domenica 01 maggio 2016
you are here: Home arrow Notizie arrow VideoCorti arrow Interviste
Interviste Stampa E-mail
Inserito da Editor   
domenica 19 giugno 2011
2 marzo 2016




Abbiamo intervistato Andrea Marchetti, responsabile per la Cgil del Coordinamento Salute e Sicurezza nel Lavoro sullo stato dell'arte nel territorio di Ravenna.

L'INTERVISTA



----------------------------

15/04/2015

Intervista al Prof. Federico Ricci: come cambia il lavoro dello psicologo del lavoro in quest'epoca

Il lavoro in pochi decenni e' cambiato radicalmente, sono cambiati molti aspetti materiali e cognitivi del lavoro. Stanno cambiando le forme di relazione tra lavoratori e impresa , tra lavoratori e lavoratori.... 

Per quali problemi viene richiesto l'intervento e l'apporto professionale dello psicologo del lavoro , in azienda e dintorni...

Come si è trasformato il lavoro dello psicologo del lavoro in particolare in riferimento alla prevenzione del cosiddetto stress lavoro correlato e alle attività di formazione per la prevenzione.

Cosa "stressa" di più il professionista psicologo del lavoro in questa epoca di crisi.

Percorsi possibili per superare le difficoltà ...


L'INTERVISTA AUDIO ( durata 30 minuti )
 




----------------------------------------


03/03/2015

MISURARE LA FATICA NEL LAVORO, INTERVISTA A ROBERTO BENNATI ESPERTO DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO, COLLABORATORE FIOM CGIL EMILIA ROMAGNA

A Roberto Bennati, esperto di organizzazione del lavoro che collabora da anni con la FIOM CGIL EMILIA ROMAGNA, abbiamo chiesto di fare il punto sulla trasformazione  delle condizioni di lavoro nel corso degli ultimi anni e sugli scenari attesi dopo l'approvazione del Jobs Act.

Le domande che gli abbiamo posto:

- In questa fase stanno cambiando anche gli strumenti di misura della prestazione lavorativa fisica e congnitiva sia del singolo lavoratore sia del lavoro di gruppo ?
- Scientificità o arbitrio nella definizione dei nuovi standard ISO in materia di metrica e odl ? 
- Quali sono gli strumenti a disposizione dei lavoratori e delle lavoratrici per essere a conoscenza regolare la propria prestazione lavorativa ? Quale contrattazione possibile dopo il Jobs Act ?
- Cosa potrebbe e/o dovrebbe fare il sindacato per dotarsi e dotare i lavoratori di una strumentazione efficace per la contrattazione della metrica , degli orari dei turni, dei carichi di lavoro... ?
- Esperienze e considerazioni su percorsi possibili per contrattare condizioni di lavoro dignitose in quest'epoca storica 



---------------------------------


22/01/2015

PODCAST : INVECCHIAMENTO E LAVORO, INTERVISTA AUDIO  AL DOTT. RINALDO GHERSI, MEDICO DEL LAVORO ED ERGONOMO

Intervista al Dott. Rinaldo Ghersi sul tema dell'invecchiamento e lavoro. L'innalzamento delle aspettative di vita e le modifiche delle norme previdenziali costringono al lavoro centinaia di migliaia di persone in condizioni lavorative pesanti che richiedono spesso performances che sono adatte a persone più giovani.



-----------------------------------

22/11/2014


Il lavoro di tutela dei lavoratori in una fase di crisi lunga

Intervista audio  a Ivano Pioppi dell'Ufficio tutela della CGIL  di Bologna
a cura di Gino Rubini

Con questa intervista ha inizio una ricerca sui lavori difficili, di coloro che sono  a contatto quotidiano con il dolore sociale di quest'epoca di crisi lunga. In questa puntata intervistiamo Ivano Pioppi dell'Ufficio Tutela dei lavoratori della Camera del Lavoro di Bologna.
E' il lavoro di operatori come Ivano Pioppi che da una risposta a persone, lavoratori e lavoratrici in grande difficoltà che hanno perso o stanno perdendo il lavoro, persone che stanno male o che si sono ammalate a causa del lavoro.... lavoratori e lavoratrici che trovano una persona competente che li ascolta e costruisce assieme a loro un percorso per la soluzione dei loro problemi. Abbiamo rivolto a Ivano queste domande:

- Mi puoi descrivere il tuo lavoro.

