domenica 07 febbraio 2016
you are here: Home arrow Notizie arrow Manuali e Strumenti di Lavoro arrow 18/07/12 - ETERNIT SVIZZERA : «PER NOI ERA POLVERE E BASTA» DA AREA7.CH DI CLAUDIO CARRER
18/07/12 - ETERNIT SVIZZERA : «PER NOI ERA POLVERE E BASTA» DA AREA7.CH DI CLAUDIO CARRER Stampa E-mail
Inserito da Editor   
giovedì 19 luglio 2012

18/07/12 - ETERNIT SVIZZERA : «PER NOI ERA POLVERE E BASTA» DA AREA7.CH  DI CLAUDIO CARRER

Polvere, polvere e ancora polvere. Polvere d'amianto ce n'era tanta negli spazi di lavoro della Eternit di Payerne (canton Vaud) ai tempi in cui la micidiale fibra veniva ancora lavorata, nonostante gli allora proprietari della multinazionale (prima Max poi Stephan Schmidheiny) fossero perfettamente consapevoli dei rischi che ciò comportava per la salute dei lavoratori. È quanto hanno raccontato alcuni protagonisti diretti di questo sciagurato pezzo di storia industriale, che lunedì a Losanna erano chiamati in qualità di testimoni (dunque con l'obbligo di dire la verità) e per la prima volta davanti a un'autorità giudiziaria elvetica, a descrivere le condizioni di lavoro e d'igiene all'interno di quello stabilimento.

Uno stabilimento in cui le norme di sicurezza a tutela della salute dei lavoratori erano fondamentalmente le stesse (ridicole) già accertate nelle fabbriche italiane dal Tribunale di Torino nell'ambito dello storico processo conclusosi lo scorso 13 febbraio con la condanna a 16 anni di carcere dell'allora numero uno di Eternit Stephan Schmidheiny per disastro ambientale permanente e omissione delle misure anti-infortunistiche sui luoghi di lavoro.
La conferma giunge dai racconti dei testimoni che spontaneamente hanno accettato di rispondere alle domande del giudice del canton Vaud nell'ambito di una causa civile che contrappone i famigliari di un loro ex collega morto di cancro ai polmoni e la Suva (la Società svizzera di assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali), la quale si rifiuta di fornire prestazioni assicurative per il fatto che l'uomo, oltre ad aver respirato amianto, era un accanito fumatore. l'articolo segue su area7.ch



< Prec.   Pros. >
Eu Cookies
Informativa Generale sull'applicazione della norma  " Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie" (Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014) per saperne di più >>> clicca qui 


Notizie Salute Sicurezza Lavoro Ambiente Gennaio 2016
SALUTE


Convegno Nazionale


ATTACCO ALLA SALUTE

 Proposte per il Sistema Sanitario

 venerdì 12 Febbraio 2016
 Centro Congressi Frentani,
 Via Frentani, 4 Roma

Programma Lavori



Newsletter


Vuoi ricevere la newsletter

di diario prevenzione 

gratuita nella tua email ?



Per iscriverti alla lista

clicca >> qui 



La newsletter è gratuita: riceverai al tuo indirizzo e-mail una rassegna stampa quindicinale contenente le principali novità pubblicate su riviste e siti italiani e internazionali che si occupano di prevenzione negli ambienti di vita e di lavoro. La newsletter di diario prevenzione è il mezzo migliore per aggiornarsi.







AFEVA







Rassegna SSL


Rassegna.it - Salute e sicurezza
  • Silp Cgil, a Napoli condizioni inaccettabili

    "Ancora una volta il Silp Cgil denuncia le profonde carenze che attraversano il settore sicurezza di questa città, mentre il ministro Alfano ci degna di una visita unicamente per partecipare in passerella al Comitato per l’ordine e la sicurezza". A dirlo è Michele Zurillo, segretario generale del Silp Cgil di Napoli: "La videosorveglianza è carente, in alcuni casi guasta e assente in molti punti della città. Ma quello che ci preoccupa è che i vertici del ministero dell’Interno sembrano non rendersi conto delle carenze di organico e di mezzi, che non consentono più il controllo di ampie zone di Napoli". 

    Per il segretario Silp "non bastano i proclami o gli spot a effetto del nostro ministro quando ci si scontra con la dura realtà quotidiana del lavoro di poliziotto: commissariati alloggiati in strutture vergognose, mezzi insufficienti, carenza di uomini (fino a non riuscire più ad assicurare i turni di servizio, in particolar modo sul quadrante serale e notturno), stress e superlavoro, mettono a rischio la tutela della collettività e a repentaglio la salute degli addetti alla sicurezza".

    Zurillo aggiunge: "Ministro Alfano, non le sembra che i continui episodi di malavita e camorra a Napoli siano il segnale che non servono gli 'spot elettorali', bensì che la Polizia ha necessità di uomini e mezzi per assicurare tranquillità e serenità a una città già martoriata da tanti problemi?". Adesso basta, conclude il segretario Silp Cgil, su questi temi "faremo un’azione di verifica prima e di denunzia poi, insieme alla Cgil, per dimostrare con i numeri le gravissime inadempienze politico-istituzionali che stanno rendendo invivibile la città e la sua provincia".

Podcast







Per ascoltare le puntate del Notiziario Podcast
di
Diario
Prevenzione clicca qui
Se usi Ipad o Iphone clicca qui

Podcast  Ambiente Lavoro Salute di Diario Prevenzione
21 gennaio 2016 - puntata n° 34 ----> clicca qui





Emeroteca Rss

EMEROTECA RSS
di diario prevenzione



i titoli degli articoli e/o degli abstract appena pubblicati dalle Riviste scientifiche più importanti in materia di ambiente lavoro e salute.

EMEROTECA RSS


Act Now !

Act NOW!

Cina: Liberate i militanti sindacali imprigionati, stop alla repressione delle loro organizzazioni !
Corea: fermiamo gli attacchi ai sindacati ora!
Libia: proteggere le attiviste sindacali ora!


english
OH&S Global News
OH&S GLOBAL NEWS

banningpoverty




I contenuti di diario prevenzione sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 2.5 Unported
Privacy Policy