martedì 24 maggio 2016
you are here: Home arrow Notizie arrow Incidenti lavoro arrow 14/04/12 - OPERAIO MUORE SCHIACCIATO DA UN NASTRO TRASPORTATORE IN UNA CAVA A BORGHI
14/04/12 - OPERAIO MUORE SCHIACCIATO DA UN NASTRO TRASPORTATORE IN UNA CAVA A BORGHI Stampa E-mail
Inserito da Editor   
sabato 14 aprile 2012
14/04/12 - OPERAIO MUORE SCHIACCIATO DA UN NASTRO TRASPORTATORE IN UNA CAVA A BORGHI

Era un dipendente 'storico' della Ceisa di Savignano, dove aveva iniziato a lavorare giovanissimo. L'infortunio è accaduto in una cava di Ripa Calbana a Masrola di Borghi

- Un operaio di 48 anni è morto schiacciato da un nastro trasportatore di massi di pietra stamattina poco dopo le 10.30. Si chiamava Filodelmo Urbini e risiedeva nella frazione di Masrola di Borghi e lavorava nella cava di Ripa Calbana, utilizzata dalla ditta Ceisa di Savignano sul Rubicone. Sul luogo dell'incidente sono subito intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri e un elicottero del 118 ma che, una volta giunto sul posto, è dovuto tornare alla base di Ravenna perché per il poveretto non c'era più niente da fare.

segue su fonte ilrestodelcarlino.it
Ultimo aggiornamento ( sabato 14 aprile 2012 )
< Prec.   Pros. >
Eu Cookies
Informativa Generale sull'applicazione della norma  " Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie" (Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014) per saperne di più >>> clicca qui 


Notizie Salute Sicurezza Lavoro Ambiente Maggio 2016
Amianto Convegno
 Convegno sul sistema di cure del Mesotelioma - Bologna 9 Giugno 2016

Promosso da AFeVA Emilia Romagna e CGIL Emilia Romagna       

Con il Patrocinio dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna

La presa in carico globale del paziente - organizzazione sanitaria, cure e ricerca 

AMIANTO E MESOTELIOMA: combatterli assieme

Per una rete integrata del sistema delle cure del mesotelioma in Emilia-Romagna


Giovedì 9 giugno 2016

ORE 10.00 – 13.30

Bologna

Sala “C-D” Regione Emilia-Romagna

Viale della Fiera, 8

Programma Lavori


Newsletter


Vuoi ricevere la newsletter

di diario prevenzione 

gratuita nella tua email ?



Per iscriverti alla lista

clicca >> qui

La newsletter è gratuita: riceverai al tuo indirizzo e-mail una rassegna stampa quindicinale contenente le principali novità pubblicate su riviste e siti italiani e internazionali che si occupano di prevenzione negli ambienti di vita e di lavoro. La newsletter di diario prevenzione è il mezzo migliore per aggiornarsi.









Rassegna SSL


Rassegna.it - Salute e sicurezza
  • Veneto, allarme sicurezza sul lavoro

    Infortuni e morti sul lavoro continuano a funestare il Veneto, mentre la crisi ed alcune modifiche normative (Fornero e non solo) hanno innescato fenomeni prima quasi sconosciuti che alimentano i fattori di rischio in fabbriche, cantieri, campagne, negozi ed uffici. Così, in una nota, la Cgil Veneto.

    Per affrontare questa piaga che nel giro di appena 6 anni ha colpito in Veneto un lavoratore su 3 e ha prodotto quasi 800 morti in regione, la Cgil riunisce in un’assemblea regionale tutti i propri Rappresentanti alla sicurezza nei luoghi di lavoro (Rls) e nel territorio (Rlst) con lo scopo di mettere a punto una serie di strumenti (contrattuali, di vigilanza e di raccordo con gli organi ispettivi) tesi a prevenire i rischi e ad arginare la situazione.

    L’appuntamento è per venerdì 27 maggio, alle ore 9, al Double Tree Hotel di Mogliano Veneto (via Bonfadini, 1) e prevede, oltre alla relazione affidata a Tiziana Basso, Segretaria regionale Cgil, ed al dibattito, una tavola rotonda con Ilaria Altafini (Spisal di Padova), Anna Maria Bilato (Inca Cgil), Anita Pasqua di Bisceglie (medico del lavoro), Andrea Manzoni (direzione Inail Veneto), Giancarlo Moro (avvocato) e Sebastiano Calleri (Cgil nazionale) cui sono affidate anche le conclusioni.

    "Il diritto alla salute e alla sicurezza sul lavoro deve essere un bene inalienabile di ogni lavoratore (su questo la Cgil ha anche avviato una raccolta di firme per una legge di iniziativa popolare), invece sembra essere diventato un “privilegio” per pochi fortunati a fronte del fatto che non solo durante la crisi sono diminuiti gli investimenti delle aziende in questo campo, ma che l’aumento della precarietà, da un lato, e l’invecchiamento della popolazione lavorativa, dall’altro, hanno reso più labili le condizioni di sicurezza sul lavoro", così continua la nota.

    "Non a caso a pagare di più sono i giovanissimi (più precari) e i lavoratori anziani (con meno capacità lavorativa ed anche più ricattabili se ammalati) – conclude la nota –, come evidenzia una rilevazione della Cgil su dati veneti che sarà consegnata ai giornalisti in occasione dell’assemblea".

Podcast






***

E' online il Podcast
Notizie di Diario Prevenzione
 puntata n° 36 
11 maggio 2016

Il Notiziario


***

Intervista ad Andrea Marchetti sullo stato
dell'arte della salute e sicurezza nel lavoro a Ravenna 


***
Per ascoltare le puntate precedenti
clicca qui





Emeroteca Rss

EMEROTECA RSS
di diario prevenzione



i titoli degli articoli e/o degli abstract appena pubblicati dalle Riviste scientifiche più importanti in materia di ambiente lavoro e salute.

EMEROTECA RSS


OH&S Global News
OH&S GLOBAL NEWS

Health and Safety NewsWire from Hazards

Act Now !


I contenuti di diario prevenzione sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 2.5 Unported
Privacy Policy

visite dal 23 settembre 2013