- Racconta quello che fai quando viene da te un lavoratore, una lavoratrice che chiede tutela. Quali sono le casistiche più frequenti in questo periodo.

- Le difficoltà con gli Enti assicurativi Inail  per il riconoscimento delle invalidità, il lavoro, le malattie professionali, le riduzioni di idoneità certificate dai medici competenti e tante altre situazioni di difficoltà con le quali vieni a contatto.....

- Con i tagli dei finanziamenti ai Patronati che ne sarà delle azioni di tutela ai lavoratori ?

- E' molto coinvolgente il tuo lavoro: ascoltare, accogliere il malessere, le paure le preoccupazioni di tante persone in questa fase di crisi.
- Quali sono le criticità e i rischi per chi fa il tuo lavoro. Immagino che sia abbastanza pesante ogni giorno entrare in ufficio preparato ad accogliere il malessere di tante persone...

- Cosa vorresti cambiare nel tuo lavoro, come immagini il futuro ...

L'INTERVISTA AUDIO
( durata 53 minuti . wav )



----------------------------------------------------

07/ novembre 2014

Intervista audio al Dott. Giorgio Di Leone, medico del lavoro e Presidente della SNOP - Società Nazionale degli Operatori della Prevenzione su questi temi 


- Stato dell'arte e prospettive  della prevenzione in materia di salute e sicurezza sul lavoro in questa crisi prolungata che ha messo in difficoltà imprese e istituzioni

- Le linee del Governo in materia di lavoro quali effetti avranno sia sul sistema istituzionale di prevenzione sia nei luoghi di lavoro

- Quali iniziative e progetti ha in cantiere la Snop per la continuità  dei Servizi di prevenzione delle Asl 



L'INTERVISTA AUDIO ( 33 minuti  audio wav )



----------------------------------------------


Podcast Audio.  Una Regione senza  Amianto, la Piattaforma della Cgil E.R. Intervista ad Andrea Caselli Cgil ER. ( 02/07/2014)

Una regione senza amianto.La piattaforma della Cgil Emilia Romagna per gestire il rischio amianto, dalla tutela dei lavoratori ex esposti ed esposti ai problemi della bonifica ambientale.
Intervista ad Andrea Caselli responsabile dell'Area Salute e Sicurezza nel lavoro  della Cgil Emilia Romagna a cura di Gino Rubini, editor di diario prevenzione. .

L'intervista audio ( durata 32 minuti ) 




----------------------------------------------


24/11/2013
Un treno che attraversa la democrazia
Generazione di un’opera, l’opera di una generazione
di Gianni Cascone


Quando il treno scorre sotto la galleria attraversando con rapidità  l'Appennino da Bologna a Firenze molti  sfogliano qualche giornale, sonnecchiano e difficilmente si interrogano su come e in che condizioni hanno lavorato migliaia di persone per realizzare questa opera.

All’inizio degli anni ‘90 la Regione Emilia-Romagna viene investita dalla costruzione dell’Alta Velocità. Agli amministratori pubblici si pone il problema di far fronte a una ‘grande opera’ che attraverserà il loro territorio coinvolgendo le popolazioni della pianura e dell’Appenino: i lavori dureranno anni e richiederanno l’accoglienza di migliaia di lavoratori esterni. Si tratta, proprio nell’Italia turbolenta e sfiduciata di Tangentopoli, di governare un fenomeno estremamente complesso.

Attraverso la voce dei protagonisti il libro racconta come l’amministrazione regionale ha cercato di governare l’impatto della grande opera e come una ASL di provincia, quella di San Lazzaro di Savena, – un piccolo David – si è confrontata con il gigante Golia della TAV per garantire, contro le più nefaste previsioni, la sicurezza sul lavoro ai minatori dei 73 km di gallerie della tratta appenninica Bologna-Firenze. Ma qui non si tratta solo di fare memoria (in un’Italia sempre più smemorata): raccontare la cultura che ha animato i preventori e i funzionari regionali spinge a riflettere su cosa significhi amministrare la cosa pubblica, in un confronto serrato con il presente.


