giovedì 30 giugno 2016
you are here: Home arrow Notizie arrow Ricerche arrow 17/04/12 - PROFILI PROFESSIONALI IN AMBITO SANITARIO E FATTORI ASSOCIABILI ALLO SVILUPPO DI BURNOUT.
17/04/12 - PROFILI PROFESSIONALI IN AMBITO SANITARIO E FATTORI ASSOCIABILI ALLO SVILUPPO DI BURNOUT. Stampa E-mail
Inserito da Editor   
martedì 17 aprile 2012
17/04/12 - PROFILI PROFESSIONALI IN AMBITO SANITARIO E FATTORI ASSOCIABILI ALLO SVILUPPO DI BURNOUT.
Burla P, Cinti ME, Sygiel A, Gatti R, Burla F

Burla P 1, Cinti ME 2, Sygiel A 3, Gatti R 1, Burla F 2

1 Complesso Socio-Sanitario e Ospedaliero "Villa Immacolata" San Martino al Cimino, Viterbo
2 Dipartimento di Neurologia e Psichiatria, “Sapienza” Università di Roma
3 Citizen Advice Bureau, Manchester, UK

Citation: Burla P, Cinti ME, Sygiel A, at al. Professional profiles in the healthcare field and factors associated with the development of burnout. Prevent Res 2012; 2 (2): 09-24

Parole chiave: professioni sanitarie, stress, burnout, fattori di personalità

Abstract

Introduzione: L’attuale scenario del sistema sanitario italiano richiede ai professionisti della salute non solo capacità tecniche ed operative specifiche, ma anche competenze relazionali. Il veloce cambiamento delle modalità lavorative e di vita produce situazioni alle quali l’adattamento può risultare difficile tanto da provocare confusione e disorientamento.
 
Obiettivi: Il presente studio si pone l’obiettivo di valutare la presenza di burnout e delle sue relazioni con fattori ambientali ed organizzativi in operatori sanitari di medicina riabilitativa, e di identificare eventuali profili professionali più esposti al burnout all’interno dell’organizzazione.

segue su prevention and research 
< Prec.   Pros. >
Eu Cookies
Informativa Generale sull'applicazione della norma  " Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie" (Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014) per saperne di più >>> clicca qui 


Notizie Salute Sicurezza Lavoro Ambiente Giugno 2016
Newsletter


Vuoi ricevere la newsletter

di diario prevenzione 

gratuita nella tua email ?



Per iscriverti alla lista

clicca >> qui

La newsletter è gratuita: riceverai al tuo indirizzo e-mail una rassegna stampa quindicinale contenente le principali novità pubblicate su riviste e siti italiani e internazionali che si occupano di prevenzione negli ambienti di vita e di lavoro. La newsletter di diario prevenzione è il mezzo migliore per aggiornarsi.









Rassegna SSL


Rassegna.it - Salute e sicurezza
  • Edilizia, quattro morti in tre giorni

    "Non abbiamo più parole per esprimere la rabbia e il dolore per la strage infinita che si consuma quotidianamente nei cantieri italiani. Negli ultimi tre giorni dobbiamo registrare quattro vittime e
    numerosi feriti, alcuni dei quali in gravi condizioni – affermano Ermira Behri e Dario Boni, segretari nazionali della Fillea Cgil –. Pochi giorni fa, l'Inail ha confermato quanto denunciamo da anni, e cioè lË™incremento degli infortuni mortali. Si tratta di una tendenza che per il settore dellË™edilizia è in atto dal 2009, anno in cui la crisi ha cominciato a generare: da una parte, una forte riduzione degli addetti; dallË™altra, un generale abbassamento delle condizioni di lavoro e un depotenziamento del sistema dei controlli. E mentre con euforia si affermava che il numero di morti sul lavoro andava scendendo, i nostri numeri dimostravano che, al contrario, la frequenza oraria di infortuni mortali in edilizia cresceva vertiginosamente".

    LEGGI ANCHE: Approvata la piattaforma unitaria
    A 67 anni non si può stare su un'implacatura
    Lapidei, 32 morti dal 2010

    "Nessuno ci ha dato ascolto, nessuno ha agito per arginare le cause di questa strage, che risiedono nella palude prodotta dalla crisi nel settore, una palude fatta di appalti con ribassi del 60%, di irregolarità, di risparmi dei costi sulla sicurezza, di utilizzo di lavoro nero e grigio, di voucher, di false partita Iva, di turni di lavoro massacranti. Condizioni che, alla già gravosa e pericolosa condizione di lavoro degli edili, hanno aggiunto ulteriori elementi di rischio. Il governo agisca velocemente e con più determinazione; proclami e parole di cordoglio non servono a eludere le responsabilità. Ora basta, si metta mano alle risorse per rafforzare il sistema ispettivo e le sanzioni, s'introduca il reato di omicidio sul lavoro, si realizzi un sistema premiale - a partire dalla patente a punti - che estrometta dal mercato e da ogni vantaggio le imprese che non rispettano le regole e il lavoro", concludono i due dirigenti sindacali.

     

Podcast






***

E' online il Podcast
Notizie di Diario Prevenzione
 puntata n° 37  
28 giugno 2016

Il Notiziario


***

Intervista ad Andrea Marchetti sullo stato
dell'arte della salute e sicurezza nel lavoro a Ravenna 


***
Per ascoltare le puntate precedenti
clicca qui





Emeroteca Rss

EMEROTECA RSS
di diario prevenzione



i titoli degli articoli e/o degli abstract appena pubblicati dalle Riviste scientifiche più importanti in materia di ambiente lavoro e salute.

EMEROTECA RSS


OH&S Global News
OH&S GLOBAL NEWS

Health and Safety NewsWire from Hazards

Act Now !


I contenuti di diario prevenzione sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 2.5 Unported
Privacy Policy

visite dal 23 settembre 2013