martedì 24 maggio 2016
you are here: Home arrow Privacy
Privacy & Cookie
Inserito da Administrator   
lunedì 28 febbraio 2005
Aggiornamento del 16 giugno 2015

Privacy Policy di Diario per la Prevenzione anche in riferimento alla gestione dei cookies


Diario per la Prevenzione
e diarioprevenzione magazine sono piccoli portali senza scopi di lucro di ogni fattispecie. .

diarioprevenzione magazine non viene più aggiornato e dal 15 di luglio non sarà più attivo.

Diario per la Prevenzione e diarioprevenzione magazine rispettano le norme della privacy, L.675/96 e successive modificazioni. I dati essenziali raccolti nel modulo per la registrazione al portale servono esclusivamente per la corretta gestione dello stesso.

 L''unico dato "sensibile" obbligatorio è la email dell''utente che serve a identificare l''utente quando accede ai servizi del portale per evitare un uso improprio degli stessi.

Privacy Policy di www.diario-prevenzione.it
http://www.iubenda.com/privacy-policy/999203

Privacy Policy completa di www.diario-prevenzione.it
http://www.iubenda.com/privacy-policy/999203/legal

Diario Prevenzione e i siti e applicazioni ad esso collegati utilizzano cookies tecnici necessari alla navigazione. Diario Prevenzione e i siti e applicazioni ad esso collegate utilizzano come counter ShinyStat™ Free di cui diamo il link per la policy dei cookies all'indirizzohttp://www.shinystat.com/it/informativa_privacy_generale_free.html

Il sito Diario Prevenzione e i  siti e applicazioni ad esso collegati non svolgono attività di profilazione dei visitatori  in  quanto non interessati ad attività commerciali in generale o di vendita dei dati .

I link embedded ai social network o altri servizi come  Twitter, Facebook, Youtube possono portare alla installazione di cookies da queste  parti terze che sono responsabili delle proprie policy in materia di cookies. L'utente può configurare il proprio browser al fine di bloccare l'installazione di cookies nel proprio computer 



-------

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART.13 DEL D.LGS. N.196/2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali".


 Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003, i dati personali forniti verranno trattati come segue: 

FINALITA' DEL TRATTAMENTO 

La raccolta ed il trattamento dei dati personali sono effettuati per l'iscrizione al sito e la gestione dell'account (recupero password dimenticate, invio di comunicazioni, ecc.).


 MODALITA' DEL TRATTAMENTO

 Il trattamento dei dati per le suddette finalita': a) e' realizzato attraverso operazioni o complessi di operazioni indicate dall'art. 4 del D.Lgs. n. 196/2003; b) e' effettuato con l'ausilio di mezzi elettronici idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza; c) e' svolto dall'amministratore di questo sito o da personale da questo direttamente incaricato. 

CONFERIMENTO DEI DATI

 Il conferimento dei dati richiesti e' assolutamente facoltativo, salvo quanto previsto nel punto successivo. 

RIFIUTO DI CONFERIRE I DATI

 L'eventuale rifiuto di conferire i dati personali da parte dell'interessato comporta l'impossibilita' di completare l'iscrizione al sito ed ai servizi ad esso collegati.


 COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI

 I dati raccolti potranno essere oggetto di comunicazione e diffusione al personale preposto all'amministrazione del sito ed alla sua manutenzione, responsabile di tale procedimento o, comunque, in esso coinvolto per ragioni di servizio, senza che sia necessario il consenso del soggetto interessato; 

DIRITTI DELL'INTERESSATO 

L'art. 13 del D.lgs. 196/2003, riconosce all'interessato i seguenti diritti: 

- diritto di essere informato circa l'esistenza o meno presso l'amministrazi'one di dati che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile (art. 7, comma 1), la loro origine (art. 7, comma 2, lettera a), le finalita' e le modalita' del trattamento (art. 7, comma 2, lettera b), la logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici (art. 7, comma 2, lettera c);