Intervista Audio  all'Autore  (20 minuti)

*****


INTERVISTE
& INTERVENTI



26/11/12 - GLI INTERVENTI DEI MINISTRI FORNERO E BALDUZZI ALLA 2A CONFERENZA GOVERNATIVA AMIANTO


Registrazione audio dell'intervento del Ministro del Lavoro Elsa Fornero
( 30 minuti - formato mp3 )

Registrazione audio dell'intervento del Ministro della Salute Renato Balduzzi
( 30 minuti - formato mp3 )

-------------------------

INTERVISTA AUDIO  AL DOTT.ATTILIO PAGANO SULLA FORMAZIONE PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEL LAVORO CON L'APPROCCIO NO TECHNICAL SKILLS






Abbiamo intervistato il Dott.Attilio Pagano, Presidente della nuova  Associazione Italiana Non-Technical Skill, per conoscere l'approccio sistemico per la formazione alla valutazione e gestione dei rischi nel lavoro.

L'intervista


-----------------------------------

09/11/12 - INTERVISTA AUDIO A NICOLA PONDRANO SULLA II CONFERENZA GOVERNATIVA SULLE PATOLOGIE ASBESTO-CORRELATE CHE  SI TERRÀ DAL 22 AL 24 NOVEMBRE 2012 NELLA CITTÀ DI VENEZIA

L'INTERVISTA
  ( formato mp3, durata 30 minuti )



09/11/12 - INTERVISTA AL DOTT. GIORGIO DI LEONE PRESIDENTE DELLA SNOP SUL TEMA : "I SERVIZI DI PREVENZIONE: QUALE FUTURO"

L'INTERVISTA  ( formato mp3 , durata 15 minuti  )




05/12/11 -  INTERVISTA AL DOTT. DANIELE GANAPINI NUOVA QUASCO SU SGSSL E MOG  AUDIO  30 MINUTI  l'intervista



12/05/11 - INTERVISTA AUDIO  A RAFFAELE ATTI SEGRETARIO FLAI CGIL ER SU SALUTE SICUREZZA LAVORO IN AGRICOLTURA E  AGROINDUSTRIA
L'INTERVISTA

----------------------------

  05/05/11 - INTERVISTA AL DR.GIORGIO DI LEONE, PRESIDENTE DELLA SNOP, SULLO STATO DELL'ARTE DELLA PREVENZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO
L'INTERVISTA

-----------------------------
giugno 2009

Come aiutare chi ha perso il lavoro.
Intervista audio al Prof. Francesco Campione

L'intervista



Come aiutare chi ha perso il lavoro. Intervista audio al Prof. Francesco Campione.

Mentre le cronache dei media  rappresentano le storie di vita e i capricci dei potenti, i clamori di lotte feroci per il potere e le vicende di una politica percepita solo come tecnica del potere,  le persone normali  affrontano nella quotidianità, in silenzio e spesso in solitudine,  le difficoltà della vita . In questa fase di crisi economica centinaia e centinaia di lavoratori e di lavoratrici  si trovano nel giro di pochi giorni nella condizione di  essere senza lavoro, di perdita delle sicurezze di base per il  proprio futuro. Abbiamo intervistato il Prof. Francesco Campione che ha progettato e realizzato a Bologna uno dei primi Servizi di consultazione e di sostegno psicologico per le persone che hanno perso o stanno per perdere il lavoro, abbiamo svolto una riflessione su questa esperienza che è appena agli  inizi, ragionando su ciò che sarebbe utile e opportuno fare per dare modo a queste lavoratrici e lavorarori di  percorrere il tunnel della crisi con il minor danno e sofferenze possibili. segue >>>



"Nemo tenetur ad impossibilia", nessuno è obbligato a fare l'impossibile,   però tutto ciò che è possibile fare per costruire riferimenti e sostegni  per aiutare le persone che si trovano dentro "al tunnel "  della perdita del lavoro va fatto. Questo ci sembra la filosofia  e la cultura  che anima il progetto del Servizio PRIMO MAGGIO  istituito a Bologna , composto da una equipe di giovani psicologi presso l'Associazione  RIVIVERE . (gierre)


L'INTERVISTA AUDIO   ( file della registrazione digitale WMA, durata intervista 37 minuti )



-------------------------

Riferimenti  sitografici
Associazione Rivivere

Articoli
Lavoro precario, futuro difficile, come aiutare chi ha perso il lavoro 


campione foto



Francesco Campione è medico e specialista in Psicologia medica.Insegna Psicologia Clinica, Psicopatologia dello sviluppo e psicologia dei comportamenti sessuali alla Facoltà di Medicina dell'Università di Bologna; Tecniche di Intervento sulla crisi e Psicoterapie di sostegno alla Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica; Psicologia delle Situazioni di Crisi alla Scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute.

