lunedì 30 marzo 2015
you are here: Home arrow Notizie arrow Notizie Salute Sicurezza Lavoro 2008 arrow DECRETO-LEGGE 12 MAGGIO 2012, N. 57. PROROGA DELL'OBBLIGO DI REDAZIONE DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI
DECRETO-LEGGE 12 MAGGIO 2012, N. 57. PROROGA DELL'OBBLIGO DI REDAZIONE DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI Stampa E-mail
Inserito da Editor   
martedì 15 maggio 2012
DECRETO-LEGGE 12 MAGGIO 2012, N. 57. PROROGA DELL'OBBLIGO DI REDAZIONE DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LE MICROIMPRESE

Disposizioni urgenti in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro nel settore dei trasporti e delle microimprese. (12G0079)

(GU n. 111 del 14-5-2012)

Il Consiglio dei Ministri ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 111 del 14 maggio 2012, il Decreto Legge n. 57 del 12 maggio 2012, con le "Disposizioni urgenti in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro nel settore dei trasporti e delle microimprese".

 Il Decreto entra in vigore il 14 maggio 2012.

DECRETO-LEGGE 12 maggio 2012 , n. 57
Disposizioni urgenti in  materia  di  tutela  della  salute  e  della
sicurezza nei luoghi di lavoro nel  settore  dei  trasporti  e  delle
microimprese. (12G0079)
 
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

 
  Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
  Ritenuta  la  straordinaria  necessita'  ed  urgenza   di   emanare
disposizioni  tese  ad  evitare   il   vuoto   normativo   scaturente
dall'abrogazione della normativa speciale in materia di sicurezza del
lavoro nell'ambito dei  settori  ferroviario,  marittimo  e  portuale
prevista dall'articolo  3,  comma  3,  ultimo  periodo,  del  decreto
legislativo  9  aprile  2008,  n.  81,  e  dall'espressa   esclusione
dell'applicabilita' ai suddetti settori di alcuni titoli del  decreto
legislativo 9 aprile 2008, n.81, come quello sui  luoghi  di  lavoro,
prevista dall'articolo 62, comma 2, del citato decreto;
  Ritenuta, altresi',  la  straordinaria  necessita'  ed  urgenza  di
scongiurare il rischio di una sospensione delle  attivita'  operative
nei  settori   ferroviario,   marittimo   e   portuale,   determinata
dall'impossibilita' di applicare le  disposizioni  tecniche  previste
dal decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81,  incompatibili  con  gli
attuali standard tecnici di esercizio applicati ai citati settori;
  Ritenuta,  infine,  la  straordinaria  necessita'  ed  urgenza   di
evitare, nelle more della definizione delle procedure  standardizzate
di effettuazione della valutazione dei rischi di cui all'articolo 29,
comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, che  i  datori
di lavoro che occupano fino a 10 lavoratori,  i  quali  entro  il  30
giugno 2012 possono autocertificare l'effettuazione della valutazione
dei rischi, siano obbligati, a  decorrere  dal  1°  luglio  2012,  ad
elaborare il documento di valutazione dei rischi secondo le procedure
ordinarie;
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri,  adottata  nella
riunione dell'11 maggio 2012;
  Sulla proposta del  Presidente  del  Consiglio  dei  Ministri,  del
Ministro delle infrastrutture e dei  trasporti  e  del  Ministro  del
lavoro e delle politiche sociali, di concerto con  i  Ministri  della
giustizia e dell'economia e delle finanze;
 
                                Emana
 
                     il seguente decreto-legge:

 
                               Art. 1

 
  1. All'articolo 3, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile  2008,
n. 81, sono apportate le seguenti modificazioni:
    a) le parole: "Fino alla scadenza del termine di cui al comma 2,"
sono sostituite dalle seguenti: "Fino all'emanazione dei  decreti  di
cui al comma 2,";
    b) le parole da:" ; decorso" a : " decreto" sono soppresse.
  2. Per consentire la definizione delle procedure standardizzate  di
valutazione dei rischi di cui all'articolo 6, comma  8,  lettera  f),
del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, all'articolo 29,  comma
5, secondo periodo, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n.  81,  e
successive  modificazioni,  le  parole:  "Fino  alla   scadenza   del
diciottesimo mese successivo alla  data  di  entrata  in  vigore  del
decreto interministeriale di cui all'articolo 6, comma 8, lettera f),
e, comunque, non oltre il  30  giugno  2012"  sono  sostituite  dalle
seguenti: "Fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data  di
entrata in vigore del decreto interministeriale di  cui  all'articolo
6, comma 8, lettera f), e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2012".
                               Art. 2

 
  1. Il presente decreto entra in vigore il giorno stesso  della  sua
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della  Repubblica  italiana  e
sara' presentato alle Camere per la conversione in legge.
  Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara' inserito
nella  Raccolta  ufficiale  degli  atti  normativi  della  Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare.
    Dato a Roma, addi' 12 maggio 2012


 
                             NAPOLITANO

 
                              Monti, Presidente  del  Consiglio  dei
                              Ministri  e  Ministro  dell'economia  e
                              delle finanze
 
                              Passera, Ministro delle  infrastrutture
                              e dei trasporti
 
                              Fornero, Ministro del  lavoro  e  delle
                              politiche sociali
 
                              Severino, Ministro della giustizia
 
Visto, il Guardasigilli: Severino

 
 
fonte: Gazzetta Ufficiale


< Prec.   Pros. >
Notizie Salute Sicurezza Lavoro Ambiente 2015
Newsletter


Vuoi ricevere la newsletter

di diario prevenzione 

gratuita nella tua email ?