 - diritto di essere informato circa i dati identificativi del titolare, del responsabile (art. 7, comma 2, lettera d) e del rappresentante (art. 5, comma 2); 

- diritto di essere informato dei soggetti e delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venire a conoscenza in  qualità' di titolari, di responsabili o di incaricati (art. 7, comma 2, lettera e); - diritto di ottenere l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi abbia interesse, l'integrazione dei dati (art. 7, comma 3, lettera a);

 - diritto ad ottenerne la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compreso quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati (art. 7, comma 3, lettera b);

 - diritto ad ottenerne l'attestazione che le operazioni di cui all'articolo 7, comma 3, lettere a) e b) della legge sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato (art. 7, comma 3, lettera c);

 - diritto di opporsi, in tutto o in parte, al trattamento dei dati per motivi di legittimità' e ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o ricerche di mercato o di comunicazione commerciale (art. 7, comma 4, lettere a) e b);

 - diritto al risarcimento del danno cagionato per l'effetto del trattamento di dati personali (art. 15); 

- diritto di ricorrere all'autorita' giudiziaria o al Garante per far valere i diritti sopra elencati (art. 141 e 145). 


TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

 Titolare e responsabile del trattamento dei dati e' l'amministratore di questo sito, raggiungibile all'indirizzo:

ginorubini@gmail.com

 
Ultimo aggiornamento ( martedì 11 agosto 2015 )
Eu Cookies
Informativa Generale sull'applicazione della norma  " Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie" (Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014) per saperne di più >>> clicca qui 


Notizie Salute Sicurezza Lavoro Ambiente Maggio 2016
Amianto Convegno
 Convegno sul sistema di cure del Mesotelioma - Bologna 9 Giugno 2016

Promosso da AFeVA Emilia Romagna e CGIL Emilia Romagna       

Con il Patrocinio dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna

La presa in carico globale del paziente - organizzazione sanitaria, cure e ricerca 

AMIANTO E MESOTELIOMA: combatterli assieme

Per una rete integrata del sistema delle cure del mesotelioma in Emilia-Romagna


Giovedì 9 giugno 2016

ORE 10.00 – 13.30

Bologna

Sala “C-D” Regione Emilia-Romagna

Viale della Fiera, 8

Programma Lavori


Newsletter


Vuoi ricevere la newsletter

di diario prevenzione 

gratuita nella tua email ?



Per iscriverti alla lista

clicca >> qui

La newsletter è gratuita: riceverai al tuo indirizzo e-mail una rassegna stampa quindicinale contenente le principali novità pubblicate su riviste e siti italiani e internazionali che si occupano di prevenzione negli ambienti di vita e di lavoro. La newsletter di diario prevenzione è il mezzo migliore per aggiornarsi.









Rassegna SSL


Rassegna.it - Salute e sicurezza
  • Tumori professionali, cambia la normativa Ue. Ma non basta

    In Europa (Ue28) i morti per cancro attribuibile al lavoro sono stimati attorno ai 100mila casi ogni anno, venti volte quelli dovuti agli incidenti sul lavoro. Ciononostante, la legislazione europea è molto tiepida in materia: stabilisce dei valori limite di esposizione (Vlep) che non devono essere superati nei luoghi di lavoro per solo tre sostanze cancerogene, a fronte delle oltre 100 sostanze o processi lavorativi che sono riconosciuti come sicuramente cancerogeni a livello internazionale.

    Ha perciò colpito che la politica ultradecennale di rinvii in materia da parte della Commissione europea si sia finalmente interrotta con la presentazione di una proposta di revisione della Direttiva sulla prevenzione dei tumori professionali. Il testo propone di adottare, in controtendenza rispetto a quanto previsto dalla vecchia Direttiva (in vigore), valori limite d’esposizione lavorativa vincolanti per 13 sostanze. L’Etui, l’istituto di ricerca della Ces, la Confederazione europea dei sindacati, si è felicitato che la Commissione europea si sia finalmente decisa a rafforzare la legislazione contro i cancerogeni nei luoghi di lavoro, ma ritiene che questa proposta non guardi lontano.