È direttore del Master Universitario in "Tanatologia e Psicologia delle situazioni di crisi" e del Corso di Alta Formazione nell'assistenza psicologica di base al lutto traumatico e naturale.
Ha fondato e dirige la Rivista Italiana di Tanatologia (ZETA) e coordina il Servizio di Aiuto Psicologico nelle situazioni di crisi, separazione e lutto, presso il Dipartimento di Psicologia dell'Università degli Studi di Bologna.
Ha fondato l'Istituto di Tanatologia e Medicina psicologica, leader nella formazione tanatologica in campo sanitario ed è tra i fondatori della IATS (International Association of Thanatology and Suicidology) di cui è presidente.
Dirige la collana di Tanatologia, Psicologia delle situazioni di crisi e Bioetica presso l'editore Clueb di Bologna; e la collana "Lutto e Scienze Umane" presso l'editore Armando di Roma.
È presidente dell'Associazione Culturale RIVIVERE che si propone di aiutare chi ha subito un colpo mortale e deve rivivere, e che in collaborazione con l'Università di Bologna e la Fondazione Isabella Seragnoli ha organizzato il Progetto Rivivere, una rete di assistenza psicosociale gratuita per le persone in lutto (già attiva a Bologna e che si propone di estendersi gradualmente in tutto il paese).
Le informazioni sul progetto fondato nel 2007 “L’educazione sentimentale” sono reperibili all’indirizzo:

http://www. educazionesentimentale.unibo.it/default.htm

 

l'intervista è stata curata da Gino Rubini
Bologna 9 giugno 2009




Ultimo aggiornamento ( giovedì 17 marzo 2016 )
< Prec.
Eu Cookies
Informativa Generale sull'applicazione della norma  " Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie" (Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014) per saperne di più >>> clicca qui 


Notizie Salute Sicurezza Lavoro Ambiente Aprile 2016
Amianto

Identificazione dei lavoratori con precedente esposizione ad amianto, diagnosi precoce dei tumori polmonari e sorveglianza sanitaria.

 
Epidemiologia&Prevenzione cover
  
 

ATTI DEL CONVEGNO NAZIONALE

PROMOSSO DALLA FONDAZIONE VITTIME DELL’AMIANTO “BEPI FERRO”

AULA MAGNA, PALAZZO BO, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA
4 DICEMBRE 2014

Scarica l'intera monografia (pdf, 1.5M)

Scarica la versione italiana dell'articolo di H. Vainio, P. Oksa, T. Tuomi, T. Vehmas, H.Wolff "Aggiornamento dei Criteri di Helsinki 2014: l’amianto continua a essere una sfida per la prevenzione e l’attribuzione delle patologie", Epidemiol Prev 2016; 40(1 Suppl 1): 15-19 (pdf, 400K)

Scarica la bibliografia aggiuntiva del contributo di A. Granieri alla Tavola rotonda (pdf, 200K)


Newsletter


Vuoi ricevere la newsletter

di diario prevenzione 

gratuita nella tua email ?



Per iscriverti alla lista

clicca >> qui

La newsletter è gratuita: riceverai al tuo indirizzo e-mail una rassegna stampa quindicinale contenente le principali novità pubblicate su riviste e siti italiani e internazionali che si occupano di prevenzione negli ambienti di vita e di lavoro. La newsletter di diario prevenzione è il mezzo migliore per aggiornarsi.









Rassegna SSL


Rassegna.it - Salute e sicurezza
  • Sindacati: «Piena operatività al Piano nazionale amianto»

    “Il Piano nazionale amianto deve essere pienamente operativo, perché la fibra killer in Italia continua a mietere oltre 3mila vittime all'anno”. Questa in estrema sintesi la richiesta di Cgil, Cisl e Uil illustrata quest'oggi (29 aprile), all'indomani della Giornata mondiale delle vittime del lavoro, nel corso di un'iniziativa tenutasi presso la sala della Regina della Camera dei deputati.