Iscriviti


La newsletter è gratuita: riceverai al tuo indirizzo e-mail una rassegna stampa quindicinale contenente le principali novità pubblicate sui maggiori siti che di prevenzione dei rischi sul lavoro. La newsletter di diario prevenzione è il mezzo migliore per aggiornarsi.
L'iscrizione alla newsletter consente ai lettori e alle lettrici di proporre tematiche sulle quali saranno svolti approfondimenti e pubblicati dossier 







MISURARE LA FATICA ...
MISURARE LA FATICA NEL LAVORO, INTERVISTA A ROBERTO BENNATI ESPERTO DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO, COLLABORATORE FIOM CGIL EMILIA ROMAGNA

A Roberto Bennati, esperto di organizzazione del lavoro che collabora da anni con la FIOM CGIL EMILIA ROMAGNA, abbiamo chiesto di fare il punto sulla trasformazione  delle condizioni di lavoro nel corso degli ultimi anni e sugli scenari attesi dopo l'approvazione del Jobs Act.

Le domande che gli abbiamo posto:

- In questa fase stanno cambiando anche gli strumenti di misura della prestazione lavorativa fisica e congnitiva sia del singolo lavoratore sia del lavoro di gruppo ?
- Scientificità o arbitrio nella definizione dei nuovi standard ISO in materia di metrica e odl ? 
- Quali sono gli strumenti a disposizione dei lavoratori e delle lavoratrici per essere a conoscenza regolare la propria prestazione lavorativa ? Quale contrattazione possibile dopo il Jobs Act ?
- Cosa potrebbe e/o dovrebbe fare il sindacato per dotarsi e dotare i lavoratori di una strumentazione efficace per la contrattazione della metrica , degli orari dei turni, dei carichi di lavoro... ?
- Esperienze e considerazioni su percorsi possibili per contrattare condizioni di lavoro dignitose in quest'epoca storica 





Interviste
E' online

L'intervista audio al Dott. Giorgio Di Leone, medico del lavoro e Presidente della SNOP - Società Nazionale degli Operatori della Prevenzione su questi temi 

- stato dell'arte e prospettive  della prevenzione in materia di salute e sicurezza sul lavoro in questa crisi prolungata che ha messo in difficoltà imprese e istituzioni;

- le linee del Governo in materia di lavoro quali effetti avranno sia sul sistema istituzionale di prevenzione sia nei luoghi di lavoro;

- quali iniziative e progetti ha in cantiere la Snop per la continuità  dei Servizi di prevenzione delle Asl .


L'INTERVISTA AUDIO ( 33 minuti  audio wav )

Podcast Ipad






Per ascoltare le   puntate del Notiziario Podcast di Diario Prevenzione clicca qui

Se usi Ipad o Iphone clicca qui


********
PODCAST NOTIZIE AMBIENTE LAVORO SALUTE DIARIO PREVENZIONE 19/03/2015.


In questo numero :

- Vogel (Etui), l'Unione Europea ha abbandonato la sicurezza sul lavoro 

- La ricorrenza della MecNavi, una storia tragica da non dimenticare perchè ci parla del mondo di oggi

- MORTI BIANCHE 2015: NON CAMBIA NULLA. 50 VITTIME REGISTRATE A GENNAIO, ERANO 51 NEL 2014. 

- Svizzera. Turni di lavoro al limite per i macchinisti da AREA7.CH

- LA STORIA DELLA PREVENZIONE : Inchiesta 1980 - La programmazione nei servizi territoriali di medicina del lavoro 

- LA STORIA DELLA PREVENZIONE : INCHIESTA N°43 - 1980 - La nuova soggettività operaia nella prevenzione 

- NOTIZIE IN BREVE  



.

********


PODCAST : INVECCHIAMENTO E LAVORO, INTERVISTA AUDIO  AL DOTT. RINALDO GHERSI, MEDICO DEL LAVORO ED ERGONOMO

Intervista al Dott. Rinaldo Ghersi sul tema dell'invecchiamento e lavoro. L'innalzamento delle aspettative di vita e le modifiche delle norme previdenziali costringono al lavoro centinaia di migliaia di persone in condizioni lavorative pesanti che richiedono spesso performances che sono adatte a persone più giovani.


Emeroteca Rss

EMEROTECA RSS
di diario prevenzione



i titoli degli articoli e/o degli abstract appena pubblicati dalle Riviste scientifiche più importanti in materia di ambiente lavoro e salute.

EMEROTECA RSS


Rassegna
 
OH&S GLOBAL NEWS
OH&S GLOBAL NEWS

I nostri bambini. Come proteggerli, come soccorrerli
I nostri bambini. Come proteggerli, come soccorrerli



I contenuti di diario prevenzione sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 2.5 Unported