    Il punto positivo è che il processo legislativo si è aperto e che sarà possibile emendare questa posizione iniziale – sostiene Laurent Vogel, ricercatore dell’Etui –. Il suo contenuto, infatti, è minimo. Nessun articolo della Direttiva è stato migliorato. Sostanzialmente, è stato modificato solo l’allegato 3 sui Vlep, con riguardo tuttavia a soli 13 cancerogeni, una risposta troppo modesta in rapporto alle richieste della presidenza olandese”. Il governo dei Paesi Bassi, che è alla presidenza dell’Unione europea in questo primo semestre del 2016, reclama infatti l’introduzione di 50 Vlep, mentre, da parte sua, la Ces ha definito una lista di 71 sostanze o processi cancerogeni per i quali ritiene necessario stabilire dei valori limite. La Commissione ha annunciato che 12 altri Vlep saranno oggetto di una proposta legislativa prima della fine di quest’anno, ma non si è impegnata per iniziative ulteriori.

    Nel merito, i Vlep proposti per un certo numero di sostanze sono molto più elevati di quelli adottati in parecchi Stati membri. L’esempio più significativo riguarda la silice cristallina, una sostanza dispersa e respirata nelle polveri da un elevato numero di lavoratori (dall’edilizia alla metallurgia, alle produzioni ceramiche) e che provoca gravissime malattie del sistema respiratorio, quali la tristemente nota silicosi, ma anche il cancro ai polmoni. La Commissione propone un Vlep di 100 microgrammi per metro cubo, quando Danimarca, Finlandia, Spagna impongono un valore limite di 50, mentre l’Associazione degli igienisti industriali americani ne indica un Vlep di 25. Anche in Italia si ha lo stesso valore di riferimento, ma solo come soglia di obbligatorietà dell’assicurazione Inail per la silicosi. Il valore proposto dalla Commissione Ue non permetterà così di assicurare una protezione sufficiente dei cinque milioni di lavoratori che sono esposti a silice nell’Unione.

    La questione ora passa al Parlamento europeo e al Consiglio dei ministri. Questi possono modificare la proposta della Commissione, in modo da migliorare la protezione dei lavoratori contro il rischio cancerogeno, estendendo il campo di applicazione della Direttiva ai prodotti tossici per la riproduzione (cosiddetti “reprotossici”), che costituiscono un rischio importante nel mondo del lavoro. La revisione della Direttiva sull’esposizione dei lavoratori ad agenti cancerogeni e mutageni, annunciata nel 2002, è stata a lungo congelata dalla Commissione stessa, che – nel quadro della sua campagna “Better Regulation” (migliore regolamentazione) – ha rifiutato di migliorare la protezione dei lavoratori contro il cancro, invocando “l’onere” che avrebbe rappresentato per le imprese. Le critiche convergenti del Parlamento europeo, di diversi Stati membri, di autorità sanitarie pubbliche e delle organizzazioni sindacali hanno permesso di rimettere in discussione questa paralisi.

Podcast






***

E' online il Podcast
Notizie di Diario Prevenzione
 puntata n° 36 
11 maggio 2016

Il Notiziario


***

Intervista ad Andrea Marchetti sullo stato
dell'arte della salute e sicurezza nel lavoro a Ravenna 


***
Per ascoltare le puntate precedenti
clicca qui





Emeroteca Rss

EMEROTECA RSS
di diario prevenzione



i titoli degli articoli e/o degli abstract appena pubblicati dalle Riviste scientifiche più importanti in materia di ambiente lavoro e salute.

EMEROTECA RSS


OH&S Global News
OH&S GLOBAL NEWS

Health and Safety NewsWire from Hazards

Act Now !


I contenuti di diario prevenzione sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 2.5 Unported
Privacy Policy

visite dal 23 settembre 2013