    Accogliamo positivamente la disponibilità del Governo ad aprire un tavolo tecnico, il 5 maggio, così come ha annunciato quest'oggi il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Claudio De Vincenti. Speriamo non sia un'ulteriore operazione di metodo, ma che venga arricchita di contenuti”. A dichiararlo, il segretario confederale della Cgil Fabrizio Solari, a conclusione della conferenza. Il dirigente sindacale si è detto "onestamente preoccupato, perché, a fronte di una contrazione dei posti di lavoro, aumentano gli infortuni, soprattutto in edilizia. Le cause sono la precarietà, intesa come scarsa professionalità, e l'innalzamento dell'età pensionabile: i lavori non sono tutti uguali”.

    Sul tema amianto, l'esponente Cgil torna a ribadire l'importanza del confronto tra istituzioni nazionali e locali, parti sociali e associazioni delle vittime, sottolineando poi tre temi, emersi nel corso del dibattito, che dovrebbero essere considerati e valorizzati nel piano nazionale amianto: “Rivendicare l'uscita anticipata dal lavoro per gli esposti all'amianto; ampliare la logica dei bonus per i privati che decidono di effettuare operazioni di bonifica, cosa che potrebbe avere un effetto anticiclico per il settore delle costruzioni; investire e favorire una filiera industriale adeguata ai processi di bonifica”.

    Per Cgil, Cisl e Uil, “gli obiettivi e gli aggiornamenti del piano nazionale amianto devono favorire le attività di coordinamento della sorveglianza sanitaria di esposti ed ex esposti. È necessario – spiegano in un documento i confederali – prevedere adeguati finanziamenti alla ricerca per la cura delle neoplasie asbesto-correlate e il potenziamento dei centri di specializzazione della cura, il varo di registri dei tumori con una sezione specifica per quelli di natura professionale”.

    Sul fronte della prevenzione, i sindacati chiedono alle regioni, con la collaborazione di Province e Comuni, “la realizzazione di un censimento e di un piano straordinario di lavoro per la rimozione dei materiali contenenti amianto”, e “un'attività coordinata e omogenea del sistema delle agenzie ambientali”. Infine, le tre sigle sollecitano “lo stanziamento di maggiori risorse per il fondo vittime dell'amianto, affinché ci possa essere un risarcimento dignitoso delle vittime”. Per i dirigenti sindacali, occorre poi “razionalizzare i diversi fondi e le politiche assistenziali”.

    Inoltre, secondo Cgil, Cisl e Uil, è necessario agire anche a livello internazionale: “Dalla piena attuazione della risoluzione del Parlamento europeo di lotta all'amianto, alla revisione della direttiva sugli agenti cancerogeni e mutageni per l'adeguamento delle misure di prevenzione e di sorveglianza lungo tutta la vita, passando per la ricerca delle terapie efficaci delle neoplasie asbesto correlate". "Fondamentale – concludono i sindacati nel documento – che venga sancito in tutti i Paesi il divieto di impiegare amianto per qualsiasi utilizzo”.

    Al dibattito hanno preso parte, fra gli altri, i segretari confederali Cisl e Uil, Giuseppe Farina e Silvana Roseto, i presidenti delle commissioni Ambiente, Lavoro e Salute della Camera, rispettivamente Ermete Realacci, Cesare Damiano e Mario Marazziti; Mario Scotti della Civ-Inail; Fabiola Leuzzi di Confindustria e il sottosegretario De Vincenti. Hanno partecipato le associazioni vittime dell’amianto; il Comitato fondo vittime dell’amianto; i rappresentanti di Iss e Ispra e le direzioni generali interessate dei ministeri dell’Ambiente e della Salute e i sindaci dei comuni più coinvolti, tra cui Concetta Palazzetti, primo cittadino di Casale Monferrato.

Podcast






***

E' online il Podcast
Notizie di Diario Prevenzione
 puntata n° 35 
7 marzo 2016

Il Notiziario


***

Intervista ad Andrea Marchetti sullo stato
dell'arte della salute e sicurezza nel lavoro a Ravenna 


***
Per ascoltare le puntate precedenti
clicca qui





Emeroteca Rss

EMEROTECA RSS
di diario prevenzione



i titoli degli articoli e/o degli abstract appena pubblicati dalle Riviste scientifiche più importanti in materia di ambiente lavoro e salute.

EMEROTECA RSS


OH&S Global News
OH&S GLOBAL NEWS

Health and Safety NewsWire from Hazards

Act Now !


I contenuti di diario prevenzione sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 2.5 Unported
Privacy Policy

visite dal 23 settembre 2013