ultimo aggiornamento ( giovedì 29 novembre 2012